La tempesta tropicale Nicholas minaccia la costa del Golfo con forti piogge

0
20

Un'immagine satellitare fornita da NOAA mostra la tempesta tropicale Nicholas nel Golfo del Messico domenica 12 settembre 2021. (AP/PTI)

La tempesta tropicale Nicholas si è diretta verso la costa del Texas lunedì, minacciando di portare forti piogge e inondazioni nelle aree costiere del Texas, del Messico e della Louisiana colpita dalle tempeste.

I meteorologi del National Hurricane Center di Miami hanno affermato che è stato emesso un orologio per gli uragani per la parte centrale della costa del Texas con gran parte della costa dello stato è ora in allarme tempesta tropicale.

Nicholas dovrebbe avvicinarsi alla costa centrale del Texas lunedì alla fine e potrebbe portare forti piogge che potrebbero causare inondazioni improvvise e inondazioni urbane.

https://images.indianexpress.com/2020/08/1×1.png

In un avviso speciale domenica scorsa, i meteorologi hanno affermato che il centro di Nicholas si è riformato e il sistema si è rafforzato.

Aveva venti massimi sostenuti di 50 mph (85 km/h) e si muoveva verso nord-nord-ovest a 12 mph (19 km/h). Si trovava al largo della costa del Messico nord-orientale ed era sulla rotta prevista per passare vicino alla costa del Texas meridionale più tardi lunedì, per poi spostarsi a terra lungo la costa del Texas meridionale o centrale entro lunedì sera.

Nicholas over diversi giorni dovrebbero produrre precipitazioni totali fino a 10 pollici (25 centimetri) in Texas e nel sud-ovest della Louisiana, con quantità massime isolate di 20 pollici (50 centimetri), in porzioni della costa del Texas a partire da domenica sera fino a metà settimana.

Il governatore del Texas Greg Abbott ha affermato che lo stato ha disposto squadre e risorse di soccorso nell'area di Houston e lungo la costa del Golfo del Texas.

“Questa è una tempesta che potrebbe causare forti piogge, oltre al vento. e probabilmente inondazioni, in diverse regioni lungo la costa del Golfo. Ti invitiamo ad ascoltare gli avvisi meteo locali, prestare attenzione agli avvisi locali,” ha detto l'abate in un videomessaggio.

 

Il governatore della Louisiana John Bel Edwards domenica sera ha dichiarato lo stato di emergenza in vista dell'arrivo della tempesta in uno stato ancora in fase di recupero dall'uragano Ida e dall'uragano Laura dell'anno scorso e dalle inondazioni storiche.

“La minaccia più grave per la Louisiana è nella parte sud-ovest dello stato, dove è in corso la ripresa dall'uragano Laura e dalle inondazioni di maggio. In questa zona sono possibili forti piogge e allagamenti improvvisi. Tuttavia, è anche probabile che questa settimana tutto il sud della Louisiana vedrà forti piogge, comprese le aree recentemente colpite dall'uragano Ida,” ha detto Edwards.

Si prevedeva che la tempesta avrebbe portato le precipitazioni più intense a ovest del punto in cui l'uragano Ida si è abbattuto sulla Louisiana due settimane fa.

Sebbene i meteorologi non si aspettassero che la Louisiana soffrisse di nuovo di forti venti, il meteorologo Bob Henson di Yale Climate Connections ha previsto precipitazioni potrebbe ancora affliggere i luoghi in cui l'uragano ha rovesciato le case, paralizzato le infrastrutture elettriche e idriche e causato la morte di almeno 26 persone.

“Potrebbero esserci diversi centimetri di pioggia nel sud-est della Louisiana, dove Ida ha colpito,& #8221; Henson ha detto in un'e-mail.

In tutta la Louisiana, 140.198 clienti, o circa il 6,3% dello stato, sono rimasti senza elettricità domenica mattina, secondo la Louisiana Public Service Commission.

Si prevede che la tempesta si sposterà lentamente lungo la costa che potrebbe scaricare piogge torrenziali per diversi giorni, ha affermato il meteorologo Donald Jones del National Weather Service a Lake Charles, in Louisiana.

“Piogge intense e inondazioni improvvise sembrano essere la più grande minaccia in tutta la nostra regione,& #8221; disse.

Anche se il Lago Charles ha ricevuto un impatto minimo da Ida, la città ha visto diverse valanghe dell'uragano Laura e dell'uragano Delta nel 2020, una tempesta invernale a febbraio e inondazioni storiche questa primavera.

“Siamo ancora una città molto martoriata,” Ha detto il sindaco di Lake Charles Nic Hunter.

Ha detto che la città sta prendendo sul serio la minaccia della tempesta, come tutti i sistemi tropicali.

“La speranza e la preghiera non lo sono un buon piano di gioco,” disse Hunter.

A Cameron Parish, sulla costa della Louisiana, Scott Trahan sta ancora finendo le riparazioni sulla sua casa danneggiata dall'uragano Laura dell'anno scorso che ha messo circa 2 piedi d'acqua nella sua casa. Spera di finire per Natale. Ha detto che molti nella sua zona si sono trasferiti invece di ricostruire.

“Se ti fanno frustare il sedere circa quattro volte, non ti rialzerai più. Andrai da qualche altra parte,” disse Trahan.

< /p>

Il ricercatore sugli uragani della Colorado State University Phil Klotzbach ha dichiarato via Twitter che Nicholas è la quattordicesima tempesta nominata della stagione degli uragani atlantici del 2021. Solo altri 4 anni dal 1966 hanno avuto 14 o più tempeste nominate entro il 12 settembre: 2005, 2011, 2012 e 2020.

📣 L'Indian Express è ora su Telegram . Fai clic qui per unirti al nostro canale (@indianexpress) e rimanere aggiornato con gli ultimi titoli

Per tutte le ultime notizie dal mondo, scarica l'app Indian Express.

  • Il sito web di Indian Express è stato valutato GREEN per la sua credibilità e affidabilità da Newsguard, un servizio globale che valuta le fonti di notizie per i loro standard giornalistici.