Perché è ora che Samsung uccida Bixby?

0
52
Samsung

Gli assistenti vocali svolgono un ruolo significativo nella vita di tutti i giorni. Che si tratti di chiedere indicazioni stradali, programmare un pasto o impostare una sveglia, così ti alzi in primo luogo, probabilmente Alexa, Google o Siri sono coinvolti nel processo. Non sorprende che Samsung volesse una fetta della torta, ma sta perdendo tempo?

Lo sforzo dell'azienda coreana, Bixby, è stato discusso a lungo durante la conferenza dell'azienda del 2017. Ha debuttato sul Galaxy S8 e S8+ e sembrava che potesse trovare un posto tra gli assistenti vocali affermati dell'epoca.

Sfortunatamente, non ha funzionato così, e Bixby invece è finito popolare quanto Cortana di Microsoft. Allora, dove è andato storto esattamente? E Samsung dovrebbe continuare a provare? Diamo un'occhiata.

Sommario

Android ha già un Assistente superiore
Bixby non ha mai ottenuto l'adozione che Samsung voleva
Samsung potrebbe concentrare questi sforzi sulla casa intelligente

Android ha già un assistente superiore

Justin Duino

Anche se sono dalla stessa “parte,” Bixby è in competizione con Google Assistant per lo spazio nella nostra vita quotidiana—e questa è una battaglia che è sempre improbabile che Samsung riesca a vincere. Google Assistant è uno degli assistenti vocali più funzionali e completi disponibili—come lo era nel 2017 quando Bixby è stato lanciato con il Samsung Galaxy S8.

Quando è stato lanciato Bixby, Google Assistant era in circolazione per un anno Assistant e ha lavorato senza problemi su molti dispositivi e su diversi marchi. Puoi usarlo con il tuo telefono, Chromebook, Smart TV, dispositivi indossabili e una varietà di dispositivi Smarthome. Bixby alla fine ha offerto questa maggiore funzionalità ma si è concentrato sui prodotti Samsung, limitando fortemente la sua base di utenti.

Google Assistant è incluso automaticamente anche su qualsiasi telefono con Android 6.0 o versioni successive. Pertanto, gli utenti dei dispositivi Samsung lo hanno subito pronto all'uso senza ulteriori passaggi oltre a impostarlo come predefinito.

Si potrebbe obiettare che Bixby stava cercando di dare l'impressione di avere più personalità di Google Assistant. Google Assistant non ha un nome umano, il che fa sembrare immediatamente il tutto più freddo e meno amichevole di Siri o Alexa. A prima vista, il nome di Bixby ha tonnellate di “personalità,” suona come una specie di maggiordomo eccentrico e contorto con cui andresti nelle avventure. Ma d'altra parte, potrebbe anche sembrare molto più sciocco quando stai abbaiando comandi in presenza di altre persone. “Siri” e “Alexa” non sono così stravaganti e “ok, Google” sembra solo un po' più professionale.

Forse un problema più significativo erano le lotte di Bixby con accenti non standard. Le prime impressioni sono tutto, e se il tuo nuovo stravagante assistente vocale ha una delle sue funzioni più preziose disabilitata quando inizialmente gli dai una possibilità, perché non dovresti semplicemente tornare all'Assistente Google e dimenticare che Bixby è mai esistito?< /p>

È iniziato come inferiore al suo diretto concorrente e probabilmente non ha mai chiuso il terreno tra i due. E per amor di discussione, diciamo che al momento era altrettanto funzionale dell'Assistente Google, perché dovresti cambiare?

Bixby non ha mai ottenuto l'adozione da parte di Samsung

Samsung considerava Bixby importante, così importante che aveva un pulsante dedicato sul lato del Galaxy S8 e S8+, i dispositivi di punta dell'azienda all'epoca. Il pulsante Bixby avrebbe potuto essere utilizzato per accedere alla fotocamera, fare uno screenshot o avviare l'app preferita di un utente o uno qualsiasi degli altri milioni di cose che le persone avrebbero più probabilmente usato rispetto a Bixby.

Grazie al posizionamento del pulsante Bixby, gli utenti potrebbero attivare accidentalmente l'assistente. Ciò ha reso difficile ignorare Bixby, che potrebbe magicamente apparire ogni volta che prendi il tuo dispositivo nel modo sbagliato o addirittura sfiora il lato.

Alla fine, le persone stavano rimappando il pulsante Bixby, quindi ha lanciato qualcosa di utile—o semplicemente disabilitato il pulsante e averlo seduto lì inerte. Se cerchi su Google “Bixby,” vedrai tanti articoli sulla disattivazione o rimozione delle guide sull'utilizzo delle sue funzionalità, il che non è un buon segno. Samsung ha anche ricevuto il suggerimento: il Galaxy S10 ha permesso agli utenti di rimappare il pulsante con quella funzionalità di rollback attraverso le serie di dispositivi S9 e S8. Il pulsante è scomparso completamente dal Note 10 in poi.

Come Google Assistant, Bixby ha risolto molti errori e si è sviluppato da allora. Tuttavia, le seconde possibilità non sono mai garantite e la maggior parte delle persone che hanno provato l'assistente inizialmente potrebbe pensare che accenderlo di nuovo sia una perdita di tempo. Peggio ancora è la reputazione. Se menzioni Bixby alle persone, potrebbero derivare connotazioni negative a causa della sua ricezione iniziale. Non vuoi essere il bambino i cui genitori gli hanno comprato i Go-Bot per Natale. Non vuoi essere quello nel tuo gruppo di amici con l'assistente vocale K-Mart.

Samsung potrebbe concentrare questi sforzi sulla Smart Home

Samsung

Bixby riceve ancora aggiornamenti regolari e Samsung sembra ancora cercare di portare la sua creazione nella vita delle persone. Tutto questo sforzo sembra uno spreco di risorse, soprattutto perché ci sono aree in cui Samsung potrebbe eccellere e farebbe meglio a concentrarsi.

Samsung è già un leader rispettato nel settore della casa intelligente. La sua app SmartThings mira a semplificare la tua casa intelligente. Insieme a Google e Apple, anche Samsung salterà a bordo con Project Matter il prossimo anno, il che significa che sarà a bordo con il nuovo standard del settore.

Il mercato della casa intelligente dovrebbe crescere di oltre 15% anno su anno. Oltre ad essere un mercato in rapida espansione, SmartThings dovrebbe funzionare perfettamente con la maggior parte dei dispositivi domestici intelligenti una volta implementato Project Matter. Con il supporto di Project Matter, piuttosto che qualcosa che funziona esclusivamente sui dispositivi Samsung—Samsung avrà un'app in grado di competere con il resto del mercato.

C'è, tuttavia, un intoppo. Samsung ha integrato Bixby in SmartThings. Con i due servizi integralmente collegati, le persone potrebbero essere scoraggiate e guidate verso una delle tante altre app per la casa intelligente disponibili. Se devi sopportare Bixby per usare un'app, puoi sterzare. Se hai bisogno di un dispositivo che esegua Bixby per ottenere il massimo dalla tua casa intelligente, questo è un problema significativo.

Quindi, la conclusione è: oltre alla riallocazione di alcune risorse, SmartThings potrebbe eliminare la contaminazione di Bixby e diventare un luogo all-in-one per gestire i dispositivi Project Matter.