10 comandi di base di Linux per principianti

0
55

Hai appena iniziato a usare Linux? È essenziale mettersi a proprio agio con la riga di comando. Se hai già familiarità con le utilità della riga di comando, scoprirai che Linux e Mac hanno molto in comune, ma i comandi di Windows hanno meno somiglianze. Diamo un'occhiata.

La riga di comando di Linux

I nuovi arrivati ​​a Linux sono spesso sorpresi da quanto tempo gli utenti esperti di Linux trascorrono sulla riga di comando. Ci sono molte buone ragioni per cui la finestra del terminale è così popolare. Per l'amministrazione del sistema, è di gran lunga il modo più flessibile e potente per inviare comandi al computer. Hai più comandi a portata di mano—e con più opzioni—di quelle che l'ambiente desktop e le applicazioni possono fornire e la riga di comando è molto più veloce. Puoi anche eseguire script di attività ripetitive, creare alias e scrivere funzioni di shell per aumentare l'efficienza.

Se stai pensando di passare a Linux da Windows, o vuoi semplicemente giocare con il sottosistema Windows per Linux , troverai la riga di comando un parco giochi ricco e versatile. Ci sono molti comandi disponibili. Così tanti in effetti, che è travolgente per le persone che iniziano con Linux.

Non aiuta il fatto che molti comandi di Linux abbiano nomi oscuri di due lettere. Ma ci sono altri comandi con nomi che potresti riconoscere se hai acquisito esperienza in una finestra di comando di Windows. Comandi come ping e netstat, ad esempio, hanno lo stesso nome su Windows e Linux.

Scoprire e memorizzare i comandi per le attività che esegui comunemente sulla tua solita piattaforma di elaborazione è un ottimo modo per iniziare a sentirti a casa su una nuova piattaforma. Abbiamo raccolto una raccolta di 10 comandi Windows e abbiamo fornito l'equivalente Linux. Abbiamo saltato i semplicissimi comandi di base.

RELAZIONATO: 37 importanti comandi di Linux che dovresti conoscere

La modifica della directory con cd è la stessa su entrambe le piattaforme e ls su Linux fa ciò che dir fa in Windows. Sono due cose in meno di cui preoccuparsi, ma non ti avvicinano davvero a qualcosa che sia veramente produttivo. I comandi Linux che abbiamo selezionato sono utili e hanno un equivalente diretto di Windows con cui avrai già familiarità se hai utilizzato il prompt dei comandi di Windows.

1. Visualizza il contenuto di un file: cat

RELATED Come usare i comandi Linux cat e tac

Il comando cat è la controparte del comando type di Windows. Visualizza il contenuto di un file nella finestra del terminale. Puoi anche concatenare più file in un unico file. È il “gatto” nel mezzo di “concatenati” che dà il nome a questo comando.

Abbiamo un verso di una poesia in un file chiamato “verse-1.txt.” Possiamo esaminarne il contenuto con il comando cat passando il nome del file come parametro della riga di comando.

cat verse-1.text

Per vedere il contenuto di un altro file passiamo semplicemente il nome dell'altro file :

cat verse-2.txt

Per vedere entrambi i file contemporaneamente con un singolo comando, passiamo entrambi i nomi di file a cat:

cat verse-1.txt verse-2.txt

Pubblicità

Per creare un nuovo file contenente il contenuto dei due file, possiamo utilizzare il reindirizzamento per inviare l'output di cat in un nuovo file.

cat verse-1.txt verse-2.txt > newfile.text

2. Associa azioni ai tipi di file: mimeopen

Il comando mimeopen si comporta come il comando assoc di Windows. Associa un programma predefinito a un tipo di file.

RELATEDSpiegazione dei tipi MIME: perché Linux e Mac OS X non hanno bisogno di estensioni di file

Windows utilizza le estensioni di file per identificare i tipi di file. Linux fa le cose in modo diverso. Determina il tipo di file osservando il contenuto dei file di testo o la firma digitale contenuta nei primi byte dei file digitali.

Per stabilire un'associazione di file, utilizzare mimeopen con -d (chiedere default) e passa il nome di un file del tipo per il quale desideri impostare un'associazione.

mimeopen -d kernel-article.mm

Se l'applicazione che desideri utilizzare è elencata, inserisci il suo numero. In questo esempio, la nostra applicazione desiderata non è elencata. Possiamo inserire “6” e quindi digitare il comando che avvia l'applicazione. Vogliamo aprire questo tipo di file con FreeMind, un'applicazione di mappatura mentale.

< /p>

L'applicazione viene avviata per te, aprendo il file che hai passato sulla riga di comando.

Quell'applicazione verrà ora utilizzata per aprire file di quel tipo.

3. Imposta gli attributi del file: chmod

RELATEDCome usare il comando chmod su Linux

Il comando chmod imposta gli attributi del file, proprio come fa il comando attrib di Windows. Su Linux è possibile impostare le autorizzazioni per leggere file, scrivere su file ed eseguire file, con un diverso insieme di attributi per il proprietario del file, il gruppo di utenti a cui appartiene il file e tutti gli altri. Questi attributi possono essere applicati anche alle directory.

