Spiegato: perché l'India e altri paesi stanno rilasciando petrolio dalle riserve strategiche?

0
63

Nella prima fase del progetto SPR, sono state commissionate caverne rocciose sotterranee con stoccaggio totale di 5,33 MMT a Visakhapatnam (1,33 MMT), Mangalore (1,5 MMT) e Padur in Karnataka (2,5 MMT). (Fonte: ISPRL)

La mossa dell'India per rilasciare 5 milioni di barili di petrolio dalle sue riserve strategiche come parte di un sfida coordinata condotta dagli Stati Uniti contro i produttori dell'OPEC+’ la mossa del cartello per frenare la produzione è la prima volta che Nuova Delhi attinge alle sue riserve per sfruttarle come strumento geopolitico. L'olio sarà rilasciato “in parallelo e in consultazione con” Stati Uniti, Cina, Giappone e Corea del Sud, ha affermato il ministero del Petrolio in una dichiarazione martedì, senza specificare un lasso di tempo. Il Regno Unito ha annunciato che rilascerà 1,5 milioni di barili di greggio; gli Stati Uniti dovrebbero rilasciare 50 milioni di barili.

ha spiegato.Live |”Importante ridurre al minimo l'impronta di carbonio, ma l'India non può versare carbone per i prossimi 25 anni”

Perché questi paesi stanno rilasciando petrolio dalle riserve strategiche?

Fa parte di uno sforzo concertato per negare la pressione al rialzo sui prezzi del greggio da parte dell'OPEC+ — un raggruppamento di 13 paesi esportatori di petrolio a cui dal 2016 si sono aggiunti altri 10 guidati dalla Russia per decidere le quote di produzione — mantenere l'offerta al di sotto della domanda, anche se l'azione è in gran parte di natura simbolica. L'India ha chiesto un aumento dell'offerta da parte dell'OPEC+ in più forum internazionali e nei colloqui bilaterali con i paesi produttori di petrolio. L'India sostiene che gli alti prezzi del greggio stanno influenzando la ripresa economica post-Covid, specialmente nei paesi in via di sviluppo.

In un comunicato, la Casa Bianca ha affermato che i consumatori e le imprese americane risentono dell'impatto dei prezzi elevati. 8220;perché l'offerta di petrolio non ha tenuto il passo con la domanda mentre l'economia globale emerge dalla pandemia”.

https://images.indianexpress.com/2020/08/1×1.png Riserve globali di greggio

In che modo questo influirà sui prezzi del greggio?

I discorsi su un rilascio coordinato di riserve da parte dei grandi paesi consumatori di petrolio avevano già avuto un ruolo nel far scendere i prezzi da un massimo di 86,4 dollari a fine ottobre a meno di 80 dollari al barile lunedì. Il Brent, tuttavia, ha recuperato mercoledì a 82,3 dollari al barile con alcuni analisti che hanno notato che gli Stati Uniti hanno rilasciato meno petrolio dalle sue riserve di quanto previsto. Gli analisti di Goldman Sachs hanno affermato mercoledì che il rilascio coordinato guidato dagli Stati Uniti potrebbe aggiungere circa 70-80 milioni di barili di offerta di greggio, meno degli oltre 100 milioni di barili che il mercato sta scontando.

Funzionari del governo hanno notato che l'azione coordinata sarebbe un passo nella direzione della riduzione dei prezzi internazionali del petrolio. I prezzi “globali” sono aumentati grazie agli sforzi di Russia e Arabia Saudita. Ora che gli Stati Uniti hanno annunciato il rilascio di petrolio dalle riserve, stiamo cooperando in questo passaggio per garantire che i prezzi del greggio rimangano sotto controllo,” ha detto un funzionario. L'Arabia Saudita e la Russia sono i maggiori produttori di petrolio del gruppo OPEC+, che ha indicato che potrebbe rivedere i suoi piani per aumentare gradualmente la produzione alla luce dei rilasci da riserve strategiche.

L'OPEC+, che controlla circa la metà della produzione mondiale di petrolio, ha ridotto la produzione di 10 milioni di barili al giorno nell'aprile 2020, quando i prezzi sono scesi sotto i 20 dollari al barile a causa del crollo della domanda globale a causa dei blocchi. Il cartello è stato accusato di essere lento a ripristinare i livelli di produzione nonostante un forte aumento dei prezzi del greggio nel 2021. Anche dopo un previsto aumento della produzione di 400.000 barili al giorno a dicembre, la produzione dell'OPEC+ sarà comunque inferiore ai livelli di riferimento di paesi membri di quasi 5,4 milioni di barili al giorno.

