Il capo di Tokyo 2020 non esclude la cancellazione dei Giochi Olimpici

0
13

I grandi anelli olimpici sono esposti nella sezione Odaiba di Tokyo prima delle Olimpiadi del 2020. (AP)

Martedì il capo del comitato organizzatore di Tokyo 2020 non ha escluso una cancellazione dell'ultimo minuto delle Olimpiadi, poiché più atleti sono risultati positivi al COVID-19 e i principali sponsor hanno abbandonato i piani per partecipare alla cerimonia di apertura di venerdì.< /p>

Alla domanda in una conferenza stampa se l'evento sportivo globale potrebbe essere ancora cancellato, Toshiro Muto ha detto che terrà d'occhio i numeri dei contagi e si metterà in contatto con altri organizzatori, se necessario.

“Non possiamo prevedere cosa accadrà con il numero di casi di coronavirus. Quindi continueremo le discussioni in caso di aumento dei casi”, ha affermato Muto.

https://images.indianexpress.com/2020/08/1×1.png

“Abbiamo concordato che, in base alla situazione del coronavirus, convocheremo di nuovo colloqui a cinque. A questo punto, i casi di coronavirus potrebbero aumentare o diminuire, quindi penseremo a cosa dovremmo fare quando si verificherà la situazione”.

I casi di Covid-19 sono in aumento a Tokyo e ai Giochi, rinviati lo scorso anno perché della pandemia, si terrà senza spettatori. Il Giappone questo mese ha deciso che i partecipanti avrebbero gareggiato in luoghi vuoti per ridurre al minimo i rischi per la salute.

Ci sono stati 67 casi di infezioni da COVID-19 in Giappone tra quelli accreditati per i Giochi dal 1 luglio, quando molti atleti e funzionari hanno iniziato ad arrivare, hanno detto martedì gli organizzatori.

Giappone, il cui programma di vaccinazione è rimasto indietro rispetto a quello della maggior parte delle altre nazioni sviluppate, ha registrato più di 840.000 casi e 15.055 morti e la città che ospita i Giochi, Tokyo, sta vivendo una nuova impennata, con 1.387 casi registrati martedì.

Muto, un ex alto burocrate finanziario con stretti legami con il partito al governo giapponese, è noto per la sua attenta scelta delle parole, mentre i funzionari stanno affrontando un pubblico interno arrabbiato per le restrizioni sul coronavirus e preoccupato per un possibile picco nei casi innescati dai partecipanti ai Giochi che arrivano dall'estero .

Gli organizzatori, per i quali il presidente del Comitato Olimpico Internazionale (CIO) Thomas Bach ha affermato che l'annullamento dell'evento non è mai stato un'opzione, hanno promesso di mantenere i Giochi “al sicuro”.

Ma gli esperti vedono delle lacune in una “bolla” olimpica che impone test frequenti ed è stata progettata per limitare i movimenti dei partecipanti.

Seiko Hashimoto, che siede al fianco di Muto come presidente del comitato organizzatore, ha affermato che le misure di sicurezza introdotte per rassicurare il pubblico giapponese non lo avevano necessariamente fatto, e che era consapevole che il sostegno popolare per i Giochi era diminuito.

“ Voglio davvero scusarmi di cuore per l'accumulo di frustrazioni e preoccupazioni che il pubblico ha provato nei confronti delle Olimpiadi”, ha detto Hashimoto alla stessa conferenza stampa.

“Sfide senza precedenti” Il primo grande test su come si possono svolgere le Olimpiadi nel bel mezzo di una pandemia potrebbe arrivare nel torneo di calcio maschile, quando il Giappone affronterà una squadra sudafricana che potrebbe avere difficoltà a schierare 11 giocatori a causa del coronavirus.< /p>

Quella partita dovrebbe svolgersi giovedì, un giorno prima di una cerimonia di apertura che il top sponsor Panasonic, Fujitsu e NEC Corp salterà. Lunedì Toyota Motor ha abbandonato tutti gli annunci TV collegati ai Giochi.

Bach, che l'agenzia di stampa Kyodo ha detto che avrebbe incontrato l'imperatore del Giappone Naruhito giovedì, ha detto che martedì gli organizzatori non avrebbero mai potuto immaginare le “sfide senza precedenti” di portare l'evento globale a Tokyo, lodando gli “sforzi eroici” del personale medico e dei volontari in tutto il mondo in mezzo alla pandemia.

Due membri della squadra di baseball olimpica del Messico sono risultati positivi al Covid-19 nell'hotel della squadra prima della loro partenza per Tokyo, ha detto martedì la federazione di baseball del paese.

Gli atleti, Hector Velazquez e Sammy Solis, risultati positivi al test il 18 luglio, sono stati isolati, così come tutti i membri del team in attesa dei risultati di ulteriori test, ha affermato.

Kenji Shibuya, ex direttore dell'Institute for Population Health del King's College di Londra, ha affermato che il sistema di bolle degli organizzatori era già “un po' rotto”.

“La mia più grande preoccupazione è, ovviamente, che ci sarà un gruppo di infezioni nel villaggio (degli atleti) o in alcuni degli alloggi e nell'interazione con la popolazione locale”, ha aggiunto.

Il presidente del comitato organizzatore Hashimoto ha affermato i membri del pubblico erano preoccupati “perché ritengono che la situazione attuale sembri dimostrare che i playbook che dovevano garantire la sicurezza non forniscono un senso di sicurezza”.

In un sondaggio del quotidiano Asahi, Il 68% degli intervistati ha espresso dubbi sulla capacità degli organizzatori olimpici di controllare le infezioni da coronavirus, con il 55% che si è dichiarato contrario al proseguimento dei Giochi.

Le migliori notizie sportive ora

Clicca qui per saperne di più

📣 Il Indian Express è ora su Telegram. Fai clic qui per unirti al nostro canale (@indianexpress) e rimanere aggiornato con gli ultimi titoli

Per tutte le ultime notizie sulle Olimpiadi, scarica l'app Indian Express.

  • Il sito web di Indian Express è stato valutato GREEN per la sua credibilità e affidabilità da Newsguard, un servizio globale che valuta le fonti di notizie per i loro standard giornalistici.