Che cos'è Web3?

0
79
Muhammed AKAN/Shutterstock.com< /figure>

Una nuova parola d'ordine ha preso il sopravvento su Internet: Web3, noto anche come Web 3.0 o web3. La gente dice che è il futuro, ma cosa significa davvero? Diamo un'occhiata a cos'è il Web3 e cosa potrebbe avere in serbo per noi.

Cos'è il Web 3.0?

Web3 è un termine piuttosto nebuloso che significa cose diverse per persone diverse. Promette un Internet che si basa molto meno su grandi aziende come Google o Facebook e più su reti decentralizzate. L'idea alla base è la democratizzazione di Internet piuttosto che la corporativizzazione che vediamo oggi, dove questi enormi conglomerati gestiscono più o meno il web.

Il Web 3.0 farebbe affidamento sulla tecnologia blockchain, oltre che sull'intelligenza artificiale, per distruggere le grandi aziende tecnologiche&8217; stranglehold su Internet e restituirlo a persone normali. Sebbene sia un po' un'utopia, tuttavia, poiché gran parte della tecnologia necessaria per Web3 è agli albori, è una visione attraente per chiunque sia preoccupato per il dominio di grandi aziende come Meta e il loro desiderio per controllare come le persone vivono Internet.

Per capire un po' meglio dove è diretto Internet, però, dobbiamo prima guardare da dove viene.

Web 1.0 e Web 2.0

Il Web 1.0 è stato il primo Web disponibile pubblicamente&8212;lasceremo i precursori come ARPANET fuori considerazione&8212;ed era molto semplice in molti modi. In questo periodo Internet era per lo più solo una raccolta di pagine di sola lettura, senza alcuna reale interattività. Inoltre, la stragrande maggioranza dei siti era gestita da privati ​​o piccole aziende. I giganti di Internet non esistevano ancora, non proprio, comunque.

Pubblicità

Questo è cambiato con il Web 2.0, iniziato intorno al 2004, come molti grandi movimenti come questo è 8217; è difficile datare esattamente. Non solo i siti sono diventati interattivi (social media e simili), ma le grandi aziende hanno preso il controllo di Internet. Certo, le persone normali gestiscono ancora i propri siti, ma ora sono in minoranza.

In effetti, molte aziende, come Facebook e Google, operano esclusivamente come siti Web. Sarebbe stato impensabile prima del 2004.

Web 2.0 vs. Web 3.0

Ciò che distingue il Web 3.0 dai suoi predecessori è che è decentralizzato, più o meno come lo era il Web 1.0, ma è interattivo come lo è il Web 2.0. È un web 2.0 in cui la Big Tech ha molto meno controllo o forse è stata eliminata del tutto. Come dovrebbe funzionare diventa piuttosto complicato.

Come funziona Web3

Come accennato in precedenza, la tecnologia alla base del Web 3.0 è la blockchain, la stessa tecnologia alla base della criptovaluta e degli NFT. In quanto tale, in alcuni ambienti Web3 è diventato sinonimo di tutto ciò che è cripto. Occasionalmente lo vedrai referenziato come un catch-all per qualsiasi cosa abbia a che fare con Bitcoin e simili. Molti progetti Web3 sono app decentralizzate (dApp) che girano sulla blockchain di Ethereum.

L'idea è che i dati vengano mantenuti in uno spazio di archiviazione decentralizzato, quindi sparsi su Internet nel suo insieme piuttosto che in un determinato numero di server farm come nel caso attuale. Il modo in cui questi dati vengono spostati verrebbe registrato in un registro digitale, la blockchain, rendendo il flusso di dati molto trasparente, prevenendone anche l'uso improprio.

Questo decentramento sarebbe un vantaggio per molte persone, poiché potresti accedere più facilmente a Internet da qualsiasi luogo, forse aprendo il Web a un terzo della popolazione mondiale che non ha mai utilizzato Internet. Allo stesso tempo, la promessa è che l'intelligenza artificiale limiterebbe l'abuso del sistema da parte di bot e click farm.

Pubblicità

La promessa è che questa combinazione di trasparenza e intelligenza artificiale renderebbe le cose molto più difficili per aziende come Meta o Google per assumere il controllo del Web come hanno ora e, almeno sulla carta, darebbero alle persone un accesso molto più equo al Web.

Obiezioni al Web3

Un enorme svantaggio del Web 3.0, tuttavia, sarebbe la perdita dell'anonimato. In un sistema completamente trasparente, potresti sempre essere identificato, più o meno allo stesso modo in cui la criptovaluta come Bitcoin non è anonima. In effetti, la segretezza sarebbe completamente fuori dalla finestra, il che potrebbe non essere qualcosa che tutti vogliono.

< strong class='relatedtext'>RELATEDQuanto è anonimo Bitcoin?

Tuttavia, la più grande obiezione al Web 3.0 è che, nella maggior parte dei casi, è del tutto teorico. Sebbene l'idea di un Internet decentralizzato senza Meta e Google sia fantastica, persino meravigliosa, si basa fortemente su tecnologie che non sono state ancora sviluppate.

Ad esempio, la blockchain è fantastica , ma rallenta anche gravemente qualsiasi processo di cui fa parte. Inoltre, il tipo di apprendimento automatico di cui hai bisogno per creare reti avanzate non è ancora disponibile. Tuttavia, la visione di un Internet molto più libero è abbastanza attraente che, anche se il Web 3.0 non andrà a finire in questo modo, sarà disponibile in un altro.

LEGGI SUCCESSIVO

  • › Cosa fa “BB” Significa, e come lo uso?
  • › 6 suggerimenti per creare grafici Microsoft Excel che si distinguono
  • › Nulla di utile deriva da uno scorrimento insensato
  • › Come pulire la porta di ricarica del tuo iPhone
  • › Come aggiungere più porte Ethernet al router
  • › Ricordando VRML: Il Metaverso del 1995