Almeno 2 persone sono morte durante la prima tempesta invernale nel Regno Unito

0
74

Enormi onde si infrangono contro la diga e il faro di Roker dopo che raffiche di quasi 100 miglia (160 km) all'ora hanno colpito alcune aree del paese durante la tempesta Arwen, a Sunderland, in Inghilterra, sabato novembre 27, 2021. Il Met Office ha emesso un raro avviso rosso per il vento dalle 15:00 di venerdì alle 02:00 di sabato poiché la prima tempesta invernale era destinata a colpire il paese. (AP)

Almeno due persone sono morte nel Regno Unito dopo che la prima tempesta invernale dell'anno ha colpito parti del paese con raffiche di quasi 160 km/h.

La tempesta, che è stata battezzata Arwen dal Met Office del paese, ha colpito parti del nord dell'Inghilterra, della Scozia e dell'Irlanda del Nord in modo particolarmente duro, causando la chiusura di strade, ritardi dei treni, interruzioni di corrente e onde alte.

La polizia della Cumbria, nel nord-ovest dell'Inghilterra, ha detto che un uomo è morto dopo che un albero gli è caduto addosso poco prima delle 23:00 di venerdì. Nell'Irlanda del Nord, un uomo è stato ucciso quando la sua auto è stata investita da un albero che cade.

https://images.indianexpress.com/2020/08/1×1.png

Sebbene il peggio della tempesta sembri essere passato, alle persone è stato consigliato di fare attenzione a viaggiare sabato, poiché le reti ferroviarie hanno segnalato interruzioni ai servizi in mezzo a venti ancora forti e forti nevicate.

“ La tempesta Arwen ha generato venti pericolosamente forti durante la notte, con raffiche di oltre 90 mph registrate,” ha detto il capo meteorologo del Met Office Steve Ramsdale. I forti venti si sposteranno a sud attraverso il Regno Unito durante il giorno, indebolendo gradualmente.

📣 L'Indian Express è ora su Telegram. Fai clic qui per unirti al nostro canale (@indianexpress) e rimanere aggiornato con gli ultimi titoli

Per tutte le ultime notizie dal mondo, scarica l'app Indian Express.

  • Il sito web di Indian Express è stato valutato GREEN per la sua credibilità e affidabilità da Newsguard, un servizio globale che valuta le fonti di notizie per i loro standard giornalistici.