Manuale di Jharkhand per pianificare il rischio della terza ondata per i bambini

0
74

Un reparto Covid-19 a misura di bambino in un ospedale di Pakur. (Express Photo)

Il governo del Jharkhand ha presentato quello che definisce il “primo documento così dettagliato preparato da qualsiasi stato dell'India” per affrontare la possibilità che una terza ondata porti a un aumento del numero di infezioni da Covid-19 tra i bambini .

Intitolate “Manuale per la preparazione, la prevenzione e la pianificazione per la terza ondata di Covid-19 nel Jharkhand: la via da seguire”, le linee guida pubblicate mercoledì stabiliscono una stima più elevata di 14 lakh di bambini a rischio e indicano le infrastrutture necessarie. Menziona piani per creare 20 unità di terapia intensiva pediatrica in ogni distretto, convertire tutti i centri di trattamento della malnutrizione in unità ad alta dipendenza per aumentare le infrastrutture, linee guida per la nutrizione e dipingere le pareti dei reparti pediatrici con personaggi dei cartoni animati per renderli a misura di bambino. Il manuale analizza anche le lacune nelle risorse umane e i requisiti dei farmaci per la terza ondata tra i gruppi di età pediatrica.

Le linee guida sono state preparate da un comitato autorizzato di cinque membri a livello statale — predisposto per la terza ondata — con l'aiuto di 14 esperti clinici e funzionari del dipartimento sanitario. Ha anche preso in considerazione i suggerimenti in un webinar il mese scorso dal dott. Roderico Ofrin, rappresentante dell'OMS in India; Dr Ashok Deorari, HOD Pediatria, AIIMS Delhi; DR Neelam Mohan, Direttore di Pediatria, Medanta e Dr Pardeep B S, HOD Epidemiology, NIMHANS.

https://images.indianexpress.com/2020/08/1×1.png

Il manuale considera due scenari, con il 10% e il 5% di positività, tra il totale di 1,43 crore di persone fino all'età di 18 anni nello stato. Considerando il 10 per cento di positività, indica il fabbisogno di 9.040 posti letto di ossigeno, 1.004 posti letto di HDU e 2.009 posti letto di terapia intensiva. Dimezza il fabbisogno considerando un tasso di positività del 5%.

Lo stato ha 39 letti di terapia intensiva neonatale e solo 20 letti di terapia intensiva pediatrica a Ranchi, Dhanbad e Jamshedpur, come da manuale.

Top News In questo momento

Clicca qui per ulteriori informazioni

Il manuale afferma che il 43% dei bambini nello stato ha manifestato l'uno o l'altro tipo di malnutrizione prima della pandemia e sono vulnerabili a molte malattie trasmissibili, incluso il Covid. Il manuale ha chiesto la creazione di HDU per fornire cure specialistiche ai bambini che richiedono “più osservazione, intervento o monitoraggio di quanto possa essere fornito in sicurezza nei reparti generali”. “Durante la prevista terza ondata di Covid-19 tra i bambini, si stima che il 10% dei casi moderati richiederà l'ossigenoterapia ad alto flusso. La struttura di HDU non è disponibile negli ospedali distrettuali dello stato, quindi è stata pianificata l'aggiornamento dei centri di trattamento della malnutrizione (MTC) per fornire questi servizi. Al momento, negli MTC sono disponibili un totale di 1.105 posti letto rispetto al fabbisogno totale stimato di 2.260 posti letto insieme a varie attrezzature”, afferma il manuale.

Il dottor Shantanu Agrahari, presidente del comitato autorizzato e funzionario statale per la gestione del Covid-19, ha affermato che lo scopo del documento è fornire “una guida chiara e attuabile” per operazioni sicure. “Questo è il primo documento così dettagliato preparato da uno stato indiano. Il manuale ha tenuto conto dei suggerimenti dati da eminenti medici durante il webinar tenutosi il mese scorso. Enfatizza i principi guida generali della gestione del Covid nella popolazione pediatrica valutando la disponibilità di posti letto pediatrici e neonatali (UTI/non ICU) nei distretti sia in ambito pubblico che privato coinvolgendo pediatri privati.”

< p>Bhuvnesh Pratap Singh, vicepresidente del panel e un altro funzionario statale per la gestione del Covid-19, ha affermato che anche i servizi di teleconsulto saranno promossi a tutti i livelli per prevenire il sovraffollamento poiché non tutti richiedono il ricovero in ospedale. “Il pacchetto standard di servizi che deve essere fornito dall'unità di assistenza pediatrica Covid negli ospedali sono OPD pediatrico, ETAT (Emergency Triage Assessment and Treatment), HDU, reparto pediatrico e reparto di isolamento, consulenza IYCF ecc. Il dettaglio… le linee guida sono anche nel modulo che sarà il facile riferimento per gli operatori sanitari per gestire i casi in modo rapido ed efficiente.”

“La terza ondata potrebbe essere come un ciclone e scaleremo di conseguenza la nostra infrastruttura… Potrebbe essere possibile che non abbiamo bisogno di 20 letti PICU in un distretto e che i reparti pediatrici possano essere cambiati in reparti geriatrici in futuro. Tuttavia, abbiamo detto a tutti i distretti di potenziare le loro infrastrutture e alcuni lo stanno facendo contemporaneamente.”

Il manuale afferma che nel Jharkhand circa 9.000 bambini di età inferiore ai 14 anni sono stati trovati positivi al Covid con “alcuni ricoveri” negli ospedali. “Nello stato, il tasso di Covid-19 nei bambini è inferiore a quello degli adulti. Tuttavia, a causa dell'alto tasso di trasmissione e della vaccinazione tra adulti e anziani, sembra che il cambiamento di età sia evidente e un numero maggiore di bambini sia colpito nella seconda ondata. Alcune condizioni gravi come la sindrome infiammatoria multisistemica sono state osservate in molti distretti di recente… e richiedono una pianificazione dettagliata.”

Stabilisce inoltre le linee guida per i “reparti a misura di bambino” garantendo il coinvolgimento di pediatri e ospedali privati ​​nella progettazione del distretto. “I reparti pediatrici dovrebbero essere istituiti come modello BaLa (Building as a Learning Aid). Le pareti dovrebbero essere dipinte con temi motivazionali, piccoli slogan da dipingere secondo la psicologia infantile.”

Uno degli aspetti più importanti che copre è “Linee guida nutrizionali e dietetiche per neonati e bambini con Covid”. “Allattamento esclusivo (solo latte materno, senza acqua, miele o eventuali pre-lattali per i bambini fino a 6 mesi di età) e rooming-in con la madre. Se il rooming-in non è possibile a causa della malattia del neonato o della madre, il neonato deve essere nutrito con il latte materno della madre da un'infermiera o da un familiare che non è stato in contatto (con l'infetto).”

📣 L'Indian Express è ora su Telegram. Fai clic qui per unirti al nostro canale (@indianexpress) e rimanere aggiornato con gli ultimi titoli

Per tutte le ultime notizie sull'India, scarica l'app Indian Express.

  • Il sito web di Indian Express è stato valutato GREEN per la sua credibilità e affidabilità da Newsguard, un servizio globale che valuta le fonti di notizie per i loro standard giornalistici.