La Casa Bianca afferma che Joe Biden intende candidarsi di nuovo nel 2024

0
58

presidente degli Stati Uniti Joe Biden. (AP/File)

Stati Uniti Il presidente Joe Biden intende candidarsi per la rielezione nel 2024, ha detto lunedì ai giornalisti la portavoce della Casa Bianca Jen Psaki.

Biden, 79 anni, ha subito un calo negli indici di approvazione del suo lavoro negli ultimi mesi, guidando alcuni democratici per chiedersi se potrebbe non cercare un altro mandato di quattro anni.

“Lo è. Questa è la sua intenzione,” Psaki ha detto che Biden è volato a bordo dell'Air Force One per un evento del Ringraziamento con le truppe statunitensi a Fort Bragg, nella Carolina del Nord.

https://images.indianexpress.com/2020/08/1×1.png Notizie principali in questo momento

Clicca qui per saperne di più

I democratici sono stati scossi dalle vittorie repubblicane nelle elezioni statali della Virginia all'inizio di questo mese e da una vittoria di misura democratica nel New Jersey .

Sono sorte domande sulla fattibilità del vicepresidente Kamala Harris nel 2024 se Biden decidesse di non candidarsi di nuovo. Un recente sondaggio di USA TODAY/Suffolk University l'ha trovata con un punteggio di approvazione del lavoro del 28%.

Biden ha subito il suo primo esame fisico venerdì da quando è entrato in carica a gennaio e i medici hanno scoperto che ha un'andatura irrigidita e ha attribuito frequenti attacchi di tosse al reflusso acido. I medici hanno detto che era in grado di servire.

Le prospettive politiche di Biden sembravano essere state sostenute la scorsa settimana dall'approvazione da parte del Congresso di un piano infrastrutturale da 1 trilione di dollari. Sono ancora in discussione altri $ 2 trilioni di spesa per un pacchetto di reti di sicurezza sociale.

📣 L'Indian Express è ora su Telegram. Fai clic qui per unirti al nostro canale (@indianexpress) e rimanere aggiornato con gli ultimi titoli

Per tutte le ultime notizie dal mondo, scarica l'app Indian Express.

  • Il sito web di Indian Express è stato valutato GREEN per la sua credibilità e affidabilità da Newsguard, un servizio globale che valuta le fonti di notizie per i loro standard giornalistici.