Ungheria: “Noi giornalismo legno classe”

0
201

In Ungheria, solo un paio di media indipendenti di sopportare l’aumento di pressione politica. La maggior parte delle pubblicazioni sulla vita di Mano-a-bocca, ha riferito Stephan Ozsváth da Budapest.

La rivista indipendente “HVG” ha illustrato il suo titolo con l’Indice di Acquisizione con un felice Primo Ministro

Indipendente portale di news 24.hu mostra ancora secondo le indiscrezioni su una Video telefono cellulare da Redazione dei concorrenti Indice.hu. Vedere e sentire, editor-in-chief di Szabolcs Sordo, spiega che è stato licenziato e che si vuole acquistare deve essere Silenzio. L’editor-in-chief dovuto combattere, che i redattori dei più popolari portale Online Indice.hu in Ungheria saranno ristrutturate. Quando Sordo, i campanelli di allarme squillò, egli intuì influenza politica. Perché in Marzo, un governo relative Oligarca aveva rilevato la maggioranza delle azioni della società, che ha fornito il Portale con la pubblicità di denaro. Con Monotona l’intero Indice editoriale riconosciuto quasi del servizio, una Facebook page, promette di essere una sorta di Indice 2.0. In media indipendenti scena, lo scetticismo prevale, che quasi 100 editori potrebbero trovare in un nuovo editoriale del corso.

Organi di spianare Orbán modo

“La mia esperienza mi rendono pessimista”, dice Gergely Márton indipendente dal settimanale HVG, ha già vissuto la morte del suo ex datore di lavoro. Nel 2016 il più grande quotidiano Népszabadság di un amico del Primo Ministro Viktor Orbán, e anche chiuso una dozzina di Quotidiani regionali, che erano sotto il controllo del governo era stato preso nel pacchetto in quel momento. Márton ritiene che l’Indice di sopravvivere come un “caso” con un paio di “crumiri” in redazione e da molti lettori si legano. “Le sembra fornire notizie, ma sono già avvelenato”, ritiene il HVG-editor.

Guarda il Video 00:48

Gergely Márton: “Abbiamo perso la guerra, se cominciamo a scrivere politicamente motivato”

Anche Csaba Lukács ha il suo ex giornale die, 2017 è stato anche il conservatore quotidiano Magyar Nemzet di Propaganda, la lingua è stata ricostruita tubo di governo. Lui e 30 colleghi osato riavviare il computer con il settimanale di quotidiano Magyar pendenza, che vende circa 20.000 copie. “Viviamo con i nostri lettori”, dice l’editoriale di testa del giornale, che si basa sulle relazioni che la provincia, e a Bratislava, la capitale del paese vicino, Slovacchia, viene stampato. La media indipendenti in Ungheria, ma anche piccole redazioni di indagine, come l’36 o Átlátszó perdere il Portale dell’Indice.hu è anche una vasta gamma di amplificatori, dice Lukács, come “Indice è in grado di mostrare fino a un Milione di utenti nella ricerca di piccole redazioni di indagine” e “la voce degli altri”. Il governo ungherese ha sostenuto negli ultimi anni, ogni volta, di non avere nulla a che fare con la morte o l’Acquisizione di un mezzo, e di cui il mercato. I rappresentanti del governo parlano di una prevalenza di oppositiva voci sulla ungherese sui media di mercato. Si applica a compensare.

Csaba Lukács, Magyar Appendere: “viviamo con i nostri lettori.”

Distorto Media Di Mercato

Infatti, oggi, ci sono solo un paio di media indipendenti in Ungheria e sono molto brevi intervalli. Il mercato dominano il conformista media di stato, quasi 500 sono combinati per il 2018 sotto l’ombrello di una Fondazione (KESMA). C’, il governo sta pompando in Orbán molti milioni di euro, anche se i media ungheresi utenti allontanati da loro, come Miklós Hargitai sottolinea: “dove non C’è pubblico di lettori o ascoltatori per determinare il flusso di denaro”, dice il Giornalista, che è anche a capo dell’Associazione dei giornalisti MUÒSZ, “ma di una logica politica”. Dato questo, si potrebbe più parlare in Ungheria, “il mercato”. Pertanto, media internazionali aziende come Bertelsmann, Ringier o il finlandese Sanoma erano dal 2010 su una “strada”, dice Hargitai: Uscire di Ungheria.