Annuncio

Utilizzando l'opzione -l (formato lungo) con il comando ls viene visualizzato un elenco di caratteri per ogni file, simile a questo.

-rwxrwxrwx

Se il primo carattere è un trattino “-” significa che l'elenco rappresenta un file. Se il primo carattere è un “d” l'elenco rappresenta una directory.

Il resto della stringa è composto da tre gruppi di tre caratteri. Da sinistra, i primi tre mostrano i permessi dei file del proprietario, i tre centrali mostrano i permessi dei file del gruppo e i tre caratteri più a destra mostrano i permessi degli altri.

In ogni gruppo, da sinistra a destra, i caratteri rappresentano i permessi di lettura, scrittura ed esecuzione. Se un “r”, “w” o “x” è presente che l'attributo è stato impostato. Se una lettera è stata sostituita da un trattino “-” quel permesso non è impostato.

Un modo semplice per usare chmod è rappresentare ogni set di tre permessi con una cifra. Assegnando un numero di tre cifre a chmod puoi impostare i permessi per il proprietario, il gruppo e altri. La cifra più a sinistra rappresenta il proprietario. La cifra centrale rappresenta il gruppo. La cifra più a destra rappresenta le altre. Le cifre vanno da zero a sette.

  • 0: nessuna autorizzazione
  • 1: autorizzazione di esecuzione
  • 2: permesso di scrittura
  • 3: permesso di scrittura ed esecuzione
  • 4: permesso di lettura
  • 5: permessi di lettura ed esecuzione
  • 6: permessi di lettura e scrittura
  • 7: lettura, scrittura ed eseguire i permessi

Annuncio

Il file “howtogeek.txt” ha le autorizzazioni complete impostate per tutti. Lo cambieremo in autorizzazioni complete per il proprietario (7), leggi e scrivi (6) per il gruppo e leggi (4) per tutti gli altri.

ls -l howtogeek.text chmod 764 howtogeek. txt ls -l howtogeek.text

4. Trova una stringa: grep

Windows ha il comando trova. Cerca nei file di testo le stringhe corrispondenti. L'equivalente Linux è grep. La flessibilità e la raffinatezza di grep possono essere travolgenti, ma i suoi principi di base sono semplici. Esegue la scansione del testo alla ricerca di stringhe corrispondenti.

Per eseguire la ricerca tramite “/etc/passwd” file per le voci corrispondenti a “dave” useremmo questo comando:

grep dave /etc/passwd

La stringa non deve essere una parola intera. In effetti, puoi cercare utilizzando un ricco set di caratteri jolly ed espressioni regolari.

grep ove verse-1.txt

Puoi anche utilizzare grep  per cercare nell'output di un altro comando. Il comando ps elenca i processi in esecuzione. L'opzione -e (tutto) elenca tutti i processi. Possiamo convogliare questo in grep e cercare i processi con “naut” nel loro nome.

ps -e | grep naut

Per vedere una descrizione più dettagliata di grep e delle sue espressioni regolari, dai un'occhiata al nostro articolo completo su grep.

RELAZIONATO: Come usare il comando grep su Linux

5. Trova differenze di file: diff

Il comando diff è per Linux ciò che il comando fc è per Windows. Confronta due file ed evidenzia le differenze tra di loro. Ciò è particolarmente utile quando si confrontano versioni più recenti e meno recenti del codice sorgente del programma, ma è ugualmente utile quando si controllano due versioni di qualsiasi file di testo di grandi dimensioni.

Per confrontare due file, passa i loro nomi sulla riga di comando:

diff core.c old-core.c

RELATEDCome confrontare due file di testo nel terminale Linux

Le modifiche sono righe che sono state aggiunte, righe che sono state rimosse o righe che sono state modificate. Ogni modifica viene descritta in forma abbreviata e quindi visualizzata. L'abbreviazione elenca il numero di riga (o l'intervallo di righe) nel primo file, una lettera e quindi il numero oi numeri di riga nel secondo file. La lettera può essere:

  • c: la riga nel primo file deve essere modificata in modo che corrisponda alla riga nel secondo file.
  • d: la riga nel primo file deve essere eliminata in modo che corrisponda al secondo file.
  • a: il contenuto extra deve essere aggiunto al primo file per fallo corrispondere al secondo file.

Per vedere un confronto fianco a fianco, usa l'opzione -y (lateralmente). È spesso utile utilizzare l'opzione -W (larghezza) per limitare la larghezza dell'output, altrimenti le linee avvolte possono rendere l'output difficile da interpretare.

diff -y -W 70 core.c old-core .c

Le linee sono mostrate fianco a fianco. Le righe modificate, aggiunte o eliminate sono indicate da un simbolo al centro del display. I simboli possono essere:

  • |: una riga che è stata modificata nel secondo file.
  • <: una riga che è stata eliminata dal secondo file.
  • >: una riga che è stata aggiunta al secondo file che non è nel primo file.

