Il marito è giustificato nel picchiare la moglie? Il sondaggio ha risposte significative

0
66

Delle donne intervistate, Telangana è in testa con l'83,8 per cento di esse, affermando che gli uomini sono giustificati per picchiare le proprie mogli; Himachal Pradesh ha registrato il più basso al 14,8 per cento.

Un tasso di fertilità in calo e un aumento dei loro conti bancari indicano la crescente emancipazione delle donne, ma quando si tratta di atteggiamenti nei confronti della violenza domestica, l'ultimo sondaggio nazionale sulla salute della famiglia mostra la distanza che deve essere percorsa.

Risposte alla domanda, “Secondo te, un marito è giustificato nel picchiare o picchiare sua moglie?”, da ben 18 stati e Jammu e Kashmir stanno dicendo.

Tra le donne intervistate, Telangana ha guidato con l'83,8 per cento di loro dicendo che gli uomini sono giustificati per picchiare le loro mogli; Himachal Pradesh ha registrato il più basso al 14,8 per cento. Tra gli uomini, il Karnataka è in testa con l'81,9% degli intervistati che afferma che tale comportamento è giustificato contro il 14,2% dell'Himachal Pradesh.

https://images.indianexpress.com/2020/08/1×1.png Leggi anche |Sondaggio NFHS fuori: calo delle donne che possiedono proprietà, ma migliore autonomia finanziaria e sociale

Il sondaggio ha posto la domanda e poi ha elencato il “seguente (sette) situazioni” come motivo per picchiare o picchiare la moglie: se esce senza dirglielo; se trascura la casa oi figli; se litiga con lui; se si rifiuta di fare sesso con lui; se non cucina correttamente il cibo; se la sospetta di essere infedele; se mostra mancanza di rispetto per i suoceri.

Secondo il sondaggio, i motivi più comuni citati per giustificare l'abuso domestico: mancanza di rispetto nei confronti dei suoceri , trascurando la casa e i bambini.

Leggi anche | National Family Health Survey-5: Salto nelle donne che usano conti bancari, telefoni

I dati relativi alle indagini svolte nel 2019-21 sono stati rilasciati mercoledì. Questi sono stati condotti in Assam, Andhra Pradesh, Bihar, Goa, Gujarat, Himachal Pradesh, Jammu e Kashmir, Karnataka, Kerala, Maharashtra, Manipur, Meghalaya, Mizoram, Nagaland, Sikkim, Telangana, Tripura e Bengala occidentale.

< p>

Gli altri Stati che hanno un'alta percentuale di donne che giustificano la violenza domestica sono Andhra Pradesh (83,6 per cento), Karnataka (76,9 per cento), Manipur (65,9 per cento) e Kerala (52,4 per cento). Gli uomini dell'Himachal Pradesh e del Tripura hanno registrato la più bassa accettazione di abusi domestici con solo il 14,2 percento, il 21,3 percento degli intervistati d'accordo.

Dati dell'NFHS-4 (2015-2016) per l'intero paese pubblicati a gennaio Il 2018 ha affermato che mentre il 52% delle donne intervistate riteneva ragionevole che un marito picchiasse la moglie, solo il 42% degli uomini era d'accordo.

Nell'ultimo sondaggio, dei 18 stati, le donne intervistate in 13 — Manipur, Gujarat, Nagaland, Goa, Bihar, Assam, Maharashtra, Karnataka, Telangana, Nagaland, Himachal Pradesh, Kerala e Bengala occidentale — ha scelto la “mancanza di rispetto ai suoceri” come motivo principale per giustificare il pestaggio.

Segue la seconda opzione: “trascurare casa e figli” per aver accettato la violenza del coniuge. “Essere sospettato di essere infedele” ha il minor numero di giustificazioni per essere picchiato. Solo le donne (21%) nel Mizoram lo scelgono come motivo principale di abuso fisico rispetto alle altre due opzioni.

Sharada AL, direttrice di Population First, una ONG che lavora per i diritti delle donne, ha dichiarato: “Questo tipo della mentalità patriarcale è profondamente radicata nelle menti delle donne che pensano che servire la famiglia e il marito dovrebbero essere la loro prima priorità.”

📣 L'Indian Express è ora attivo Telegramma. Fai clic qui per unirti al nostro canale (@indianexpress) e rimanere aggiornato con gli ultimi titoli

Per tutte le ultime notizie sull'India, scarica l'app Indian Express.

  • Il sito web di Indian Express è stato valutato GREEN per la sua credibilità e affidabilità da Newsguard, un servizio globale che valuta le fonti di notizie per i loro standard giornalistici.

© The Indian Express (P ) Ltd