Mentre gli e-scooter e le e-bike proliferano a New York, le sfide per la sicurezza crescono

0
40

Una donna guida uno scooter elettrico nel centro di Manhattan il 29 settembre 2021. Molte persone si sono rivolte agli scooter elettrici per evitare metropolitane e autobus durante la pandemia e intendono continuare a usarli anche se l'epidemia svanisce. (Hiroko Masuike/The New York Times)

Scritto da Winnie Hu e Chelsia Rose Marcius

La pandemia di coronavirus ha sconvolto molte delle routine familiari che compongono la vita urbana quotidiana, portando cambiamenti tettonici nella cultura dell'ufficio, nell'apprendimento in classe e nello shopping online.

Ora sta trasformando il modo in cui le persone si muovono nella più grande città della nazione. . Il boom dei dispositivi mobili elettrici sta portando quello che probabilmente sarà un cambiamento duraturo e una nuova sfida per la sicurezza nella vasta e affollata rete stradale di New York.

https://images.indianexpress.com/2020/08/1×1.png

I dispositivi sono germogliati dappertutto. Gli impiegati su scooter elettrici scivolano oltre le torri di Manhattan. I genitori prendono le bici elettriche per portare i figli a scuola. I giovani si sono rivolti agli skateboard elettrici, tecnicamente illegali nelle strade cittadine, per sfrecciare negli angoli più remoti di New York.

Anche se molti di questi ciclisti inizialmente hanno rinunciato ai loro viaggi in metropolitana e autobus a causa del minor rischio di virus di viaggiare all'aperto, alcuni affermano di continuare a utilizzare i propri dispositivi di mobilità elettrica anche quando la città inizia a superare la pandemia.

“Uso lo scooter per tutto: è davvero comodo”, ha detto Shareese King, 41 anni, residente nel Bronx che ha cancellato l'app Uber dal suo telefono dopo aver iniziato a fare le sue commissioni su uno scooter elettrico.

Un uomo guida un monociclo elettrico illegale nel centro di Manhattan il 30 settembre 2021. (Hiroko Masuike/The New York Times)

Biciclette elettriche, scooter e altri dispositivi sono, in molti casi, realizzati per la vita urbana perché sono convenienti, migliori per l'ambiente, occupano poco o nessuno spazio stradale per il parcheggio e sono semplicemente divertenti da usare, ha affermato Sarah Kaufman, associata direttore del Rudin Center for Transportation Policy and Management presso la New York University.

“Nelle città, molte persone capiscono che esiste un veicolo delle dimensioni giuste per spostarsi – e questa è la dimensione umana – non è necessario emettere le emissioni di carbonio di un SUV solo per andare al lavoro”, ha detto.

In tutta la nazione, le città stanno adottando biciclette elettriche e scooter come un modo per far uscire più persone dalle auto e colmare il divario nei sistemi di trasporto urbano per viaggi troppo lontani per camminare ma troppo vicini per la metropolitana o l'autobus, secondo i funzionari e gli esperti dei trasporti.

Anche prima della pandemia, i programmi di condivisione di scooter elettrici si erano diffusi in più di 100 città, tra cui Los Angeles, Washington e Atlanta, dal 2017, secondo la National Association of City Transportation Officials. Le corse totali sono aumentate del 130% a 88,5 milioni nel 2019 dai 38,5 milioni dell'anno prima.

Molte città hanno visto aumentare il numero di scooter durante la pandemia. Il programma di condivisione di scooter di Seattle è cresciuto fino a 1,4 milioni di corse dall'inizio poco più di un anno fa. A Portland, in Oregon, le corse sono quasi raddoppiate a 762.812 quest'anno fino a settembre da 385.422 corse per lo stesso periodo nel 2020.

Tuttavia, il boom della mobilità elettrica ha portato notevoli problemi di sicurezza nelle strade già congestionate di New York. Secondo i funzionari della città, quest'anno almeno 17 persone sono state uccise mentre guidavano veicoli per la mobilità elettrica. Revel, che gestisce un programma di condivisione di ciclomotori elettrici in città, lo ha spento volontariamente per un mese l'anno scorso dopo che tre motociclisti sono stati uccisi.

Un uomo e una ragazza si preparano a partire su scooter elettrici nel Bronx il 29 settembre 2021. (Hiroko Masuike/The New York Times)

Quest'anno gli incidenti di mobilità elettrica hanno ucciso anche tre pedoni, tra cui l'attrice Lisa Banes , che è stato travolto da un motociclista pirata della strada nell'Upper West Side.

