La variante Delta rappresenta l'80% dei nuovi casi di Covid: capo del gruppo di esperti del governo

0
56

La seconda ondata è ancora in corso. Eventuali ondate future saranno controllate e ritardate se sempre più persone vengono vaccinate e, cosa più importante, le persone seguono in modo efficace il comportamento appropriato al COVID. (Bloomberg)

La variante Delta è stata la principale responsabile della seconda ondata di COVID-19 nel paese, rappresentando oltre l'80% dei nuovi casi, Dr NK Arora, co-presidente del Consorzio indiano per la genomica SARS-CoV-2 ha detto, sottolineando che i casi potrebbero aumentare se arriva una nuova variante più infettiva.

La variante è anche circa il 40-60 percento più trasmissibile rispetto al suo predecessore, la variante Alpha, e si è già diffusa a più di 80 paesi, tra cui Regno Unito, Stati Uniti e Singapore.

La variante Delta Plus – AY.1 e AY.2 – è stata finora rilevata in 55-60 casi in 11 stati, tra cui Maharashtra, Tamil Nadu e Madhya Pradesh ed è ancora allo studio per la sua trasmissibilità, virulenza e fuga del vaccino caratteristiche, ha affermato il dottor Arora, secondo una dichiarazione del ministero della Salute dell'Unione.

https://images.indianexpress.com/2020/08/1×1.png

La variante Delta ha mutazioni nella sua proteina spike, che la aiuta a legarsi più saldamente ai recettori ACE2 presenti sulla superficie delle cellule, rendendola più trasmissibile e in grado di eludere l'immunità del corpo, ha detto il dott. Arora.

Leggi |I dati dello studio ICMR sulle infezioni rivoluzionarie mostrano la predominanza della variante Delta; 3 deceduti dopo la vaccinazione

“Il B.1.617.2, una variante di COVID-19 nota come variante Delta, è stata identificata per la prima volta nell'ottobre 2020 in India ed è stata la principale responsabile della seconda ondata nel paese , che oggi rappresenta oltre l'80% dei nuovi casi di COVID-19,” disse.

È emerso nel Maharashtra e ha viaggiato verso nord lungo gli stati occidentali del paese prima di entrare negli stati centrali e orientali.

Se causi malattie più gravi rispetto ad altre varianti, il dott. Arora ha affermato che ci sono studi che mostrano che ci sono alcune mutazioni in questa variante che promuovono la formazione di sincizio.

“Inoltre, invadendo una cellula umana, si replica più velocemente. Porta a una forte risposta infiammatoria in organi come i polmoni. Tuttavia è difficile dire che la malattia dovuta alla variante delta sia più grave. Il profilo di età e le morti durante la seconda ondata in India erano abbastanza simili a quelli osservati durante la prima ondata,” ha dichiarato.

La variante Delta Plus – AY.1 e AY.2 – è stata finora rilevata in 55-60 casi in 11 stati, tra cui Maharashtra, Tamil Nadu e Madhya Pradesh. AY.1 si trova anche in paesi come Nepal, Portogallo, Svizzera, Polonia, Giappone, ma AY.2 è meno diffuso. La variante è ancora allo studio per le sue caratteristiche di trasmissibilità, virulenza e fuga dai vaccini,” ha detto.

Il dottor Arora ha affermato che gli attuali vaccini sono efficaci contro la variante Delta secondo gli studi intrapresi dall'ICMR sulla questione.

In alcune parti del paese si sta ancora assistendo a un aumento del numero di casi, ha affermato, sebbene vi sia un calo significativo del numero di casi nella maggior parte del paese, alcune regioni stanno assistendo a un tasso di positività ai test (TPR) elevato. in particolare nella parte nord-orientale e in diversi distretti degli stati meridionali, la maggior parte di questi casi potrebbe essere dovuta alla variante Delta.

