Il capo dell'OMS esorta il G7 a rafforzare il programma di vaccinazione delle Nazioni Unite

0
55

Tedros Adhanom Ghebreyesus, Direttore Generale OMS. (File)

Il capo dell'Organizzazione mondiale della sanità sta esortando i leader dei paesi ricchi e sviluppati del G7 ad aiutare il programma di vaccinazione COVID-19 sostenuto dalle Nazioni Unite ad aumentare l'accesso alle dosi nei paesi in via di sviluppo.

Con il G7 leader che si incontreranno in Cornovaglia, in Inghilterra, alla fine di questa settimana, il direttore generale dell'OMS Tedros Adhanom Ghebreyesus ha nuovamente invitato lunedì i paesi ricchi a fare di più per combattere la disuguaglianza nell'accesso ai vaccini contro il coronavirus.

Tedros ha recentemente annunciato un obiettivo di vaccinazione almeno il 10% della popolazione in ogni paese entro la fine di settembre e il 30% entro la fine dell'anno.

https://images.indianexpress.com/2020/08/1×1.png

Tedros dice che per raggiungere questi obiettivi, le Nazioni Unite hanno bisogno di centinaia di milioni di dosi di vaccino a giugno e luglio e altri 250 milioni di dosi entro settembre.

Leggi | Probabilmente avremo bisogno di dosi di richiamo per Covid-19. Ma quando? E quali?

“Queste sette nazioni hanno il potere di raggiungere questi obiettivi,” Tedros ha detto, guardando al vertice dei leader di Gran Bretagna, Canada, Francia, Germania, Italia, Giappone e Stati Uniti.

“Chiedo al G7 non solo di impegnarsi a condividerli, ma di impegnarsi a condividerli a giugno e luglio.”

Ha anche avvertito i paesi che affrontano focolai di nuove varianti come la cosiddetta variante delta che è apparsa per la prima volta in India sull'abolizione delle restrizioni COVID-19 troppo rapidamente, dicendo che “potrebbe essere disastroso per coloro che non sono vaccinati.”

Leggi |Delta variante trovata nella maggior parte dei campioni di Covid-19 a Bengaluru

Il capo delle emergenze dell'agenzia sanitaria delle Nazioni Unite afferma che una copertura vaccinale contro il COVID-19 di oltre l'80% è necessaria per ridurre significativamente la possibilità che un caso di coronavirus importato possa generare nuovi casi o generare un focolaio più ampio.

Il dott. Michael Ryan dell'Organizzazione Mondiale della Sanità ha affermato che, in definitiva, “alti livelli di copertura vaccinale sono la via d'uscita da questa pandemia.”

I suoi commenti a Ginevra ai giornalisti lunedì arrivano mentre le nazioni ricche con accesso ai vaccini stanno affrontando la pressione dell'OMS e molti sostenitori della salute globale per condividere più dosi con i paesi in via di sviluppo che sono gravemente privi di accesso ad essi.

Top News Right Now

Clicca qui per saperne di più

La Gran Bretagna ha osservato un recente aumento dei casi attribuiti in gran parte a un aumento dei casi legati alla cosiddetta variante delta, che originariamente è apparsa in India — un'ex colonia britannica.

Maria Van Kerkhove, responsabile tecnico dell'OMS su COVID-19, ha osservato che la variante delta si sta diffondendo in più di 60 paesi ed è più trasmissibile della variante alfa e #8211; che è emerso per la prima volta in Gran Bretagna.

📣 L'Indian Express è ora su Telegram. Fai clic qui per unirti al nostro canale (@indianexpress) e rimanere aggiornato con gli ultimi titoli

Per tutte le ultime notizie dal mondo, scarica l'app Indian Express.

  • Il sito web di Indian Express è stato valutato GREEN per la sua credibilità e affidabilità da Newsguard, un servizio globale che valuta le fonti di notizie per i loro standard giornalistici.

© IE Online Media Services Pvt Ltd