Che fischi, tuttavia, Orbán canzone, sarete ricompensati con lo stato Mostra che la maggior parte della pubblicità commerciale. Inoltre, le aziende preferiscono pubblicizzare in media indipendenti, dice Csaba Lukács, “perché hanno paura che il governo punito”. Egli cita l’esempio di una casa automobilistica tedesca, i cui prodotti si integrano perfettamente con i lettori di Magyar Appendere, ma “perché l’azienda può ottenere aiuti di stato per la costruzione di un nuovo stabilimento,” lana ” rischio “nulla”. Zsolt Kerner, editor del mezzo Online 24.hu parla di un “auto-censura di inserzionisti”. A Bruxelles, il Commissario alla concorrenza Vera Jourova era “interessato” in vista delle operazioni per l’Indice.hu. MUÒSZ-ufficiale Hargitai ma per domenica talk. Azioni Concrete dell’Associazione – per esempio, contro la distorsione della concorrenza nei media di stato e il KESMA-Fondazione – era stato accantonato. “Non è la volontà politica”, conclude Hargitai.

Guarda il Video 00:51

Miklós Hargitai: “Questa è una strada a senso unico, resistente Shrink”

Difficile giornalisti di tutti i giorni e attacchi

Perché i media indipendenti in Ungheria, combattendo nel pandemia, i tempi di Sopravvivenza, sono anche gli stipendi dei dipendenti bassi. Magyar pendenza paga i suoi redattori 700 Euro netti, Csaba Lukács confronta questo “legno-classe di giornalismo”, con e senza fronzoli compagnie aeree e la Concessione di un super mercato scaffali. “Si, da amore o una vocazione, una chiamata”, spiega Miklós Hargitai, editor di sinistra-pendente quotidiano Népszava. Po ‘ di soldi per le difficili condizioni di lavoro, perché le richieste sono in ritardo o non si risponde, la credibilità dei giornalisti.

“Abbiamo grossi problemi a ottenere un colloquio di lavoro, per ottenere risposte alle nostre domande”, dice Gergely Márton. Chi è troppo critica, non nella stampa della lista di distribuzione, non è stata invitata alle conferenze stampa, e dire a tutti gli intervistati – e che gli intervistati sono più cauti, chiamata partner button-up. “Siamo fortunati, se il giorno successivo in Pro-governo Quotidiani, l’una o l’altra delle nostre domande avranno una risposta”, dice 24.hu-editor, Zsolt Kerner.

Guarda il Video 00:46

Zsolt Kerner: “Il governo ungherese non crede nell’indipendenza dei media”

Per qualche tempo le bolle di governo relativi supporti per il Hatz indipendenti colleghi: fotocamera squadre, i giornalisti hanno preso di fronte alla porta, il suo numero di telefono del ridondanti Indice editor-in-chief di Szabolcs Sordo e diffuso in rete. “L’obiettivo è che nessuno è al sicuro a sentire”, dice Zsolt Kerner. Su Facebook, una Agenzia anche finalizzato a “destra” in Ungheria, di formazione per “Facebook guerrieri”. Il messaggio pubblicitario del Troll società, con i Loghi dei restanti mezzi di comunicazione indipendenti, come HVG è. Il clima politico in Ungheria è stata avvelenata dalla lotta e di opposizione, dice editor di Gergely Márton, e i media, la politica del governo è chiamato, pertanto, una “guerra asimmetrica”. Per il governo, era semplicemente inconcepibile, “che nei Giornali e giornalisti di lavoro”, ha commentato Zsolt Kerner, si indovina dietro ogni articolo ha una volontà politica. “È per questo che si ritiene legittimo, l’attacco dei media, così come l’avversario politico”. Tutto questo non per la libertà di stampa non è buona. Nella Classifica di reporter senza frontiere, Ungheria declinato in dieci anni, Orbán-governo, dal 23 al 89 di 180.