Critica alla Corte Suprema: A-G annuisce al procedimento per disprezzo contro l'editore del portale

0
58

"Le accuse mosse dal sig. Ajeet Bharti contro la Corte Suprema sono, tra le altre cose, di corruzione, favoritismi e abuso di potere," ha detto l'AG nella sua lettera di concessione del consenso.

Lunedì il procuratore generale K K Venugopal ha concesso il consenso ad avviare un procedimento per oltraggio al tribunale contro Ajeet Bharti, direttore del newssportal dopolitics.in, per un video critico nei confronti della Corte suprema e dei giudici.

“Trovo che il contenuto del video che è stato visto da circa 1,7 milioni di telespettatori sia offensivo, grossolano e altamente dispregiativo nei confronti della Corte Suprema dell'India e della magistratura nel suo insieme, chiaramente intesa a denigrare i tribunali. Le accuse mosse da Ajeet Bharti contro la Corte Suprema sono, tra le altre cose, di corruzione, favoritismi e abuso di potere,” ha detto l'AG nella sua lettera di concessione del consenso.

L'AG ha fatto riferimento ad alcune delle osservazioni di Bharti, inclusa una in cui ha affermato che “la Corte Suprema è stata mostrata al suo vero posto da Prashant Bhushan, il tutto a spese di Rs 1” e in cui ha parlato di giudici che si ritirano dall'udienza “caso di Mamata Banerjee” e ha detto “qualunque sia stato il motivo alla base di queste scurrili dichiarazioni, era ovvio che l'oratore abbastanza istruito avrebbe saputo che il risultato sarebbe stato quello di attirare la giurisdizione dispregiativa della Corte Suprema…”

📣 L'Indian Express è ora su Telegram. Fai clic qui per unirti al nostro canale (@indianexpress) e rimanere aggiornato con gli ultimi titoli

Per tutte le ultime notizie sull'India, scarica l'app Indian Express.

  • Il sito web di Indian Express è stato valutato GREEN per la sua credibilità e affidabilità da Newsguard, un servizio globale che valuta le fonti di notizie per i loro standard giornalistici.

© The Indian Express (P ) Ltd