Accumulo della crisi del carbone: produzione in calo da parte di CIL, dividendi elevati

0
54

La crisi dei fondi è diventata ulteriormente avversa poiché Coal India ha visto un forte aumento dei crediti commerciali, con diverse società di produzione di energia che non sono riuscite a effettuare pagamenti tempestivi al produttore di carbone.

Un aumento senza precedenti della domanda di elettricità potrebbe aver messo in luce la debolezza delle catene di approvvigionamento del carbone che alimentano le centrali termiche della nazione, ma un accumulo di molteplici fattori sottostanti, tra cui lo slittamento della produzione di carbone, ha finito per precipitare la crisi.

La produzione di carbone della società statale Coal India Ltd (CIL), il fornitore quasi monopolistico, ha visto la sua produzione diminuire nei tre anni precedenti la pandemia, con una produzione totale che è scesa da 607 milioni di tonnellate (MT) nel FY19 e 602 MT nell'AF20 e 596 MT nell'AF21. Questa caduta è avvenuta a causa dei ritardi nelle nomine chiave della leadership in CIL e nelle sue sussidiarie.

Ci sono anche punti interrogativi sugli alti dividendi di Coal India — il rapporto di distribuzione dei dividendi per Coal India è aumentato dal 22,7 per cento degli utili nel FY11 a un picco del 145,5 per cento degli utili nel FY18 — e l'impatto che ciò potrebbe aver avuto sulla capacità dell'azienda di investire nell'aumento della produzione nel corso degli anni.

https://images.indianexpress.com/2020/08/1×1.png

Anche se la produzione di carbone di CIL è rimasta stagnante, la società ha annunciato piani per diversificare nel settore dei fertilizzanti — un settore estraneo al suo core business, la produzione di carbone. Coal India ha approvato un investimento aggregato di Rs 1.594 crore in tre impianti di fertilizzanti a base di gas naturale e sta pianificando un ulteriore investimento di Rs 3.000 crore in Hindustan Urvarak and Rasayan Ltd (HURL) e Talcher Fertilizers Ltd questo anno fiscale.

Spiegato

Perché e come CIL ha vacillato

Mentre la domanda globale di carbone si è rianimata con l'economia di molti paesi che hanno assistito a una ripresa, i problemi in India sono stati accentuati in parte a causa degli scarsi investimenti nel potenziamento della produzione di carbone da parte del monopolista Coal India Ltd.

Il la crisi dei fondi è diventata ulteriormente sfavorevole poiché Coal India ha assistito a un forte aumento dei crediti commerciali con un certo numero di società di produzione di energia che non sono riuscite a effettuare pagamenti tempestivi al produttore di carbone. I crediti commerciali per CIL sono aumentati da Rs 6.258 crore nel FY18 a Rs 19.623 crore alla fine del FY21.

Top News Right Now

Clicca qui per ulteriori informazioni

Le lacune di leadership ai vertici vengono citate come tra le ragioni di un rallentamento della pianificazione dell'aumento della capacità e della sua esecuzione. Il primo posto nel più grande produttore di carbone indiano è stato ricoperto da capi ad interim tra settembre 2017 e maggio 2018, dopo la pensione di Sutirtha Bhattacharya nell'agosto 2017. Il posto di presidente e amministratore delegato (CMD) presso la controllata CIL Mahanadi Coalfields Ltd non è stato ricoperto con un incarico a tempo pieno da novembre 2020, mentre il posto di CMD presso Bharat Coking Coal Ltd (BCCL) è stato ricoperto da un capo ad interim dal febbraio 2021. BCCL è il più grande produttore di carbone da coke nel paese e rappresenta circa il 50 per cento del fabbisogno di carbone da coke del settore siderurgico indiano.

L'attuale CMD di South Eastern Coalfields Ltd, AK Panda, è stato anche capo ad interim della società per quasi sei mesi, prima di assumere la carica di CMD a tempo pieno.

Le centrali termoelettriche indiane stanno attualmente affrontando una carenza di carbone con una media di quattro giorni di scorta di carbone contro un livello consigliato di 15-30 giorni in base alla distanza dell'impianto dalla fonte di carbone. Anche i ritardi nei pagamenti delle società di produzione di energia sono una delle ragioni principali per cui alcune centrali termiche hanno regolamentato le forniture di carbone.

< /p>

Le chiare indicazioni del governo secondo cui la produzione di energia termica a base di carbone è destinata a passare in secondo piano rispetto alle energie rinnovabili potrebbero aver contribuito a ridurre l'enfasi sull'aumento della produzione di carbone. In un rapporto del 2019 sulla capacità di produzione di energia pianificata fino al 2030, l'Autorità per l'energia elettrica centrale aveva previsto una capacità termica totale a base di carbone a 266 GW nel FY30, rispetto ai 203 GW alla fine del FY19, inclusi 63 GW di capacità in costruzione all'epoca, indicando che non sarebbero stati necessari nuovi progetti di energia termica a base di carbone fino al 2030.

Sia il Ministero del carbone che l'India non hanno risposto alle richieste di commento inviate per e-mail.

Il ministro del carbone Pralhad Joshi ha affermato che l'inventario del carbone a Coal India è sufficiente per soddisfare i requisiti energetici dell'India. Il ministero del carbone ha dichiarato il 10 ottobre che CIL aveva scorte di carbone di 400 lakh tonnellate contro il fabbisogno medio giornaliero di 18,5 lakh tonnellate di carbone. Il governo ha anche notificato norme che consentono alle miniere di carbone vincolate di vendere qualsiasi produzione in eccesso rispetto al fabbisogno del loro impianto di uso finale oltre a consentire agli impianti che utilizzano carbone nazionale di utilizzare una miscela del 10% di carbone importato per soddisfare i requisiti di carbone.

< p class="appstext hide_utm_paytm_phonepe">📣 L'Indian Express è ora su Telegram. Fai clic qui per unirti al nostro canale (@indianexpress) e rimanere aggiornato con gli ultimi titoli

Per tutte le ultime notizie economiche, scarica l'app Indian Express.

  • Il sito web di Indian Express è stato valutato GREEN per la sua credibilità e affidabilità da Newsguard, un servizio globale che valuta le fonti di notizie per i loro standard giornalistici.

© The Indian Express (P ) Ltd