Cosa c’è dietro la crescente protesta in Israele?

0
58

Nelle ultime settimane il numero di manifestanti rose in Israele contro il governo di destra del Primo Ministro Benjamin Netanyahu. Il paese è arrivato a un punto critico.

Proteste nei pressi dell’abitazione di Benjamin Netanyahu a Gerusalemme

Più di 10.000 manifestanti, si è spostato a sabato scorso a Gerusalemme per le strade. Migliaia di richieste in altre Parti d’Israele per le dimissioni del Primo Ministro Benjamin Netanyahu. Serie a in serie di settimanale di manifestazioni, il governo di Israele per mesi. E che attirano sempre più persone arrabbiato per come il governo sta affrontando la seconda ondata di COVID-19-infezioni, e le conseguenze economiche della pandemia.

Il nucleo della protesta: Politica malcontento

“Il nostro obiettivo è quello di riassumere con due parole: ‘le Dimissioni, Bibi,'”, dice il 59-year-old Tali Etzion di Tel Aviv, dove si utilizza il diffuso soprannome per il politico. Etzion prende parte nel 2011 le proteste Anti-governative. Al momento, centinaia di migliaia sono scesi per le strade, chiedendo giustizia economica e la fine della corruzione.

“Netanyahu, get back”, è il segno di Tali Etzion

“Per dirla con un paio di parole in più: Noi, ciascuno dalla propria prospettiva tutti credono che Netanyahu è la Persona sbagliata per portare il nostro paese. Questo è il cosiddetto tempi normali, e ancora di più in tempi come questi”, dice Etzion e si riferisce a come il governo reagisce alla Corona-crisi.

“È insopportabile, il divario tra i cittadini, le cui vite hanno preso molto danno, e le persone che fingono di essere leader, ma senza fine di arricchire,” dice Ofer Shelly, un 50-anno-vecchio Pianista e produttore di concerto da Gerusalemme. La sua esistenza come un musicista è fortemente influenzato da quello che ha definito come “la completa separazione del governo da parte della popolazione”. “Nessuno dei nostri dirigenti, si alza e dice, ‘io vedere la tua Sofferenza, vedo il dolore.’ Non si curano nemmeno di parlare con i manifestanti. Non una sola Volta.”

Anche Likud elettori sono arrabbiato

Sia Netanyahu e del Ministro per la sua ala destra del partito Likud, riferite a manifestazioni come “di sinistra-proteste”, e la loro partecipanti come “anarchici”. Una parte della popolazione condivide questa opinione, ma molti sono in disaccordo – tra gli Applausi emergente auto.

“Netanyahu nega la natura delle manifestazioni, le loro proporzioni, e anche l’identità dei partecipanti”, dice Efrat Safran. Il 57-year-old avvocato dalla città di Ramat Hasahron è andata avanti per un Lungo periodo di tempo per dimostrazioni. “Nessuna Organizzazione, né una sola persona per organizzare tutto questo qui”, dice. “Le proteste sono coltivate con metodo biologico. Persone da tutto lo spettro politico prendere parte.” Il “deluso” Netanyahu-elettori inclusi, come vengono chiamati.

In un Video diffuso online viralmente, dice Arnon Grossman, secondo le informazioni fornite dal Likud elettori, perché ha partecipato alle proteste Anti-governative. Altri sostenitori del partito di tenere i poster di protesta in cui Bibi è “, anche del Likud elettori contro una dittatura”.

Grossman, il blogger Israeliana O-ly Barlev detto, ha avuto per molti anni, eletto il Likud non saranno, tuttavia, fintanto che Israele conduce il partito”. “Mi aspetterei che un leader di persone incontrate in questi tempi difficili con compassione”, ha spiegato. “Ad essere onesti, mi sento in colpa. A causa di persone come me, egli è ora in questa Posizione.”

Efrat zafferano scudo gioca su Netanyahu presunto coinvolgimento in scandali di corruzione

Misurata in termini di segni e cartelloni proteste – in particolare quelli della Balfour strada di Gerusalemme, dove la residenza del Primo Ministro Israeliano è diffusa insoddisfazione lontano.

