Almeno tre morti dopo che una forte pioggia ha sferzato il Gujarat; La NDRF salva le persone bloccate

0
22

Le strade sono rimaste allagate a Rajkot dopo le forti piogge di lunedì. (Foto express)

Almeno tre persone sono morte e altre tre, tra cui un uomo d'affari, sono state denunciate come dispersi mentre le piogge torrenziali hanno sferzato parti del Gujarat lunedì, lasciando molte aree pianeggianti inondate e le persone bloccate.

I funzionari della National Disaster Response Force (NDRF) si sono uniti alle operazioni di soccorso nelle aree di Jamnagar colpite dalle inondazioni. Un elicottero dell'IAF ha salvato le persone bloccate nelle acque alluvionali nel villaggio Dushasiya di Jamnagar.

Almeno due persone a Jamnagar e una a Rajkot sono state confermate morte in incidenti legati alla pioggia, mentre almeno altre cinque sono state dichiarate disperse nel distretto di Rajkot.

https://images.indianexpress.com/2020/08/1×1. png

Le autorità distrettuali hanno affermato che Ramesh Aghara, un residente della città di Jamjodhpur nel distretto di Jamnagar, e sua moglie Manisha sono stati uccisi dopo che la loro auto è stata spazzata via da un rivolo mentre stavano cercando di attraversare una strada rialzata sommersa vicino a Samana a Jamjodhpur taluka il lunedì mattina.

“Secondo quanto riferito, stavano andando a Rajkot per un po' di shopping quando la loro auto è stata spazzata via. Un contadino ha notato la loro macchina incagliata nel ruscello e ci ha informato. Abbiamo lanciato un'operazione di salvataggio, ma la coppia è stata trovata morta nella loro auto a valle della strada rialzata”, ha detto Dharmesh Kachhad, un funzionario del governo statale di Jamjodhpur.

Anche Manju Gamara, un residente del villaggio di Kagdadi, è morto dopo il l'auto su cui viaggiava è stata travolta da un fiume. Altri tre che stavano guidando nella stessa auto sono stati segnalati come dispersi, ha detto la sala di controllo delle inondazioni del distretto di Rajkot.

Il forte acquazzone ha provocato inondazioni in molte parti delle città di Rajkot e Jamnagar, nonché nelle aree rurali dei distretti gemelli.

Circa 1.300 persone sono state trasferite in luoghi più sicuri dalle zone basse di Jungleshwar, Ramnathpara, Popatpara, Laludi Vokali ecc. nella città di Rajkot, ha affermato il commissario municipale di Rajkot Amit Arora. Più di 1150 persone sono state evacuate dalle aree vulnerabili di Gondal, Lodhika, Rajkot rurale e Upleta talukas del distretto di Rajkot, ha detto il collezionista del distretto di Rajkot Arun Mahesh Babu.

Nel distretto di Jamnagar, 4200 persone sono state evacuate, di cui circa 1500 dalla città di Jamnagar a causa dell'ingrossamento di fiumi e torrenti in seguito a piogge torrenziali, ha affermato il collezionista del distretto di Jamnagar Saorabh Pardhi.

“Abbiamo cercato l'aiuto dell'aeronautica indiana per salvare circa 100 persone rimaste intrappolate nelle acque alluvionali nelle aree rurali. L'IAF ha schierato quattro elicotteri per trasportare persone con l'aiuto di squadre NDRF. La situazione delle inondazioni è grave nei villaggi di Banga, Dhudesia, Kunad, Khandhera, Alia, Modu e Shekhpat di Kalavad e Jamnagar rurali talukas”, ha detto il collezionista di Jamnagar.

Nel frattempo, il collezionista di Rajkot ha affermato che l'aiuto del L'IAF è stata ricercata per trasportare in aereo persone dai villaggi di Kolithad e Vejalpur di Gondal taluka. “In vista della previsione di forti piogge fino al 18 di questo mese, abbiamo incaricato i mamlatdar del distretto di spostare le persone che vivono in zone basse in luoghi più sicuri come misura precauzionale”, ha affermato Babu.

Nella città di Rajkot e nelle aree adiacenti,scuole e college sono stati chiusi dopo che le strade sono state lasciate allagate, ostacolando il traffico veicolare e sconvolgendo la vita normale.

Un totale di 1.090 persone sono state evacuato dalle zone basse della città fino alle 14:00, ha dichiarato la Rajkot Municipal Corporation. (Foto express)

Seguendo le istruzioni emesse dal nuovo Primo Ministro Bhupendra Patel, diverse squadre del 6° battaglione della NDRF di Vadodara sono state portate d'urgenza a Jamnagar lunedì, ha detto un portavoce della NDRF.

Le squadre della NDRF sono state schierate. nel Kalavad taluka di Jamnagar per salvare le persone bloccate.

NDRF ha affermato che lunedì i jawans del 6° battaglione (unità Vadodara) della NDRF hanno salvato un totale di 41 persone, tra cui 13 donne, 11 uomini e sette bambini, dalle aree colpite dalle inondazioni causate dallo straripamento del fiume Kalavadi. a Jamnagar.

Il livello dell'acqua nella diga di Ukai è a soli 3 piedi vicino al segno di pericolo di 345 piedi. Dopo aver assistito a un forte afflusso d'acqua nelle aree a monte, le autorità hanno scaricato nel pomeriggio 53.000 cusec d'acqua.

La diga di Nyari a Rajkot straripa dopo forti piogge (Express foto)

La diga ha un accumulo d'acqua sufficiente per soddisfare esigenze come l'irrigazione, gli scopi industriali e domestici di Surat, Navsari, Ankleshwar e Valsad per i prossimi due anni.

A causa delle forti piogge nelle aree a monte del diga in Madhya Pradesh e Maharashtra, la diga ha iniziato a ricevere oltre 75.000 cubi di acqua fino alle 10 di lunedì, che sono aumentati fino a 88643 cubi di acqua alle 14.30.

Il livello dell'acqua nella diga di Ukai era di 340 piedi alle 12 di sera. In sole due ore, il livello dell'acqua è salito a 341,31 piedi.

Nel frattempo sono state aperte sette paratoie della diga Bhadar-II vicino a Dhoraji a Rajkot. È probabile che le acque alluvionali scaricate dalla diga inondano le aree basse del Dhoraji taluka a valle, secondo un comunicato del governo.

📣 L'Indian Express è ora su Telegram. Fai clic qui per unirti al nostro canale (@indianexpress) e rimanere aggiornato con gli ultimi titoli

Per tutte le ultime notizie sull'India, scarica l'app Indian Express.

  • Il sito web di Indian Express è stato valutato GREEN per la sua credibilità e affidabilità da Newsguard, un servizio globale che valuta le fonti di notizie per i loro standard giornalistici.

© IE Online Media Services Pvt Ltd