Piogge Uttarakhand: 52 morti, 5 dispersi; la situazione sta migliorando

0
63

Uttarakhand piove: il personale della National Disaster Response Force salva le persone dal villaggio di Chhara nel distretto di Nainital, Uttarakhand, 20 ottobre 2021. (NDRF via Reuters)

Dopo la pioggia incessante che ha continuato a colpire l'Uttarakhand da domenica, che ha portato a inondazioni, frane e massicce distruzioni di proprietà soprattutto nelle colline di Kumaon, la situazione nell'area, in particolare a Nainital, sta migliorando poiché la maggior parte delle strade è stata riparata o in fase di riparazione.< /p>

Secondo i dati del governo, da domenica sono stati segnalati un totale di 52 morti causate da forti piogge e frane. Diciassette persone sono ferite e cinque risultano ancora disperse. Il distretto di Nainital è stato il più colpito con 28 decessi segnalati martedì.

A Nainital, la pioggia e le frane hanno danneggiato case e strade in tutta la città. Si dice che la Mall Road che costeggia il lago Naini e l'area intorno al famoso tempio di Naina Devi siano state allagate. Il periodo intorno a Dussehra è l'alta stagione turistica a Nainital e nell'area circostante che è costellata di laghi di montagna ed è particolarmente popolare tra i visitatori del Gujarat e del Bengala occidentale.

https://images.indianexpress.com/2020/08 /1×1.png

Parlando con l'Indian Express, il presidente della Nainital Hotel Association Dinesh Lal ha informato che mercoledì il cielo è sereno e due delle tre strade che collegano Nainital al resto dello stato: la strada Kaladhungi-Nainital e la Nainital via Bhimtal, Bhawali e Kathgodam – ora sono di nuovo funzionanti.

Auto sommerse in un hotel resort allagato mentre le piogge estreme hanno causato lo straripamento del fiume Kosi al Jim Corbett National Parco a Uttarakhand, India, martedì 19 ottobre 2021. (AP Photo/Mustafa Quraishi)

“La strada Nainital-Haldwani, che è la più utilizzata, deve ancora essere aperta. Utilizzando le due strade aperte le persone hanno iniziato a lasciare Nainital. La scorsa settimana, l'intera Nainital era piena di turisti. Circa 14.000-15.000 turisti arrivavano ogni giorno prima che iniziassero le piogge. L'occupazione è solo intorno al 20 percento ora. Il nuovo arrivo è zero,” ha detto, aggiungendo che ci sono 120 hotel di medie e grandi dimensioni a Nainital affiliati alla sua associazione e oltre 250 altri hotel e pensioni. Tutti gli hotel erano pieni prima che iniziassero le piogge.

Notizie principali in questo momento

Clicca qui per ulteriori informazioni

Lal ha informato che non c'era carenza di cibo, ma la fornitura di energia e acqua è stata colpita ed è stata ripristinata mercoledì. Alcuni degli hotel sono stati allagati e ora l'acqua sta uscendo. Nel frattempo, più squadre delle forze nazionali e statali di risposta alle catastrofi stavano effettuando operazioni di soccorso. Due squadre della NDRF erano di stanza a Uttarkashi; uno ciascuno a Dehradun, Chamoli, Almora, Pithoragarh, Haridwar e Gadarpur.

Il primo ministro dell'Uttarakhand, Pushkar Singh Dhami, ha effettuato un rilevamento aereo delle aree dello stato colpite dalle inondazioni. All'inizio della giornata, il primo ministro Narendra Modi ha parlato con Dhami al telefono e ha preso atto dei danni causati dalla pioggia e ha discusso del lavoro di soccorso e soccorso. (PTI)

In precedenza, il centro di Dehradun dell'India Meteorological Department (IMD's) ha affermato che due stazioni meteorologiche nella divisione di Kumaon hanno ricevuto martedì le precipitazioni più intense per qualsiasi periodo di 24 ore da quando le registrazioni hanno iniziato a essere registrate 124 anni fa.

Secondo i dati forniti dal direttore del Centro meteorologico di Dehradun Bikram Singh, la stazione meteorologica di Mukteshwar è stata istituita nel 1897 e la pioggia di 340,8 mm registrata martedì mattina ha battuto il precedente record di 254,5 mm il 18 settembre 1914. Allo stesso modo, è stata istituita la stazione meteorologica di Pantnagar nel 1962 e la pioggia di 403,2 mm registrata martedì ha battuto il precedente record di 228 mm del 10 luglio 1990.

Dopo le piogge, martedì il primo ministro Narendra Modi ha parlato al telefono con il primo ministro dell'Uttarakhand Pushkar Singh Dhami per fare il punto sui danni e sui lavori di soccorso e salvataggio. Il primo ministro ha promesso tutto l'aiuto e l'assistenza necessari da parte del Centro, ha affermato il governo statale in un comunicato. Su Twitter, Modi ha dichiarato: “Sono angosciato dalla perdita di vite umane a causa delle forti piogge in alcune parti dell'Uttarakhand. Possano i feriti riprendersi presto. Sono in corso le operazioni di soccorso per aiutare le persone colpite. Prego per la sicurezza e il benessere di tutti.”

Dhami ha incontrato i funzionari presso la sala di controllo del disastro statale. Il Primo Ministro, accompagnato dal suo collega ministeriale Dhan Singh Rawat e dal DGP statale Ashok Kumar, ha anche effettuato un rilevamento aereo delle aree colpite da forti piogge. Sono state emesse istruzioni per fornire aiuto finanziario alle persone colpite.

(Con input ENS)

📣 Il Indian Express è ora su Telegram. Fai clic qui per unirti al nostro canale (@indianexpress) e rimanere aggiornato con gli ultimi titoli

Per tutte le ultime notizie sull'India, scarica l'app Indian Express.

  • Il sito web di Indian Express è stato valutato GREEN per la sua credibilità e affidabilità da Newsguard, un servizio globale che valuta le fonti di notizie per i loro standard giornalistici.