Molti pedoni e ciclisti si lamentano dei motociclisti e degli scooter elettrici che accelerano, corrono sui marciapiedi, corrono rossi luci e andare nella direzione sbagliata per le strade.

“Le e-bike, non si preoccupano in che direzione devono andare, come vanno, dove vanno, anche se vanno sul marciapiede o al contrario in una strada”, ha detto Jacqueline Aybar, 53 anni, che di recente ha avuto un incidente sfiorato con una e-bike in un passaggio pedonale del Queens. “Ora, quando attraversi la strada, non stai solo cercando un'auto, devi guardare per vedere se arriva qualche bici.”

I funzionari comunali e statali si sono affrettati a tenere il passo con la rapida espansione della mobilità elettrica. La maggior parte delle e-bike e degli e-scooter è diventata legale nelle strade cittadine solo l'anno scorso, anche se gli addetti alle consegne li hanno guidati a lungo. A differenza delle auto, non sono immatricolate o autorizzate, non richiedono un'assicurazione o sono citate da autovelox automatici.

Altri tipi di dispositivi per la mobilità elettrica sono illegali, inclusi skateboard, monocicli, hoverboard e Segway.

“So che c'è una preoccupazione e una percezione sulla sicurezza delle nuove forme di dispositivi di mobilità elettrica”, ha affermato Hank Gutman, il commissario per i trasporti della città. “Questo è un problema che stiamo esaminando.”

I funzionari della città hanno affermato di aver installato piste ciclabili più protette; ha avviato una campagna di educazione pubblica su quali dispositivi di mobilità elettrica sono legali; stabilire rigide linee guida di sicurezza; e ha monitorato da vicino il primo programma pilota di condivisione di e-scooter della città nel Bronx.

Il limite di velocità della città è fino a 25 mph per le e-bike e 15 mph per gli e-scooter. I ciclisti sono tenuti a stare lontano dai marciapiedi e sono autorizzati a viaggiare su piste ciclabili e su quelle strade che hanno una velocità massima fino a 30 mph. Devono fermarsi al semaforo rosso, andare nella stessa direzione del traffico e cedere ai pedoni.

Anche se il numero complessivo di biciclette e scooter elettrici a New York non viene monitorato, molte aziende e negozi hanno segnalato un aumento delle vendite . Unagi, un'azienda di scooter elettrici di fascia alta, ha visto un aumento di dieci volte delle sue vendite e dei piani di abbonamento a New York City, che forniscono scooter personali per $ 49 al mese.

Chartior, a SoHo, ha venduto migliaia di i suoi scooter elettrici premium e riceve circa 60 chiamate al giorno per nuovi ordini, ha affermato il proprietario Ben Hen.

Samuel Schwartz, un ex commissario al traffico cittadino, ha affermato che la città aveva bisogno di un piano completo per affrontare il boom della mobilità elettrica. “Le strade non sono state fatte per i veicoli della mobilità elettrica”, ha detto. “Dobbiamo guardare a questo sistematicamente e non solo individuare e-bike ed e-scooter. Dobbiamo ridefinire le nostre strade.”

I funzionari della città stanno testando gli scooter elettrici nel Bronx nord-orientale fornendo fino a 3.000 e-scooter stand-up e sit-down, sbloccati tramite app telefoniche. Ogni scooter parte da $ 1 e costa tra i 30 ei 39 centesimi al minuto, con sconti per i residenti a basso reddito. Gli scooter sono parcheggiati nei recinti designati o sui marciapiedi.

La città richiede agli utenti del programma di avere almeno 18 anni e di completare la formazione sulla sicurezza e superare un quiz sulla sicurezza sull'app.

Alcuni residenti si lamentano che le persone vanno sui marciapiedi, litigano per gli scooter e li lasciano ovunque. “Penso che portino più problemi alla comunità”, ha detto Awilda Torres, 76 anni, un'operaia ospedaliera in pensione.

Ma altri contano sugli scooter.

Tyasia Washington, 29 anni, guida uno da casa sua alla stazione della metropolitana più vicina, dove prende un treno per il suo lavoro di marketing a Manhattan. “È una lunga passeggiata”, ha detto.

Questo articolo è apparso originariamente sul New York Times.

📣 L'Indian Express è ora attivo Telegramma. Fai clic qui per unirti al nostro canale (@indianexpress) e rimanere aggiornato con gli ultimi titoli

Per tutte le ultime notizie dal mondo, scarica l'app Indian Express.

  • Il sito web di Indian Express è stato valutato GREEN per la sua credibilità e affidabilità da Newsguard, un servizio globale che valuta le fonti di notizie per i loro standard giornalistici.