Personale BSF tra 5 detenuti, la polizia del Jharkhand afferma di aver fornito armi a maoisti e gruppi terroristici

0
132

Squadra antiterrorismo (ATS) SP Prashant Anand ha affermato che i sequestri includevano 14 pistole semiautomatiche. (File/Rappresentante)

La squadra antiterrorismo della polizia del Jharkhand (ATS) ha dichiarato giovedì che un capo della polizia in servizio della BSF e un personale della BSF in pensione erano tra le cinque persone arrestate con l'accusa di aver fornito armi e munizioni a quadri del CPI (maoisti) e “bande terroristiche organizzate” in tutto il paese.

Questo avviene meno di due settimane dopo che l'ATS ha arrestato un membro del personale CRPF e altri tre con l'accusa di aver fornito armi e munizioni a gruppi ultra banditi e altri.

Identificando il capo della polizia BSF come Kartik Behra, un residente di Jharkhand, la polizia ha affermato di aver recuperato “rubato” munizioni, caricatori e detonatori dal complesso del 116 battaglione della BSF a Ferozepur, nel Punjab, dove era stato assegnato. Anche il personale in pensione della BSF, Arun Kumar Singh, residente nel Bihar, è stato assegnato in precedenza al battaglione 116, ha detto la polizia.

https://images.indianexpress.com/2020/08/1×1.png

Il altri tre che sono stati arrestati — Kumar Gurlal, Shivlal Dhawal Singh Chauhan e Hirla Guman Singh — sono del Madhya Pradesh.
“Abbiamo condotto incursioni per accertare il nesso tra catene di approvvigionamento, bande interstatali’ canali, transazioni in Punjab, Rajasthan, Bengala occidentale, Maharashtra e Bihar, tra le altre aree. È emersa una grande rete che fornisce armi e munizioni come INSAS, AK-47 e fucili da 9 mm alle organizzazioni terroristiche,” ha detto Jharkhand IG (Operazioni) Amol Venukant Homkar.

ATS SP Prashant Anand ha affermato che i sequestri includevano 14 pistole semiautomatiche. “Le armi sono per lo più prodotte in campagna, ma la maggior parte delle munizioni viene trafugata dalle forze di sicurezza… Stiamo indagando sul ruolo di altro personale BSF,” ha detto.

Alla domanda se le indagini avessero rivelato il coordinamento tra le forze, Homkar ha detto che era ancora una questione di indagine.

Fonti della polizia hanno detto che stavano anche indagando se i documenti fossero stati falsificati per rubare le munizioni. “Stiamo cercando documentazione falsa di sparo di proiettili durante un'operazione… Inoltre, le forniture sono arrivate anche dai campus BSF di Jodhpur e Jaisalmer… Sospettiamo il coinvolgimento di più personale paramilitare,” ha detto una fonte.

📣 L'Indian Express è ora su Telegram. Fai clic qui per unirti al nostro canale (@indianexpress) e rimanere aggiornato con gli ultimi titoli

Per tutte le ultime notizie sull'India, scarica l'app Indian Express.

  • Il sito web di Indian Express è stato valutato GREEN per la sua credibilità e affidabilità da Newsguard, un servizio globale che valuta le fonti di notizie per i loro standard giornalistici.

© The Indian Express (P ) Ltd