“Per alcuni, è la situazione economica, per altri potrebbe essere il decadente democrazia o gli infiniti scandali di corruzione,” dice l’avvocato zafferano circa la Motivazione della protesta partecipanti. “Lo spazio è per tutti, ma il messaggio è chiaro: Andare a casa, Bibi.”

Dove sono i giovani?

Per anni, i manifestanti non riusciva a capire perché le giovani generazioni unite. “Ci avevano già costruito le nostre case, ha fatto una carriera, ma che cosa è con voi? È il tuo futuro”, dice lo zafferano. I loro figli sono ormai più di 20 anni. “Si è nati in un Bibi realtà. Si sa nulla e non credo che qualcosa potrebbe essere diverso.”

Ma tre elezioni entro un anno, l’ampliamento scandali di corruzione, in cui Netanyahu presumibilmente coinvolti, l’aumento della disoccupazione, all’ombra della pandemia e, non da ultimo, l’arresto di un ex Generale dell’esercito, che era il manifestante sembra essere di per risolvere i giovani Israeliani dalla loro apatia.

Uno di loro è Amir Gert uomo che va regolarmente alle manifestazioni di Balfour strada. “Spero davvero che in queste proteste”, dice il 22-year-old Studente di Gerusalemme. Egli non crede che Netanyahu dimissioni, o i suoi partner della coalizione da lui a distanza. “E ancora, per me è importante”, dice Gert uomo. Principalmente perché non posso accettare senza obiezioni, che sarà provato contro una legittima manifestazione Anti-governativa, di difficile accesso, che avviene solo cinque minuti a piedi da casa mia.”

Solo un passo verso la dittatura

Molti giovani Israeliani, come Gert uomo hanno solo una piccola Possibilità di trovare i tuoi studi un Lavoro. Se si chiede il Timido Engelberg, non è una Sorpresa che questi giovani guidare la protesta. “Netanyahu, Israele ha solo aggiunge danno”, dice il 36-year-old manifestante che lavora nel settore dell’alta tecnologia. “Ha mentito, semina odio, usato male metodi che ha imparato da persone come Trump, Putin ed Erdogan.” Engelberg è sicuro: “io non voglio che i miei figli crescano in un paese in cui la loro voce non conta. La gente sente che la democrazia corre attraverso le dita.”

Alla fine di luglio, la polizia è andato a Gerusalemme con cannoni ad acqua contro i manifestanti

Anche se le proteste erano per lo più pacifica, per finire a volte in scontri tra manifestanti e forze di polizia. Ci sono anche esempi in cui le piccole Bande di Netanyahu sostenitori e persone di estrema destra la zona o Ultras del calcio di scena, i manifestanti hanno attaccato.

Recentemente ha accusato Netanyahu in una riunione di Gabinetto, i media, le proteste per “incitare” la violenza e incidenti di false dichiarazioni. “Non c’è mai stato un tale distorta mobilitazione dei media a favore delle proteste – volevo solo dire, in stile Sovietico, ma ha già raggiunto il Nord coreano condizioni”, ha detto il Primo Ministro.

Manifestante Etzion ritiene che Netanyahu la Sopravvivenza politica. “E se si ha a che fare in Israele una dittatura – così sia.” Tutti che il paese è a un punto portato, dice protesta partecipanti zafferano puro. “È impossibile parlare a tutti di sinistra o di destra, se non abbiamo la democrazia, per la prima Volta in 72 anni, forse di più. La riconciliazione non inizierà fino a quando egli si smorzano. E la minaccia per la democrazia non sarà andato. Presto non ci sarà più Terra di nessuno.”

Video 02 vista:58 Condividere

Israele nella lotta contro il Coronavirus

Facebook Twitter google+ invia Tumblr VZ Xing Newsvine Digg

Permalink : https://p.dw.com/p/3gGy9

Israele: Bnei Brak è una città nella lotta contro il Coronavirus