6. Trova il tuo indirizzo IP: ip addr

Il comando ipconfig di Windows visualizza le informazioni sulla connessione di rete e il tuo indirizzo IP. Per fare la stessa cosa su Linux, usa il comando ip. Richiede molti oggetti e opzioni che ne alterano il comportamento, come addr, che mostra le informazioni sul tuo indirizzo IP.

ip addr

Pubblicità

Troverai il tuo indirizzo IP nell'output. In questo esempio, l'indirizzo IP viene visualizzato come 192.168.1.40/24. Ciò significa che l'indirizzo IP è 192.168.1.40 e la maschera di rete è 255.255.255.0. Il “/24” è la notazione Classless Inter-Domain Routing per una maschera di rete con tre set di 8 bit impostati su 1.

Ci sono molte informazioni disponibili tramite il comando ip. Fare riferimento al nostro articolo completo per saperne di più.

RELAZIONATO: Come utilizzare il comando ip su Linux

7. Scopri le informazioni di rete: netstat

La controparte del comando netstat di Windows ha lo stesso nome su Linux. Il comando netstat di Linux visualizza informazioni sulle connessioni di rete, inclusi socket e altre strutture di dati. Se netstat non è già installato sul tuo computer, puoi installarlo utilizzando il gestore di pacchetti per la tua distribuzione.

Per vedere i socket TCP/IP in ascolto, usa -l (ascolto) e -t (TCP/IP):

netstat -lt

< strong>RELAZIONATO: Come usare netstat su Linux

8. Risoluzione dei problemi di connettività: ping

Un altro comando che ha lo stesso nome del suo equivalente di Windows, ping, probabilmente ha bisogno di poche presentazioni. È un ottimo strumento per testare le connessioni di rete e per vedere se esiste un percorso valido tra i dispositivi in ​​rete.

RELATEDCome utilizzare il comando Ping per testare la rete

Invia pacchetti ICMP ECHO_REQUEST al dispositivo remoto e ascolta una risposta. Quindi ti dice se è possibile stabilire una connessione e il viaggio medio di andata e ritorno in millisecondi.

Annuncio

Puoi usare ping con indirizzi IP o nomi di dominio e di rete.

ping www.howtogeek.com

Per inviare un numero specifico di richieste ping, utilizzare l'opzione -c (conteggio).

ping -c 4 www.howtogeek.com

< /p>

9. Scopri i dettagli dell'hardware: lshw

Gli utenti della riga di comando di Windows avranno familiarità con il comando systeminfo. Il comando lshw di Linux fornisce lo stesso tipo di funzionalità. Potrebbe essere necessario installare questo comando su alcune distribuzioni.

C'è molto output da questo comando. Di solito è più conveniente convogliare l'output in less . Inoltre, usa sudo con questo comando in modo che abbia il permesso di accedere ai file di sistema e ai flussi.

sudo lshw | meno

Per ottenere una panoramica sintetica, usa l'opzione -short.

sudo lshow -short

Ci sono molte utilità diverse che mostrano diversi sottoinsiemi di informazioni sull'hardware. Dai un'occhiata al nostro articolo completo per una descrizione di molti di essi.

RELAZIONATO: Come elencare i dispositivi del tuo computer dal terminale Linux

10. Determina il percorso di un pacchetto: traceroute

RELATEDCome usare il comando traceroute su Linux

Il comando traceroute di Linux è l'analogo del comando tracert di Windows. È un altro che potresti dover installare sulla tua distribuzione. Conta i salti da router a router mentre i pacchetti si fanno strada dal tuo computer al dispositivo remoto. Alcuni dispositivi non rivelano molto su se stessi. Questi dispositivi segreti sono mostrati come una linea di asterischi “*” nell'output.

Annuncio

Puoi usare traceroute con indirizzi IP o nomi di domini e dispositivi.

traceroute www.blarneycastle.ie

Un mondo di differenze

Windows e Linux sono mondi a parte e tuttavia condividono alcuni comandi comuni e persino nomi di comandi. Non è troppo sorprendente. I socket Windows provengono da Unix, quindi ci sarà sicuramente una sovrapposizione in quella terminologia nei due sistemi operativi.

E alcune utility sono così utili che sono vincolate da apparire su tutte le piattaforme . Il comando ping, ad esempio, si trova su quasi tutte le piattaforme a cui puoi pensare.

Arrivare a Linux da Windows è uno shock culturale, non c'è scampo. Ma questo è un po' il punto. Se fosse lo stesso, potresti anche restare con Windows. Ma alcuni volti familiari possono sicuramente aiutarti ad entrare nel mondo Linux.

LEGGI SUCCESSIVO

  • › Come disabilitare i solleciti di promemoria e-mail in Gmail
  • › Come utilizzare i gruppi di lavoro in Google Meet
  • › Come cambiare la tua immagine del profilo su Instagram
  • › Evento Apple Mac 2021: come guardare e cosa aspettarsi
  • › Come cancellare la cronologia di navigazione in Chrome per iPhone e iPad