Cosa sono le posizioni “precise” e “approssimative” su Android?

0
45
Google

Per molto tempo, concedere a un'app l'autorizzazione per accedere alla tua posizione significava una cosa: la tua posizione esatta. Al giorno d'oggi, Android ti offre due scelte—“Preciso” e “Approssimativo.” C'è una grande differenza tra le due opzioni.

Google ha seguito le orme di Apple con l'introduzione di “Preciso” e “Approssimativo” accesso alla posizione in Android 12. In precedenza, potevi limitare un'app per utilizzare la tua posizione solo una volta o solo durante l'utilizzo dell'app, ma era ancora la tua posizione esatta.

RELAZIONATO: Con iOS 15, l'iPhone è al passo con Android nella privacy

Preciso contro approssimativo

La differenza tra “Preciso” e “Approssimativo” è abbastanza autoesplicativo. È essenzialmente la differenza tra dire a qualcuno il tuo indirizzo e dire loro la città in cui vivi.

“Preciso” la posizione utilizza i sensori del telefono—GPS, principalmente—per determinare la tua posizione esatta. Nella migliore delle ipotesi, può capire dove sei fino al metro. “Approssimativo” la geolocalizzazione utilizza il Wi-Fi e la rete dati per localizzarti entro 100 metri.

Tecnicamente, questa è sempre stata un'opzione in Android, ma era un passaggio a livello di sistema. Ciò significava sacrificare la funzionalità delle app che necessitano legittimamente della tua posizione precisa per limitare tutte le app. A partire da Android 12, le singole app ti daranno la possibilità di scegliere.

Perché è importante?

Allora qual è il problema di “Preciso” e “Approssimativo,” comunque? Fermati e pensa alle app che utilizzano la tua posizione. App meteo. App per gli acquisti. App per social media. App di navigazione. Quanti di questi devono conoscere la tua posizione esatta?

Pubblicità

Certo, Google Maps ha bisogno di conoscere la tua posizione precisa per aiutarti a spostarti, questo ha senso. Un'app meteo ha bisogno di conoscere il tuo indirizzo per dirti il ​​tempo nella tua città? Non proprio. Instagram ne ha bisogno per mostrarti i luoghi nelle vicinanze? No.

Ci sono molte situazioni in cui una posizione generica è utile tanto quanto un indirizzo esatto. Questo è il vantaggio di “Approssimativo” permesso di posizione. Ti permette di dire “sì, vivo in questa zona, ma questo è tutto ciò che devi sapere.”

Le app lo supporteranno?

La domanda con le nuove funzionalità di Android è sempre: quali app lo supporteranno effettivamente? Le app create per Android 12 e versioni successive sono necessarie per supportare la funzione, ma, ovviamente, molte app esistevano molto prima di Android 12.

“Preciso” e “Approssimativo” sono disponibili per le app create per le versioni precedenti di Android, ma ci sono alcune complicazioni. Ad esempio, posso impostare l'accesso alla posizione di Instagram su “Approssimativo,” ma quando provo a utilizzare una funzione basata sulla posizione, mi chiede di abilitare “Preciso.” Non dovrei aver bisogno di farlo.

La stessa cosa accade con un'app meteo che uso. Mi chiede di abilitare “Preciso” posizione, ma l'app funziona perfettamente se seleziono “Mantieni posizione approssimativa.” Come per tutte le nuove funzionalità di Android, ci sarà un periodo di rodaggio.

RELAZIONATO: Che cos'è il dashboard per la privacy su Android?

LEGGI AVANTI

  • › Come annullare l'abbonamento a YouTube Premium
  • › SCUF Gaming è l'ultima azienda a divulgare il numero della tua carta di credito
  • › Come disattivare le foto nei risultati di ricerca Spotlight su iPhone
  • › Dimentica Windows 11: l'aggiornamento 21H2 di Windows 10 arriva a novembre
  • › Come trovare l'indirizzo IP della stampante su Windows 10