Sulla possibilità di prevenire future ondate, il dott. Arora ha affermato che un virus inizia a infettare un parte della popolazione, che è più suscettibile ed esposta anche all'infezione. Diminuisce dopo aver infettato con successo una grande parte della popolazione e reagisce quando l'immunità sviluppata nelle persone dopo l'infezione naturale svanisce.

“I casi potrebbero aumentare se arriva una nuova variante più infettiva. In altre parole, la prossima ondata sarà guidata da una variante del virus a cui è suscettibile una percentuale significativa della popolazione,” ha detto.

La seconda ondata è ancora in corso. Qualsiasi ondata futura sarà controllata e ritardata se sempre più persone vengono vaccinate e, cosa più importante, le persone seguono in modo efficace il comportamento appropriato per il COVID, soprattutto fino a quando una parte sostanziale della nostra popolazione non verrà vaccinata, ha sottolineato.

Le migliori notizie in questo momento< ul class="pdsc-related-list">

  • Il conteggio delle medaglie dell'India a Tokyo? Più di 2 ma non a due cifre
  • Informazioni sulle riprese di film per adulti, irruzione nella casa di Madh Island, pochi arresti: cosa ha portato i poliziotti nell'appartamento di Raj Kundra
  • L'ex consigliere di Uddhav : IT afferma di essere stato acquistato tramite società di comodo
  • Clicca qui per ulteriori informazioni

    Le persone devono concentrarsi sulla vaccinazione e sull'aderenza al comportamento appropriato per gestire il COVID-19, ha aggiunto.

    È necessario mantenere una stretta vigilanza sull'emergere di varianti di preoccupazione ed epidemie in modo che possano essere contenute prima che si diffondano in una regione più ampia.

    Il Consorzio indiano per la genomica SARS-CoV-2 (INSACOG ), istituito nel dicembre 2020, era un consorzio di 10 laboratori. Di recente ne sono entrati a far parte altri 18 laboratori, ha affermato il dott. Arora.

    L'INSACOG è un consorzio di 28 laboratori per il sequenziamento dell'intero genoma nel contesto della pandemia di COVID-19 ed è stato istituito il 26 dicembre 2020.

    L'idea è di avere una forte rete di laboratori per fare la sorveglianza genomica del SARS-CoV-2 e correlare i dati del sequenziamento genomico intero (WGS) con i dati clinici ed epidemiologici per vedere se una variante è più trasmissibile, causa malattie più gravi , sfuggendo all'immunità o causando infezioni rivoluzionarie, influenzando l'efficacia del vaccino e diagnosticato dagli attuali test diagnostici, ha affermato.

    Il Centro nazionale per il controllo delle malattie (NCDC) analizza questi dati. L'intero paese è stato suddiviso in regioni geografiche e ad ogni laboratorio è stata affidata la responsabilità di una particolare regione.

    < /p>

    “Abbiamo formato 180-190 cluster con circa quattro distretti in ogni cluster. Campioni di tamponi casuali regolari e campioni di pazienti che sviluppano malattie gravi, infezioni vaccinali e altre presentazioni cliniche atipiche vengono raccolti e inviati ai laboratori regionali per il sequenziamento. L'attuale capacità del paese è di sequenziare oltre 50.000 campioni al mese; prima erano circa 30.000 campioni,” ha affermato.

    Le nuove mutazioni/varianti di interesse vengono coltivate e vengono intrapresi studi scientifici per vedere l'impatto su infettività, virulenza, efficacia del vaccino e proprietà di fuga immunitaria.

    📣 L'Indian Express è ora su Telegram. Fai clic qui per unirti al nostro canale (@indianexpress) e rimanere aggiornato con gli ultimi titoli

    Per tutte le ultime notizie sull'India, scarica l'app Indian Express.

    • Il sito web di Indian Express è stato valutato GREEN per la sua credibilità e affidabilità da Newsguard, un servizio globale che valuta le fonti di notizie per i loro standard giornalistici.