Il ministero della WCD porterà regole per facilitare l'adozione internazionale

0
52

I funzionari del ministero martedì hanno affermato che queste misure sono state prese per facilitare le adozioni, garantendo allo stesso tempo la prevenzione degli abusi o del traffico di bambini.

IL MINISTERO per lo sviluppo delle donne e dell'infanzia pubblicherà presto una notifica per facilitare l'adozione internazionale ai sensi dell'Hindu Adoptions and Maintenance Act (HAMA). Secondo il nuovo regolamento, le famiglie che adottano ai sensi di questa legge possono ricevere un certificato di non obiezione dalla Central Adoption Resource Authority (CARA), l'autorità governativa per le adozioni, per portare il bambino all'estero.

Attualmente, le famiglie devono rivolgersi ai tribunali per i certificati di non obiezione.

Il mese scorso il ministero ha emesso una notifica di rinuncia al periodo obbligatorio di due anni che una famiglia adottiva dovrebbe rimanere nel Paese per un monitoraggio costante da parte del CARA e di altre autorità. Secondo questa nuova regola, le famiglie adottive possono ora intimare alle missioni diplomatiche indiane due settimane prima della loro intenzione di viaggiare con il bambino adottato. Sono le famiglie a fornire tutti i dettagli, compreso quello della residenza. Le missioni indiane monitoreranno quindi i progressi e la sicurezza del bambino adottato, al posto del CARA e di altre autorità.

https://images.indianexpress.com/2020/08/1×1.png

I funzionari del ministero martedì hanno affermato che queste misure sono state prese per facilitare le adozioni, garantendo allo stesso tempo la prevenzione degli abusi o del traffico di bambini .

Emanata nel 1956, l'HAMA è una legge personale applicabile a indù, sikh, buddisti e giainisti e riguarda in gran parte le adozioni all'interno di una famiglia. Le adozioni ai sensi di esso sono più semplici in quanto le due parti insieme al bambino devono solo rivolgersi a un tribunale. D'altra parte, il CARA ha delle clausole rigorose prima e dopo le adozioni, come i rapporti di studio a domicilio dei futuri genitori che vengono preparati attraverso gli assistenti sociali di un'agenzia di adozione specializzata selezionata.

Un alto funzionario del ministero ha dichiarato: ” C'erano molte sfide sotto HAMA relative al portare un bambino in un altro paese. A volte un genitore trovava un lavoro in un altro paese ma non poteva andarci perché era difficile ottenere un NOC. Ora l'abbiamo reso più semplice.”

Notizie principali in questo momento

Clicca qui per saperne di più

“Abbiamo chiesto al CARA di inquadrare i regolamenti sotto HAMA su come può avvenire l'adozione internazionale, poiché non c'erano protocolli per questo. Quindi, quando gli NRI o gli OCI adotterebbero secondo HAMA, avrebbero problemi a ottenere i NOC e non sarebbero in grado di portare con sé il bambino, poiché era difficile ottenere un passaporto o un visto. Il magistrato distrettuale ora effettuerà una verifica e, entro un mese dalla domanda, invierà raccomandazioni al CARA per i NOC”, ha affermato il funzionario.

Il funzionario ha affermato che al Ministero degli affari esteri è stato richiesto di avere indiano missioni per monitorare il benessere dei bambini adottati da qui in paesi stranieri.

Il ministero della WCD presenterà presto una terza notifica, hanno affermato i funzionari, che definirà le classificazioni delle adozioni. “Il Juvenile Justice Act prevede che un bambino adottato sia ricollocato in un ambiente socio-culturale simile. Ciò significa che il bambino viene adottato all'interno di una comunità in modo che possa adattarsi più facilmente all'ambiente, anche condividendo la stessa lingua e cultura dei genitori. Il sistema attuale non dà priorità a questo problema”, ha affermato il funzionario.

< /p>

“Ma con la nuova regola, abbiamo deciso che i genitori dello stesso stato del bambino avranno la priorità per l'adozione, e poi i genitori all'interno del paese, solo dopo di che i genitori che vivono in altri paesi – sia indiani che stranieri – verrà data l'opportunità”, ha affermato il funzionario.

Secondo i dati CARA, nel 2020-21 sono avvenute 417 adozioni internazionali e 2.693 negli ultimi cinque anni. Al contrario, 26.213 bambini sono stati adottati a livello nazionale attraverso il CARA negli ultimi cinque anni. Non ci sono dati ufficiali disponibili su quante adozioni avvengono sotto HAMA ogni anno, ma i funzionari hanno detto che i numeri potrebbero essere molto più alti.

📣 L'Indian Express è ora attivo Telegramma. Fai clic qui per unirti al nostro canale (@indianexpress) e rimanere aggiornato con gli ultimi titoli

Per tutte le ultime notizie sull'India, scarica l'app Indian Express.

  • Il sito web di Indian Express è stato valutato GREEN per la sua credibilità e affidabilità da Newsguard, un servizio globale che valuta le fonti di notizie per i loro standard giornalistici.

© The Indian Express (P ) Ltd