La sorella di Kim Jong Un avverte della “distruzione” dei legami sudcoreani

0
61

Il leader nordcoreano Kim Jong Un firma un libro degli ospiti accanto a sua sorella Kim Yo Jong, a destra. (AP Photo/File)

La potente sorella del leader nordcoreano Kim Jong Un mercoledì ha criticato il presidente della Corea del Sud e ha minacciato una “completa distruzione” delle relazioni bilaterali dopo che entrambi i paesi hanno testato missili balistici a ore di distanza.

I lanci di missili hanno sottolineato il ritorno delle tensioni tra i rivali in un momento in cui i colloqui volti a privare la Corea del Nord del suo programma nucleare sono in stallo.

La sorella di Kim, Kim Yo Jong, ha criticato il presidente sudcoreano Moon Jae-in per i commenti che ha fatto durante l'osservazione dei test missilistici del suo paese, incluso il primo di un missile balistico lanciato da un sottomarino. Moon ha affermato che le crescenti capacità missilistiche della Corea del Sud serviranno da “sicuro deterrente” contro le provocazioni nordcoreane.

https://images.indianexpress.com/2020/08/1×1.png

I test sono arrivati ​​ore dopo che le forze armate sudcoreane e giapponesi avevano affermato che la Corea del Nord aveva lanciato due missili balistici in mare.

In una dichiarazione diffusa dai media statali, Kim ha rimproverato Moon per aver descritto le dimostrazioni di armi nordcoreane come una provocazione , e ha avvertito di una “completa distruzione” delle relazioni bilaterali se continua con quella che lei ha descritto come una calunnia della Corea del Nord.

Ha affermato che la Corea del Nord sta sviluppando le sue capacità militari per l'autodifesa senza prendere di mira un paese specifico e che anche la Corea del Sud sta aumentando le sue capacità militari. La Corea del Nord ha spesso accusato il Sud di ipocrisia per aver introdotto armi moderne mentre chiedeva colloqui per allentare le tensioni tra i paesi divisi.

“Se il presidente si unisce alla calunnia e alla detrazione (contro di noi), questo sarà seguiranno contrattacchi, e le relazioni Nord-Sud saranno spinte verso una completa distruzione,” lei disse. “Non lo vogliamo.”

Le forze armate sudcoreane e giapponesi hanno affermato che i due missili balistici a corto raggio lanciati dalla Corea del Nord hanno volato per 800 chilometri (500 miglia) prima di atterrare in mare all'interno della zona economica esclusiva del Giappone, uno sviluppo preoccupante anche se non hanno raggiunto le acque territoriali giapponesi. L'ultima volta che un missile nordcoreano è atterrato in quella zona è stato nell'ottobre 2019.

Il lancio è avvenuto due giorni dopo che la Corea del Nord ha dichiarato di aver lanciato un missile da crociera di nuova concezione, il suo primo test missilistico noto in sei mesi.< /p>

Ore dopo gli ultimi lanci nordcoreani, la Corea del Sud ha riportato il suo primo test di un missile balistico lanciato da sottomarini. Mentre Moon e altri alti funzionari guardavano, il missile è volato da un sottomarino e ha colpito un bersaglio designato, ha detto l'ufficio di Moon. Non ha detto fino a che punto è volata l'arma.

Gli esperti affermano che la Corea del Nord sta costruendo i suoi sistemi d'arma per esercitare pressioni sugli Stati Uniti nella speranza di ottenere sollievo dalle sanzioni economiche volte a costringere il Nord ad abbandonare suo arsenale nucleare. I colloqui guidati dagli Stati Uniti sulla questione sono stati bloccati per più di due anni.

“La Corea del Nord sta cercando di comunicare un messaggio che le cose non andranno come desidera Washington, se non accetterà le richieste del Nord”, ha affermato Moon Seong Mook, analista del Korea Research Institute for National Strategy con sede a Seoul. Ha detto che la Corea del Nord potrebbe pensare di avere ora un'opportunità per ottenere concessioni dall'amministrazione del presidente degli Stati Uniti Joe Biden mentre è coinvolta in un dibattito interno a seguito del caotico ritiro dall'Afghanistan.

Gli osservatori affermano che il governo di Moon, che ha attivamente perseguito la riconciliazione con la Corea del Nord, potrebbe aver preso provvedimenti per apparire più duro in risposta alle critiche secondo cui è troppo morbido con il Nord.

