Migliaia di persone protestano per l'imminente blocco a Vienna

0
49

I manifestanti gridano slogan e bagliori di luce durante una manifestazione contro le misure per combattere la pandemia di coronavirus a Vienna, Austria, sabato 20 novembre 2021. Lo striscione recita: ' Controlla il confine. Non la tua gente'. (AP)

Migliaia di manifestanti si sono riuniti sabato a Vienna dopo che il governo austriaco ha annunciato un blocco nazionale per contenere il rapido aumento dei contagi da coronavirus nel paese.

Il Partito della Libertà, di estrema destra, era tra quelli che hanno indetto la protesta e hanno promesso di combattere le nuove restrizioni.

Dimostrazioni contro le misure contro i virus erano attese anche in altri paesi europei tra cui Svizzera, Croazia e Italia.

https://images.indianexpress .com/2020/08/1×1.png

Venerdì sera, la polizia olandese ha aperto il fuoco sui manifestanti e sette persone sono rimaste ferite nella rivolta scoppiata nel centro di Rotterdam intorno a una manifestazione contro le restrizioni contro il Covid-19.

Il blocco austriaco inizierà lunedì presto e inizialmente durerà per 10 giorni, e poi sarà rivalutato. Al massimo durerà 20 giorni.

La maggior parte dei negozi chiuderà e gli eventi culturali saranno cancellati. Le persone potranno uscire di casa solo per determinati motivi specifici, tra cui fare la spesa, andare dal medico o fare esercizio.

Il governo austriaco ha anche affermato che a partire dal 1° febbraio il paese renderà obbligatorie le vaccinazioni.< /p>

Quando la marcia è iniziata sulla Heldenplatz di Vienna, migliaia di manifestanti si sono radunati nell'imponente piazza. Erano in servizio circa 1.300 agenti di polizia. Hanno usato gli altoparlanti per dire ai manifestanti che le maschere erano necessarie, ma la maggior parte non le indossava.

Cantando “resistenza!” e fischiando, i manifestanti hanno iniziato a muoversi lentamente lungo la circonvallazione interna della città. Molti sventolavano bandiere austriache e portavano cartelli che deridevano capi di governo come il cancelliere Alexander Schallenberg e il ministro della Sanità Wolfgang Mueckstein.

Alcuni indossavano il camice da dottore; altri indossavano cappelli di stagnola. La maggior parte dei segnali si concentrava sul mandato del vaccino appena annunciato: “Il mio corpo, la mia scelta”, si legge in uno. “Stiamo difendendo i nostri figli!” disse un altro.

Il leader del Freedom Party Herbert Kickl, che all'inizio di questa settimana ha annunciato di essere risultato positivo al test per il Covid-19 e di dover rimanere in isolamento a casa, è apparso in video. Ha denunciato quelle che ha definito misure “totalitarie” da parte di un governo “che crede di dover pensare e decidere per noi”.

Le vaccinazioni in Austria si sono stabilizzate a uno dei tassi più bassi dell'Europa occidentale e gli ospedali sono stati pesantemente colpiti gli stati hanno avvertito che le loro unità di terapia intensiva stanno raggiungendo la capacità. Le morti giornaliere medie sono triplicate nelle ultime settimane.

Secondo i dati del governo, non abbastanza il 66% degli 8,9 milioni di persone austriache è completamente vaccinato.

Venerdì sera il cancelliere austriaco Schallenberg si è scusato con tutte le persone vaccinate dicendo che non era giusto soffrire sotto le rinnovate restrizioni di blocco quando avevano fatto di tutto per aiutare a contenere il virus.

“Mi dispiace fare questo passo drastico”, ha detto all'emittente pubblica ORF.

In Francia, sabato il ministro degli Interni Gerald Darmanin ha condannato gli incidenti nell'isola caraibica di Guadalupa, uno dei territori francesi d'oltremare, dove questa settimana sono scoppiate manifestazioni violente per le restrizioni di Covid-19.

Darmanin ha affermato 29 persone erano state arrestate dalla polizia durante la notte. Le autorità hanno annunciato venerdì la decisione di inviare 200 agenti di polizia aggiuntivi sull'isola e un coprifuoco notturno dalle 18:00 alle 5:00 da imporre fino a martedì.

I manifestanti hanno organizzato blocchi stradali e dato fuoco a mezzi stradali e auto. Denunciano il pass sanitario Covid-19 necessario per accedere a ristoranti e caffè, luoghi culturali, arene sportive e viaggi a lunga distanza. Protestano anche la vaccinazione obbligatoria per gli operatori sanitari.

Il pass mostra che le persone sono completamente vaccinate, hanno avuto un recente test negativo di prova di un recente recupero da Covid-19.

📣 L'Indian Express è ora su Telegram. Fai clic qui per unirti al nostro canale (@indianexpress) e rimanere aggiornato con gli ultimi titoli

Per tutte le ultime notizie dal mondo, scarica l'app Indian Express.

  • Il sito web di Indian Express è stato valutato GREEN per la sua credibilità e affidabilità da Newsguard, un servizio globale che valuta le fonti di notizie per i loro standard giornalistici.