L'affiliato RSS cerca il rollback dei tagli dei dazi all'importazione

0
110

BKS ha chiesto una politica di import-export a lungo termine per i prodotti agricoli e ha chiesto al governo di annullare i tagli dei dazi all'importazione. | (Immagine rappresentativa)

Bharatiya Kisan Sangh, il sindacato degli agricoltori affiliato all'RSS, ha accusato il governo di allentare le importazioni in un momento in cui gli agricoltori hanno l'opportunità di vendere i prodotti a un buon prezzo.

In una dichiarazione rilasciata sabato, il gruppo ha chiesto una politica di import-export a lungo termine per i prodotti agricoli e ha chiesto al governo di annullare i tagli dei dazi all'importazione. Diceva di aver consegnato un memorandum al ministro del Commercio Piyush Goyal.

“Il mais non viene acquistato al prezzo minimo di supporto (MSP) in nessuno stato. E quando arriva il momento per il mercato stesso di offrire il prezzo, allora i prezzi vengono controllati allentando le importazioni. Il mais è una buona alternativa alla farina di soia come foraggio per pollame. Ma facilitando l'importazione di farina di soia, il governo infastidisce i coltivatori di mais”, afferma la dichiarazione, citando il memorandum.

https://images.indianexpress.com/2020/08/1×1.png

Il Il comunicato, firmato dal segretario generale della BKS, Badri Narayan Chaudhary, ha anche affermato che la farina di soia deriva da colture geneticamente modificate che potrebbero “minacciare l'etichetta non geneticamente modificata di cui l'India gode nel mercato internazionale”.

“Allo stesso modo, quando sarà il momento che i prodotti di cotone raggiungano i mercati, l'arrivo del cotone importato non farà altro che smorzare il mercato. Solo di recente, solo la notizia di una delegazione della federazione (tessile) che ha incontrato il ministro ha fatto salire i prezzi del cotone di 1.000 rupie la tonnellata. La maggior parte degli agricoltori è costretta a vendere al di sotto dell'MSP. Ma quando c'è una situazione in cui possono fare un po' più del MSP sul mercato, i prezzi vengono fatti scendere attraverso l'allentamento delle importazioni”, ha affermato il BKS.

La scorsa settimana, Goyal aveva incontrato aziende dell'industria tessile e aveva avvertito i commercianti di balle di cotone di astenersi dalla manipolazione dei prezzi o di ricorrere all'accaparramento. Aveva anche detto loro di “risolvere la questione dei prezzi del cotone in uno spirito di collaborazione piuttosto che di concorrenza”.

“I prezzi del cotone si attestano al di sopra del livello MSP di circa il 40%, ovvero Rs 8.500 per quintale contro un prezzo minimo di supporto (MSP) di Rs 6.025 per quintale. Gli agricoltori stanno ottenendo prezzi ragionevolmente buoni per i loro prodotti, il che è in tandem anche con altri prodotti agricoli”, ha affermato una dichiarazione del governo rilasciata dopo l'incontro.

BKS è stato sulla stessa pagina di Samyukt Kisan Morcha, il collettivo sindacale degli agricoltori che si mobilita contro le leggi agricole, per quanto riguarda la richiesta di una garanzia legale per il prezzo minimo di sostegno.

📣 L'Indian Express è ora su Telegram. Fai clic qui per unirti al nostro canale (@indianexpress) e rimanere aggiornato con gli ultimi titoli

Per tutte le ultime notizie sull'India, scarica l'app Indian Express.

  • Il sito web di Indian Express è stato valutato GREEN per la sua credibilità e affidabilità da Newsguard, un servizio globale che valuta le fonti di notizie per i loro standard giornalistici.

© The Indian Express (P ) Ltd