Presto potresti soffrire per un pezzo di software

0
32
Bas Nastassia/Shutterstock.com< /figure>

Gli esseri umani sono creature sociali, ma siamo diventati più isolati nell'ultimo anno che mai. Tuttavia, la tecnologia potrebbe colmare il divario. L'intelligenza artificiale (AI) potrebbe fornire la compagnia per cui le persone cercano. Ma cosa succede se il tuo amico IA muore?

È meglio aver stretto amicizia e perso un po' di codice con un avatar 3D piuttosto che non aver mai avviato la cosa in primo luogo? È saggio mettere il tuo cuore in qualcosa prodotto da aziende che hanno raccolto quanti più dati possibili su di noi negli ultimi decenni? Arriveremo al punto in cui una conversazione con l'IA non sembrerà come navigare in un gioco di ruolo testuale del 1992?

Ci sono alcuni modi in cui l'IA potrebbe “morire”,” ma forse la sua principale debolezza risiede nella forma che probabilmente lo renderà conveniente e pratico in primo luogo—il Cloud.

Sommario

A che punto siamo
Ti interessa l'IA?
Allora, qual è il problema?

Dove siamo adesso

Digital Dream Labs

L'intelligenza artificiale è già ovunque e è probabile che tu interagisca con una qualche forma di intelligenza artificiale più volte al giorno. Potrebbe trattarsi di un assistente vocale sul telefono, di una segreteria telefonica robotica di assistenza telefonica o di un assistente domestico che controlla le luci e il termostato. Oltre a semplificare la vita, l'intelligenza artificiale ha anche fornito compagnia ai curiosi e alle persone sole per quasi 60 anni.

Attualmente, ci sono molti chatbot di intelligenza artificiale con cui puoi intrattenere una conversazione. Alexa, Google e Siri hanno tutti un certo livello di chiacchiere integrate. Sono disponibili anche chatbot specializzati per discussioni più approfondite a lungo termine.

Replika, uno dei bot più avanzati, ha attualmente oltre 7 milioni di utenti e ha registrato un aumento dell'utilizzo del 35% durante la pandemia. Lì, puoi personalizzare il nome, la personalità, l'aspetto e il genere del tuo compagno di intelligenza artificiale. È possibile acquistare capi di abbigliamento e nuovi tratti della personalità, mentre nuove opzioni di relazione come “partner romantico” e “mentore” può essere sbloccato tramite un modello di abbonamento.

Più chatti con Replika, più la tua relazione si costruisce. L'azienda utilizza un sistema di punti esperienza per questo nel tentativo di replicare come si sviluppano le amicizie nella vita reale. C'è anche un sistema di feedback implementato, che sembra simile a come puoi mettere mi piace ai post di Facebook o agli iMessage—in ​​modo da poter aiutare il bot ad apprendere senza distruggere l'immersione.

Allo stesso modo, c'è amichevole AI che abita anche il mondo fisico. I social companion robot esistono da un po' e potrebbero presto diventare mainstream. Amazon ha recentemente avuto quello che viene descritto più educatamente come un “tentativo” all'irruzione nel mondo degli assistenti robotici—ed Elon Musk ha fatto alcune promesse su quello che è essenzialmente un robot maggiordomo.

ElliQ è un esempio di un compagno di intelligenza artificiale con un'unità fisica ben eseguita. È progettato per fornire compagnia, oltre ad alcuni servizi medici, agli anziani. A differenza di Alexa, ElliQ può stimolare conversazioni e costruire un rapporto con il suo utente. Un utente di 93 anni si riferisce a ElliQ come a un “amico,” vede il dispositivo come femmina e lo ringrazia regolarmente per l'esecuzione delle attività.

Un fatto affascinante su ElliQ è la demografia. Non sono i soliti primi utenti che potresti vedere richiedere un invito per acquistare un Amazon Astro ad accesso anticipato. È un gruppo di persone che tende a lottare con la tecnologia. ElliQ fornisce l'accesso a cose come bollettini meteorologici, streaming musicale e giochi, fornendo allo stesso tempo compagnia a un gruppo isolato di persone. È quel mix di praticità e amicizia che può creare un legame.

Ti importa dell'IA?

Amazon

L'interazione e la compagnia sono vitali per il nostro benessere fisico ed emotivo. Sebbene sia più facile che mai comunicare con veri umani di tutto il mondo, c'è un vuoto da colmare. Le persone si sono affezionate a personaggi immaginari con cui non possono nemmeno interagire, quindi sviluppare un legame emotivo con un codice affascinante non è così assurdo come sembra.

Le possibilità vanno oltre la semplice compagnia. Le persone sono arrivate fino a “sposare” un personaggio di un videogioco, un ologramma e persino un laptop. Nonostante inizialmente sembrino essere valori anomali che riempiono le sezioni più strane dei giornali, gli esperti prevedono che il numero di “digisessuali” aumenterà con il miglioramento della tecnologia. Quindi, qualcuno che conosci potrebbe presto sposarsi con un po' di codice.

