La Corea del Nord mostra un arsenale missilistico in mezzo a colloqui in stallo con Stati Uniti e Corea del Sud

0
38

Il leader della Corea del Nord Kim Jong Un guarda le armi e i veicoli militari in mostra alla Fiera sullo sviluppo della difesa, a Pyongyang, Corea del Nord. (Reuters)

Scritto da Choe Sang-Hun

Lunedì la Corea del Nord ha mostrato il suo crescente arsenale di missili in una delle sue più grandi mostre di equipaggiamento militare, come il suo leader, Kim Jong Un, ha affermato di non credere alle ripetute affermazioni degli Stati Uniti secondo cui non nutrivano intenti ostili nei confronti del suo paese.

La dimostrazione di forza è avvenuta il giorno dopo che il Nord ha segnato il 76° anniversario del suo Partito dei Lavoratori al potere. Aveva spesso celebrato tali anniversari con grandi parate militari. Ma quest'anno ha invece organizzato un'esibizione al coperto delle sue forze missilistiche lunedì e martedì l'agenzia di stampa centrale nordcoreana ha riportato il testo del discorso di Kim all'evento.

https://images.indianexpress.com/2020/08/1×1.png

Kim ha promesso di rafforzare ulteriormente la potenza militare del suo paese.

Il leader della Corea del Nord Kim Jong Un parla alla Fiera dello sviluppo della difesa, a Pyongyang, Corea del Nord. (Reuters) Leggi anche | Esperto delle Nazioni Unite chiede che le sanzioni alla Corea del Nord vengano allentate mentre incombe il rischio di morire di fame

“Gli Stati Uniti hanno spesso segnalato che non sono ostili al nostro stato, ma non ci sono prove basate sull'azione per farci credere che non siano ostili”, ha detto.

Ha definito gli Stati Uniti “ipocriti” per aver aiutato la Corea del Sud a potenziare i suoi missili e altre forze militari nel nome di “dissuadere” la Corea del Nord, proprio come stava condannando lo sviluppo e i test dei missili del Nord come “provocazioni”. Ha detto che i suoi missili erano per l'autodifesa e la pace, non per la guerra, aggiungendo che non aveva intenzione di rinunciarvi.

“Il nostro nemico è la guerra stessa, non un certo paese o forze come la Corea del Sud e gli Stati Uniti”, ha detto Kim. “Ma i nostri sforzi esterni per la pace non significano in alcun modo rinunciare ai nostri diritti all'autodifesa.”

Gli aerei militari compiono un passaggio aereo durante l'Esposizione sullo sviluppo della difesa, a Pyongyang, in Corea del Nord. (Reuters)

Le foto della mostra hanno mostrato una serie di nuovi missili che la Corea del Nord ha testato o svelato negli ultimi cinque anni. Il display includeva quello che sembrava un missile ipersonico, insieme a un nuovo missile balistico intercontinentale non testato che ha fatto la sua prima apparizione pubblica in una parata militare lo scorso ottobre. Quel missile sembrava più grande dei tre missili a lungo raggio lanciati dalla Corea del Nord nel 2017, prima che Kim iniziasse la sua diplomazia con Donald Trump, l'allora presidente degli Stati Uniti.

La mostra, che includeva missili balistici lanciati da sottomarini, è stata una delle più grandi esposizioni di armi che la Corea del Nord ha allestito negli ultimi anni. È arrivato quando Washington ha ripetutamente esortato il paese a tornare ai negoziati per il disarmo nucleare.

L'amministrazione Biden ha affermato che i negoziati possono essere tenuti “in qualsiasi momento, ovunque” e “senza precondizioni”, aggiungendo che ha ” nessun intento ostile” verso il Paese isolato.

Ma la Corea del Nord insiste che prenderà in considerazione la possibilità di riprendere il dialogo solo se Washington dimostrerà di non essere ostile, e non solo a parole, ma “attraverso l'azione”.

Il leader della Corea del Nord Kim Jong Un parla ai funzionari accanto alle armi e ai veicoli militari in mostra, inclusi i missili balistici intercontinentali del paese (ICBM), alla Defense Development Exhibition. (Reuters) Leggi anche | La Corea del Nord afferma di aver testato missili balistici lanciati su rotaia

Tali richieste hanno complicato tutti i precedenti sforzi degli Stati Uniti e della Corea del Sud per coinvolgere il Nord nel dialogo. Gli alleati in precedenza avevano convinto la Corea del Nord a tornare al tavolo dei negoziati offrendo aiuti umanitari e riducendo o annullando le esercitazioni militari congiunte.

Ma diversi round di negoziati tra la Corea del Nord e diverse amministrazioni statunitensi non sono riusciti a porre fine al suo programma di armi nucleari.

Kim e Trump si sono incontrati tre volte tra il 2018 e il 2019. Ma non sono riusciti a mettersi d'accordo su come tornare indietro programma di armi nucleari del Nord. Kim si è offerto di smantellare solo una parte degli impianti nucleari del suo paese in cambio della revoca delle sanzioni. Ma i colloqui sono falliti quando Trump ha respinto quella proposta, chiedendo uno smantellamento più completo dell'arsenale nucleare del Nord.

Da quando il secondo vertice di Kim con Trump si è concluso senza un accordo all'inizio del 2019, la Corea del Nord si è rifiutata di riavviare i negoziati. Invece, ha ripreso i test missilistici, per lo più con missili balistici a corto raggio, e ha svelato i piani per costruire il tipo di armi sofisticate che solo le maggiori potenze militari del mondo possedevano, come un sottomarino a propulsione nucleare.

Il leader della Corea del Nord Kim Jong Un partecipa alla mostra sullo sviluppo della difesa . (Reuters)

Il mese scorso ha condotto quattro test missilistici, lanciando quello che ha definito un missile da crociera strategico a lungo raggio e il missile ipersonico.

L'esibizione militare aveva lo scopo di rassicurare i nordcoreani che la potenza militare del loro paese si stava espandendo rapidamente sotto il governo decennale di Kim. Presentava un nuovo serbatoio e nuovi missili a combustibile solido montati su lanciatori mobili che il Nord ha testato dal 2019. I missili a combustibile solido hanno segnato importanti passi avanti nella tecnologia missilistica del Nord perché sono più facili da trasportare e nascondere, e impiega meno tempo per prepararsi al lancio.

La dimostrazione di forza arriva quando l'economia del suo paese è stata ostacolata dalla pandemia e da anni di sanzioni internazionali.

Fuori dalla sala espositiva, i soldati nordcoreani hanno mostrato le loro abilità nelle arti marziali mentre uno squadrone dell'aeronautica sorvolava, lasciando dietro di sé striature di fumo rosso, blu e giallo, come hanno mostrato le foto pubblicate dai media statali. I paracadutisti sono scesi dal cielo con una bandiera del Partito dei Lavoratori.

“Siamo una potenza nucleare con autosufficienza”, diceva un grande striscione. Un altro striscione diceva: “Siamo una grande potenza missilistica”.

📣 L'Indian Express è ora su Telegram. Fai clic qui per unirti al nostro canale (@indianexpress) e rimanere aggiornato con gli ultimi titoli

Per tutte le ultime notizie dal mondo, scarica l'app Indian Express.

  • Il sito web di Indian Express è stato valutato GREEN per la sua credibilità e affidabilità da Newsguard, un servizio globale che valuta le fonti di notizie per i loro standard giornalistici.