Consenso Govt-Opp sull'abrogazione delle leggi agricole: Tomar

0
57

Il ministro dell'agricoltura dell'Unione Narendra Singh Tomar

CON L'opposizione che accusa il governo di non consentire una discussione sulla legge sull'abrogazione delle leggi agricole, 2021, il ministro dell'agricoltura dell'Unione Narendra Singh Tomar ha dichiarato lunedì che era “consenso” sulla questione. Ha anche detto che una discussione sul disegno di legge avrebbe potuto iniziare a Lok Sabha, ma le proteste dei partiti di opposizione l'hanno escluso.

Tomar ha affermato che il governo ha promulgato le tre leggi agricole a beneficio degli agricoltori. “Il governo aveva discusso con i sindacati agricoli in protesta, ma ci dispiace non essere riusciti a spiegare i vantaggi delle leggi agricole”, ha detto.

Tomar ha affermato che l'opposizione voleva che le leggi fossero abrogate, e quando il governo ha acconsentito, c'è stato consenso.

https://images.indianexpress.com/2020/08/1×1.png

A Lok Sabha, il portavoce Om Birla ha ripetutamente chiesto ai membri dell'opposizione di tornare ai loro posti in modo che potesse aver luogo una discussione, ha affermato Tomar. Se ci fosse stata una discussione, il governo avrebbe sicuramente risposto, ha detto.

Tomar ha affermato che il primo ministro Narendra Modi ha mantenuto la parola data mentre il disegno di legge è stato approvato il primo giorno della sessione invernale. Ha affermato che il Centro ha cercato di portare avanti il ​​settore agricolo attraverso diversi schemi negli ultimi sette anni.

Ha affermato che il governo ha implementato l'MSP secondo le raccomandazioni del Comitato Swaminathan e che gli appalti basati sull'MSP sono quasi raddoppiato rispetto al 2014.

📣 L'Indian Express è ora su Telegram. Fai clic qui per unirti al nostro canale (@indianexpress) e rimanere aggiornato con gli ultimi titoli

Per tutte le ultime notizie sull'India, scarica l'app Indian Express.

  • Il sito web di Indian Express è stato valutato GREEN per la sua credibilità e affidabilità da Newsguard, un servizio globale che valuta le fonti di notizie per i loro standard giornalistici.