L'amicizia non è una forzatura se il matrimonio è sul tavolo a un'estremità della scala. Anche se giocherà con te quando sei annoiato, Alexa non è un vero e proprio compagno. È più funzionale che amichevole, troverai capacità organizzative e gestione dei dispositivi tra le funzionalità dell'app Alexa, ma non la capacità di raccontarti una barzelletta quando sei giù. Tuttavia, alle persone presumibilmente manca l'assistente vocale di Amazon quando vanno in vacanza.

In termini di accessibilità, in teoria, chiunque disponga di una connessione Internet potrebbe avere un compagno di intelligenza artificiale. La tua connessione emotiva che richiede una connessione a Internet potrebbe anche essere la cosa che fa finire tutto in lacrime.

Allora, qual è il problema?< /h2>

Olga Bugro/Shutterstock .com

Il problema è che il tuo compagno di intelligenza artificiale può morire. Non in senso letterale. Ma i compagni di intelligenza artificiale possono cessare di esistere.

Vector, fondamentalmente un animale domestico robot che viveva in casa tua, tecnicamente è morto dopo che il suo creatore, Anki, ha fatto esplodere oltre $ 200 milioni in crowdfunding e capitale di rischio prima di diventare pop. Allo stesso modo, Jibo —un “robot intelligente” che ha ricevuto oltre 3,6 milioni di dollari in contanti dal crowdfunding—è stato messo da parte nel 2019.

Jibo e Vector possono fornire speranza quando le cose sembrano desolate per AI Compadres. Le persone che avevano già acquistato i robot avevano ancora accesso a loro in seguito, anche se senza alcuna promessa di aggiornamenti o supporto. Quindi, dopo l'acquisizione di un brevetto, Jibo sembrava avere una nuova prospettiva di vita, espandendosi nel campo della sanità e della medicina.

Quando gli umani muoiono, alcune persone credono che il loro spirito salirà verso le nuvole. Al contrario, se lo “spirito” di un AI’ smette di essere nel Cloud, potrebbero esserci dei problemi significativi.

Ci sono vantaggi per gli oggetti che attraversano il Cloud—se non ci fosse un rialzo significativo, la cosa non esisterebbe o almeno non sarebbe comune. Il cloud può far risparmiare denaro ad aziende e consumatori, dare accesso alla potenza di calcolo necessaria per l'esecuzione di un'intelligenza artificiale e consentire un aggiornamento senza interruzioni.

Il grande svantaggio è che i produttori memorizzano pochi dati sulla macchina che si basa sul Nube. Quindi, una volta che la connessione al cloud si interrompe, per qualsiasi motivo, l'oggetto che fa affidamento su di esso opera nel migliore dei casi alla capacità minima o, nel peggiore dei casi, morto.

Vector è diventato essenzialmente inutile quando l'accesso al cloud è stato interrotto. Anki aveva bisogno di mantenere quell'accesso sia finanziariamente che in termini di supporto. Vector è stato infine tirato indietro dall'abisso con la società che ha acquisito Anki promettendo di eliminare la necessità di connettersi al cloud e fornire agli utenti i mezzi per sviluppare funzionalità. Una catena è forte solo quanto il suo anello più debole e qualsiasi prodotto che si basa sul cloud avrà problemi ogni volta che fallisce.

Come abbiamo visto con Vector, un'azienda che fallisce può anche significare che il supporto per i propri prodotti va con loro. Quindi, se hai un compagno di intelligenza artificiale che si affida al cloud per funzionare, potrebbe non volerci molto per questo mondo. E anche se un'altra azienda ha rianimato Vector, non c'è alcuna garanzia che il tuo amico basato sull'intelligenza artificiale sarà un altro Lazarus digitale.

Poiché il cloud può fornire spazio di archiviazione e potenza di calcolo aggiuntivi, non ci sono garanzie che una macchina& La funzionalità di #8217;s si adatterà e funzionerà solo sul dispositivo.

Se qualcosa di così semplice e comune come i problemi Wi-Fi può mandare in coma un compagno di intelligenza artificiale, ciò potrebbe avere gravi implicazioni per le persone dipendenti su detto compagno. Il novanta percento delle start-up tecnologiche fallisce, quindi se la durata della vita di un robot è direttamente legata alla durata della vita dell'azienda che lo ha costruito, molti progetti di intelligenza artificiale potrebbero non essere lunghi per questo mondo.

Quindi sì, probabilmente puoi affezionarti a un software e quel pezzo di software potrebbe scomparire un giorno, lasciandoti solo alcuni ricordi e un mucchio di dolore. Vale la pena entrare in contatto con un chatbot sapendo che potrebbe scomparire un giorno? Questa è una scelta personale. Anche le persone e gli animali muoiono.