Best of Explained

Clicca qui per ulteriori informazioni

In che modo gli alti prezzi del greggio hanno influito sull'India?

Gli alti prezzi globali hanno contribuito a far pagare ai consumatori prezzi record per benzina e diesel in tutto il paese. A Delhi, la benzina viene venduta al dettaglio a Rs 104,0 al litro e il diesel a Rs 86,7 al litro, rispettivamente in aumento del 27% e del 21% rispetto a un anno fa. I consumatori stanno affrontando prezzi significativamente più alti rispetto a quelli precedenti al 2021, nonostante una recente mossa del Centro di tagliare le accise sulla benzina di 5 rupie al litro e sul diesel di 10 rupie al litro.

Nel 2020 il Centro aveva aumentato le accise centrali su benzina e diesel rispettivamente di Rs 13 e Rs 16 al litro, nel tentativo di sostenere le entrate a causa del crollo dell'attività economica a causa della pandemia. Alcuni stati hanno anche aumentato l'IVA sui carburanti.

Newsletter | Fai clic per ricevere le spiegazioni migliori della giornata nella tua casella di posta

Quali sono le riserve strategiche di petrolio dell'India e perché sono necessarie?

< p>Le riserve strategiche dell'India sono lo sforzo di un piano più ampio per costruire una riserva di emergenza con milioni di barili di greggio, sulla falsariga delle riserve che gli Stati Uniti e i loro alleati occidentali hanno istituito dopo la prima crisi petrolifera del 1973- 74. Nell'ambito della prima fase del progetto Strategic Petroleum Reserve, sono state commissionate caverne rocciose sotterranee con stoccaggio totale di 5,33 MMT, o circa 38 milioni di barili di petrolio greggio, in tre località — Visakhapatnam (1,33 MMT), Mangalore (1,5 MMT) e Padur in Karnataka (2,5 MMT).

Queste strutture possono fornire circa 9,5 giorni di fabbisogno di petrolio greggio indiano in base ai livelli di consumo del 2019-20. Gli impianti di stoccaggio combinati delle Oil Marketing Company (OMC) nel paese possono contenere abbastanza petrolio greggio per soddisfare il fabbisogno di 64,5 giorni, portando la capacità nazionale totale di stoccaggio di petrolio greggio e prodotti petroliferi a 74 giorni, secondo il Centro. L'India sta ampliando di 6,5 MMT le sue riserve strategiche di stoccaggio del petrolio in due località — Chandikhol in Odisha (4 MMT) e Padur (2,5 MMT).

L'Agenzia internazionale per l'energia (IEA) raccomanda che tutti i paesi detengano scorte di greggio per un valore di 90 giorni di importazioni. L'India importa circa l'85 per cento del suo fabbisogno di greggio. Il petrolio greggio dalle riserve deve essere rilasciato da un comitato autorizzato costituito dal governo, in caso di interruzioni dell'approvvigionamento dall'estero. Questi includono qualsiasi calamità naturale o evento globale imprevisto che porta a un aumento anomalo dei prezzi.

Un alto funzionario del governo ha affermato che questo sarebbe il primo caso in cui l'India utilizza le riserve strategiche per influenzare i prezzi internazionali, aggiungendo che l'India ha anche ridotto le sue riserve all'inizio di quest'anno per rifornire le raffinerie mentre i prezzi del greggio stavano aumentando.

< p>Un rilascio di 5 milioni di barili dalle riserve strategiche equivarrebbe a circa il 13% delle riserve strategiche di petrolio dell'India. Un rilascio di 50 milioni di barili di greggio dalle riserve strategiche statunitensi equivarrebbe a circa l'8,3% dei 604,5 milioni di barili di greggio immagazzinati nelle riserve strategiche statunitensi.

Questo articolo è apparso per la prima volta nel edizione cartacea del 26 novembre 2021 con il titolo ‘Olio per le emergenze’.

📣 The Indian Express è ora su Telegram. Fai clic qui per unirti al nostro canale (@indianexpress) e rimanere aggiornato con gli ultimi titoli

Per tutte le ultime notizie spiegate, scarica l'app Indian Express.

  • Il sito web di Indian Express è stato valutato GREEN per la sua credibilità e affidabilità da Newsguard, un servizio globale che valuta le fonti di notizie per i loro standard giornalistici.

© The Indian Express (P ) Ltd