“Ho sentito il rumore di uno sparo”: shock per l'attacco alla moschea a Kandahar in Afghanistan

0
49

La gente ispeziona l'interno di una moschea a seguito di un attentato suicida nella città di Kandahar, nel sud-ovest dell'Afghanistan, il 15 ottobre 2021. (AP)

Sardar Mohammad Zaidi, imam del La moschea di Fatima, nella città afgana di Kandahar, era quasi giunta alla fine della preghiera del venerdì quando spari ed esplosioni hanno segnato l'inizio del secondo attacco a una moschea sciita in una settimana.

La moschea, nota anche come moschea dell'Imam Bargah, è la più grande delle circa 40 moschee sciite di Kandahar, la seconda città più grande dell'Afghanistan nel sud del paese, vicino al confine con il Pakistan.

Top Notizie in questo momento

Clicca qui per ulteriori informazioni

“Avevamo quasi finito con la preghiera, alla fine della preghiera, ho sentito il suono del fuoco,” Zaidi, imam della moschea da 20 anni, ha detto a Reuters per telefono. Quattro attentatori suicidi hanno cercato di entrare nella moschea piena di circa 3.000 fedeli, ma due sono stati colpiti dalle guardie all'ingresso prima di riuscire a far esplodere i loro esplosivi, ha detto.

https://images.indianexpress.com/2020/08 /1×1.png

Nella confusione, gli altri due sono riusciti a entrare prima di farsi esplodere, uccidendo almeno 35 fedeli e ferendone 68. Zaidi ha detto che il bilancio avrebbe potuto essere molto peggiore. “Se tutti e quattro fossero riusciti a entrare, sarebbe stato devastante, e puoi immaginare cosa sarebbe successo,” ha detto.

In seguito all'attacco dello Stato Islamico della scorsa settimana a una moschea sciita nella città settentrionale di Kunduz che ha ucciso fino a 80 persone, la comunità sciita, si stima che rappresenti circa il 10-15% della popolazione del paese, è stato scosso.

Un uomo afghano ispeziona l'interno di una moschea a seguito di un attentato suicida nella città di Kandahar, nel sud-ovest dell'Afghanistan, il 15 ottobre 2021. (AP)

< strong>IS rivendica la responsabilità

Lo Stato Islamico ha rivendicato l'attentato suicida in una dichiarazione pubblicata venerdì dall'agenzia di stampa Amaq del gruppo. La dichiarazione ha aggiunto che due combattenti dello Stato Islamico hanno ucciso a colpi di arma da fuoco le guardie della moschea, hanno fatto irruzione e si sono fatti esplodere tra due gruppi di fedeli, uno dei quali era composto da circa 300 persone.

Anche prima che il gruppo rilasciasse la dichiarazione, Zaidi ha affermato di non avere dubbi che lo Stato islamico fosse dietro l'attacco. Ma il fatto che abbiano colpito a Kandahar, il cuore del movimento talebano che ora governa l'Afghanistan, è stato uno shock.

“Quando sono arrivati ​​i talebani, non pensavamo che incidenti del genere sarebbero accaduti a Kandahar, ” Egli ha detto. “Incidenti erano accaduti a Kabul, Kunar, ma non avremmo mai pensato che sarebbe successo a Kandahar. Nessuno ci ha avvertito di alcuna minaccia.”

📣 L'Indian Express è ora su Telegram. Fai clic qui per unirti al nostro canale (@indianexpress) e rimanere aggiornato con gli ultimi titoli

Per tutte le ultime notizie dal mondo, scarica l'app Indian Express.

  • Il sito web di Indian Express è stato valutato GREEN per la sua credibilità e affidabilità da Newsguard, un servizio globale che valuta le fonti di notizie per i loro standard giornalistici.