Come eseguire l'SSH nel tuo Raspberry Pi

0
41
MAB32/Shutterstock.com

Dopo aver configurato il tuo Raspberry Pi, potresti non aver bisogno di un display. Quando arriva il momento delle attività di manutenzione, come aggiornamenti e riavvii, puoi utilizzare Secure Shell (SSH) invece di collegare un monitor. Ti mostreremo come.

Cos'è SSH?

SSH, spesso scritto tutto in minuscolo, sta per Secure Shell. Ti consente di connetterti in remoto a un server o sistema da un altro dispositivo utilizzando comunicazioni crittografate.

Il vantaggio principale di SSH è la crittografia stessa. Con protocolli di accesso remoto meno sicuri, come FTP, tutto viene inviato in testo normale. Un hacker può fiutare quelle comunicazioni e registrare cose come nomi utente e password. Poiché SSH è crittografato, non è più possibile.

RELAZIONATO: Che cos'è la crittografia e come funziona?

Prima di attivare SSH, attenzione alla sicurezza

Attivare SSH è facile, ma non anticipiamo noi stessi . Innanzitutto, assicurati che il tuo Raspberry Pi sia sicuro. Inizia con la password del tuo account utente.

Pubblicità

Quando configuri per la prima volta il tuo Raspberry Pi, ti dovrebbe essere stato chiesto di cambiare la password del tuo account utente. Se non l'hai fatto, devi farlo ora. Apri il terminale, quindi inserisci il comando passwd.

passwd

Ti verrà chiesto di inserire la password attuale, quindi scegline una nuova.

RELAZIONATO:< /strong> 10 modi per generare una password casuale dalla riga di comando di Linux

Scopri l'indirizzo IP o il nome host per il tuo Raspberry Pi

Dovrai anche conoscere il nome host o l'indirizzo IP del tuo Pi. Dal terminale, digita:

hostname -i

Questo fornirà gli indirizzi IP per il tuo Raspberry Pi. Potrebbero benissimo essercene diversi elencati se sei connesso sia tramite Wi-Fi che Ethernet. La maggior parte delle volte, l'indirizzo che desideri inizierà con 192.168.0.1. Prendi nota dell'indirizzo o del nome host per dopo.

Con questo, possiamo attivare SSH.

RELAZIONATO: Come per configurare il Wi-Fi sul tuo Raspberry Pi tramite la riga di comando

Opzione 1: abilitazione di SSH tramite il desktop

Un modo per attivare SSH è tramite l'app di configurazione grafica Raspberry Pi. Basta fare clic sull'icona Raspberry nell'angolo in alto a sinistra dello schermo, quindi fare clic su “Preferenze.” Fare clic su “Configurazione Raspberry Pi.”

< p>In questa app, fai clic su “Interfacce” scheda e cerca “SSH.” Fare clic su “Abilita” pulsante di opzione, quindi fare clic su “OK” per chiudere l'app.

Opzione 2: abilitare SSH dal terminale

Un altro metodo per abilitare SSH è dal terminale stesso, comando- stile della linea. Digita questo comando per accedere allo strumento di configurazione basato su testo per il tuo Raspberry Pi:

sudo raspi-config Advertisement

Utilizza i tasti freccia sulla tastiera per selezionare “Opzioni di interfaccia,&#8221 ; quindi premi il tasto Invio.

Seleziona “P2 SSH” e premi Invio.

Quando richiesto, “ Vuoi che il server SSH sia abilitato,” scegli “Sì.” Premi nuovamente Invio nella casella di conferma, “Il server SSH è abilitato. Scorri verso il basso e seleziona “Fine.”

Disattiva accesso root SSH

Dopo aver abilitato SSH, c'è un'altra attività facoltativa ma altamente consigliata. Lasciare il tuo utente root in grado di eseguire SSH nel tuo Raspberry Pi è un rischio per la sicurezza, quindi ti consigliamo di disabilitare l'accesso root tramite SSH. Ricorda, puoi sempre inviare comandi amministrativi dal tuo utente normale con sudo.

Nella finestra del terminale, inserisci questo comando:

nano /etc/ssh/sshd_config

Ora, trova questa riga :

#PermitRootLogin proibisci password

Nota:La riga nel file di configurazione potrebbe anche leggere #PermitRootLogin yes.

Modifica la riga da leggere come segue:

PermitRootLogin no

Salva e chiudi il file premendo Ctrl+X, quindi Y . Ora, dovresti riavviare il server SSH con questo comando:

/etc/init.d/sshd restart

Ci sono altri passaggi che puoi eseguire per proteggere ulteriormente il tuo server SSH, quindi assicurati di considerare come -rischio che il tuo Raspberry Pi possa sopportare di esserlo.

Accedi al tuo Raspberry Pi da un altro computer

Una volta completati questi passaggi, sei pronto per accedere al tuo Raspberry Pi da qualsiasi computer sulla rete locale. Con l'indirizzo IP o il nome host che hai annotato in precedenza, puoi ssh nel tuo Pi. Questo è fatto usando questo comando dall'altro tuo computer:

ssh pi@[address] Advertisement

Se l'indirizzo del tuo Raspberry Pi è 192.168.0.200, ad esempio, assomiglia a questo:

ssh pi@192.168.0.200

La prima volta che ssh nel tuo Pi, ti verrà chiesto di accettare la chiave di crittografia. Basta premere Y e ti connetterai e ti verrà chiesto di inserire la password. Fatto ciò, sarai connesso al Raspberry Pi e potrai svolgere tutte le attività di cui hai bisogno.

Oltre a impartire comandi, puoi anche utilizzare SSH per altri scopi, come il tunneling del tuo traffico , trasferire file, montare file system remoti e altro ancora. Se sei preoccupato per la sicurezza con il tuo Pi, considera la configurazione dell'autenticazione a due fattori.

RELAZIONATO: Come impostare l'autenticazione a due fattori su un Raspberry Pi

LEGGI AVANTI

  • › Come ottenere velocità di streaming più elevate sulla TV
  • › Come abilitare Wake-on-LAN in Windows 10 e 11
  • › 12 funzioni di base di Excel che tutti dovrebbero conoscere
  • › Che cos'è il No-Code ed è il futuro della tecnologia?
  • › Che cos'è un System on a Chip (SoC)?
  • › Come accendere le luci con la sveglia