Oltre 157 miliardi di dollari impiegati negli ultimi 15 mesi per combattere la pandemia di Covid: Banca Mondiale

0
26

“Continueremo a fornire assistenza fondamentale ai paesi in via di sviluppo”, afferma il presidente del gruppo della Banca mondiale David Malpass. (Foto d'archivio)

Nella sua più grande risposta alla crisi, la Banca Mondiale ha stanziato oltre 157 miliardi di dollari per combattere l'impatto della pandemia di COVID-19 sui fronti sanitario, economico e sociale negli ultimi 15 mesi.
Ciò rappresenta un aumento di oltre il 60% nel periodo di 15 mesi prima della pandemia, ha affermato la banca lunedì.

“Dall'inizio della pandemia, il Gruppo della Banca Mondiale ha impegnato o mobilitato la cifra record di 157 miliardi di dollari in nuovi finanziamenti, un livello di sostegno senza precedenti per una crisi senza precedenti,” Il presidente del gruppo della Banca mondiale David Malpass ha dichiarato.

“Continueremo a fornire assistenza fondamentale ai paesi in via di sviluppo durante questa pandemia in corso per contribuire a raggiungere una ripresa economica più ampia,” ha detto.

https://images.indianexpress.com/2020/08/1×1.png Le migliori notizie in questo momento

Fai clic qui per ulteriori informazioni

Il gruppo bancario ha dimostrato di essere un rapido, innovativo, ed efficace piattaforma per supportare i paesi in via di sviluppo mentre rispondono alla pandemia e rafforzano la resilienza per shock futuri, ha affermato Malpass.

“Ma dobbiamo ancora fare di più,” ha affermato, aggiungendo che rimane profondamente preoccupato per la disponibilità limitata di vaccini, che sono fondamentali per salvare vite e mezzi di sussistenza, per i paesi in via di sviluppo.

Secondo un comunicato stampa, il sostegno ai paesi dalla Banca internazionale per La ricostruzione e lo sviluppo (IBRD) ha totalizzato 45,6 miliardi di dollari, compreso l'utilizzo del fondo di crisi di 10 miliardi di dollari della BIRD oltre ai limiti di prestito annuali sostenibili approvati dal consiglio di amministrazione.

Le sovvenzioni e i prestiti a tasso zero o a tasso ridotto ai paesi più poveri del mondo dall'International Development Association (IDA) sono ammontati a 53,3 miliardi di dollari. Per soddisfare le maggiori esigenze di finanziamento, la Banca Mondiale ha utilizzato completamente tutte le restanti risorse IDA18 nell'anno fiscale 2020 e ha anticipato circa la metà di tutte le risorse triennali di IDA19 nell'AF21, ha affermato.

A febbraio 2021 Ha aggiunto che i rappresentanti dei paesi donatori e mutuatari di IDA hanno concordato di anticipare IDA20 di 12 mesi per consentire un continuo aumento dei finanziamenti nei prossimi anni.

&nbsp ;

Negli stessi 15 mesi, l'International Finance Corporation (IFC), il braccio di sviluppo del settore privato del Gruppo della Banca Mondiale, ha raggiunto un livello record di 42,7 miliardi di dollari nel finanziamento, compresi i finanziamenti a breve finanziamento a termine (10,4 miliardi di dollari) e mobilitazione (14,9 miliardi di dollari), di cui il 37 per cento in stati a basso reddito, fragili e colpiti da conflitti, afferma il comunicato.

La Multilateral Investment Guarantee Agency (MIGA), il cui mandato è guidare investimenti esteri diretti di forte impatto nei paesi in via di sviluppo, ha emesso 7,6 miliardi di dollari in nuove garanzie nello stesso periodo di 15 mesi dall'inizio della pandemia, di cui il 19% sostenuto progetti in paesi IDA e ambienti fragili, ha detto.

📣 L'Indian Express è ora su Telegram. Fai clic qui per unirti al nostro canale (@indianexpress) e rimanere aggiornato con gli ultimi titoli

Per tutte le ultime notizie economiche, scarica l'app Indian Express.

  • Il sito web di Indian Express è stato valutato GREEN per la sua credibilità e affidabilità da Newsguard, un servizio globale che valuta le fonti di notizie per i loro standard giornalistici.