Le nazioni rivali sono ancora tecnicamente in uno stato di guerra dalla guerra di Corea del 1950-53, che ha messo il nord e l'alleato della Cina contro il sud e le forze delle Nazioni Unite guidate dagli Stati Uniti, si è conclusa con un armistizio, non un trattato di pace.

Il primo ministro giapponese Yoshihide Suga ha affermato che i lanci “minacciano la pace e la sicurezza del Giappone e della regione e sono assolutamente oltraggiosi”.

Il comando indo-pacifico degli Stati Uniti ha affermato che il test nordcoreano “evidenzia l'impatto destabilizzante di ( programma di armi illecite della Corea del Nord”, anche se ha affermato che non rappresenta una minaccia immediata per gli Stati Uniti

I lanci della Corea del Nord rappresentano una violazione delle risoluzioni del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite che vietano alla Corea del Nord di impegnarsi in qualsiasi missile balistico attività. Ma il consiglio in genere non impone nuove sanzioni quando il Nord lancia missili a corto raggio, come mercoledì.

I test di mercoledì sono arrivati ​​mentre il ministro degli Esteri cinese Wang Yi era a Seoul per incontrare Moon e altri alti funzionari per discutere della Corea del Nord e di altre questioni.

È insolito che la Corea del Nord faccia lanci provocatori quando la Cina, il suo ultimo grande alleato e più grande fornitore di aiuti, è impegnato in un importante evento diplomatico. Ma alcuni esperti affermano che la Corea del Nord potrebbe aver sfruttato il tempismo per attirare ulteriore attenzione.

Kim Dong-yub, professore all'Università degli studi nordcoreani di Seoul, ha affermato che i test di mercoledì sembravano essere una versione migliorata di un missile a corto raggio testato a marzo. Ha detto che l'arma è probabilmente modellata sui missili Iskander russi, progettati per volare ad altitudini relativamente basse, rendendoli più difficili da intercettare dai sistemi di difesa missilistica.

La comunità internazionale vuole che la Corea del Nord abbandoni il suo programma nucleare e ha usato a lungo una combinazione della minaccia di sanzioni e della promessa di aiuto economico per cercare di influenzare il Nord. Ma i negoziati sono in stallo dal 2019, quando l'allora USA L'amministrazione del presidente Donald Trump ha respinto la richiesta del Nord di ridurre le sanzioni in cambio dello smantellamento di un impianto nucleare obsoleto.

Il governo di Kim Jong Un ha finora respinto le proposte di dialogo dell'amministrazione Biden, chiedendo che Washington abbandoni prima quelle che chiama politiche “ostili”. Ma la Corea del Nord ha mantenuto la moratoria autoimposta sui test nucleari e missilistici a lungo raggio, segno che potrebbe non voler annullare completamente la possibilità di riaprire i colloqui.

Nel 2017, la Corea del Nord ha affermato di aver acquisito la capacità di colpire il continente americano con armi nucleari dopo aver condotto tre test missilistici balistici intercontinentali e il suo test nucleare più potente. Negli ultimi anni, ha anche eseguito una serie di test missilistici lanciati sott'acqua in quello che secondo gli esperti è uno sviluppo preoccupante perché tali armi sono difficili da rilevare e fornirebbero alla Corea del Nord capacità di attacco di rappresaglia.

La Corea del Sud, che non ha armi nucleari, è sotto la protezione dell'”ombrello nucleare” degli Stati Uniti, che garantisce una risposta americana devastante in caso di attacco al suo alleato. Ma la Corea del Sud ha accelerato gli sforzi per costruire le sue armi convenzionali, compreso lo sviluppo di missili più potenti.

Gli esperti affermano che i progressi militari della Corea del Sud mirano a migliorare la sua capacità di attacchi preventivi e a distruggere le principali strutture e bunker nordcoreani .

Separata dal missile lanciato da un sottomarino, la Corea del Sud ha anche testato un missile da un aereo.

📣 L'Indian Express è ora su Telegram . Fai clic qui per unirti al nostro canale (@indianexpress) e rimanere aggiornato con gli ultimi titoli

Per tutte le ultime notizie dal mondo, scarica l'app Indian Express.

  • Il sito web di Indian Express è stato valutato GREEN per la sua credibilità e affidabilità da Newsguard, un servizio globale che valuta le fonti di notizie per i loro standard giornalistici.