Spiegazione: cos'è Mosquirix, il primo vaccino contro la malaria a ottenere il sostegno dell'OMS?

0
63

I funzionari sanitari si preparano a vaccinare i residenti del villaggio di Tomali, in Malawi, dove i bambini piccoli diventano soggetti di prova per il primo vaccino al mondo contro la malaria. (AP Photo)

RTS,S/ASO1 (RTS.S), nome commerciale Mosquirix, che è stato approvato dall'Organizzazione Mondiale della Sanità(OMS) mercoledì (6 ottobre), è il primo e, ad oggi, unico vaccino che ha dimostrato di avere la capacità di ridurre significativamente la malaria e la malaria grave potenzialmente letale, nei test sui bambini africani.

Il vaccino agisce contro P. falciparum, il parassita della malaria più mortale al mondo e il più diffuso in Africa. Tra i bambini che hanno ricevuto 4 dosi in studi clinici su larga scala, il vaccino è stato in grado di prevenire circa 4 casi su 10 di malaria in un periodo di 4 anni.

Anche in Spiegato | La malaria e la difficoltà nello sviluppo di un vaccino

Questo è il primo vaccino contro la malaria che ha completato il processo di sviluppo clinico e ha ricevuto un parere scientifico positivo dall'Agenzia europea per i medicinali (EMA).

https://images.indianexpress.com/2020/08/1×1.png

È anche il primo vaccino contro la malaria ad essere introdotto da tre ministeri nazionali della salute attraverso i loro programmi di immunizzazione infantile: più di 800.000 bambini in Ghana, Kenya e Malawi sono stati vaccinati e stanno beneficiando della protezione aggiuntiva fornita dal vaccino come parte di un programma pilota.

Altre prove cliniche recenti mostrano che la somministrazione strategica del vaccino appena prima dell'alta stagione di trasmissione della malaria nelle aree in cui la malaria è altamente stagionale può ottimizzare l'impatto e ridurre notevolmente la mortalità, specialmente se combinata con altri interventi di controllo della malaria raccomandati.

Il peso globale della malaria

La malaria è una vita- malattia minacciosa causata da parassiti che vengono trasmessi alle persone attraverso le punture di zanzare Anopheles femmine infette. È prevenibile e curabile.

Tuttavia, nel 2019, ci sono stati circa 229 milioni di casi di malaria in tutto il mondo e il numero stimato di decessi per malaria quell'anno era di 409.000.

I bambini di età inferiore ai 5 anni sono il gruppo più vulnerabile colpito dalla malaria; nel 2019, hanno rappresentato il 67% (274.000) di tutti i decessi per malaria nel mondo.

Nel 2019, l'India ha avuto una stima di 5,6 milioni di casi di malaria rispetto a circa 20 milioni di casi nel 2000, secondo l'OMS.< /p> Best of Explained

Clicca qui per ulteriori informazioni

Come il vaccino può aiutare

< p>La raccomandazione dell'OMS si basa sui consigli dei suoi due organi consultivi globali, uno per le vaccinazioni e l'altro per la malaria.

L'OMS ha raccomandato che nel contesto del controllo completo della malaria, il vaccino contro la malaria RTS,S/AS01 sia utilizzato per la prevenzione della malaria da P. falciparum nei bambini che vivono in regioni con trasmissione da moderata ad alta come da esso definite.

< p>Il vaccino contro la malaria dovrebbe essere fornito in un programma di 4 dosi nei bambini dai 5 mesi di età per la riduzione della malattia e del carico di malaria.

I prossimi passi per il vaccino contro la malaria raccomandato dall'OMS includeranno finanziamenti decisioni della comunità sanitaria globale per un'implementazione più ampia nei paesi endemici e processo decisionale nazionale sull'adozione del vaccino come parte delle strategie nazionali di controllo della malaria.

Un vaccino è un'aggiunta rivoluzionaria al toolkit per la malaria e può aiutare a rimettere in carreggiata il controllo della malaria.

A un bambino del villaggio di Tomali, in Malawi, viene iniettato il primo vaccino al mondo contro la malaria in un programma pilota. (AP Photo/Jerome Delay, file)

Paesi che hanno eliminato la malaria

A livello globale, la rete di eliminazione si sta allargando, con più paesi che si muovono verso l'obiettivo di zero malaria. Nel 2019, 27 paesi hanno riportato meno di 100 casi indigeni della malattia, rispetto ai 6 paesi del 2000.

I paesi che hanno raggiunto almeno 3 anni consecutivi di zero casi indigeni di malaria possono richiedere la certificazione dell'OMS per l'eliminazione della malaria. Negli ultimi due decenni, 11 paesi sono stati certificati dal Direttore Generale dell'OMS come indenni dalla malaria: Emirati Arabi Uniti (2007), Marocco (2010), Turkmenistan (2010), Armenia (2011), Sri Lanka (2016), Kirghizistan (2016), Paraguay (2018), Uzbekistan (2018), Algeria (2019), Argentina (2019) ed El Salvador (2021).

Newsletter | Fai clic per ricevere le spiegazioni migliori del giorno nella tua casella di posta

📣 The Indian Express è ora su Telegram. Fai clic qui per unirti al nostro canale (@indianexpress) e rimanere aggiornato con gli ultimi titoli

Per tutte le ultime notizie spiegate, scarica l'app Indian Express.

  • Il sito web di Indian Express è stato valutato GREEN per la sua credibilità e affidabilità da Newsguard, un servizio globale che valuta le fonti di notizie per i loro standard giornalistici.