Nonostante il razzismo: Al Karama Greifswald è di non rinunciare

0
59

Dopo ripetuti razzista ostilità, il leader del cerchio-tier FC Al Karama Greifswald effettuato il login della tua Squadra dal gioco. L’Associazione ora spera di essere in grado di in stagione 2021/22 giocare di nuovo.

Greifswald, in una città con quasi 60.000 abitanti, non è solo la casa di Toni Kroos, ma anche la squadra di calcio FC Al Karama Greifswald. L’Associazione si è recentemente triste notorietà perché il distretto squadra di Lega, è stato effettuato a causa di ripetuti razzista ostilità da gioco. “Al-Karama, la Dignità, tradotto, significa,” dice il membro del Consiglio Ibrahim Al-Najjar nel DW-intervista.

Con tutti gli impianti sportivi rivalità tra avversari appartenenti a corsi Amatoriali in tutta la Germania, ma anche in ambienti di toni: non Dignitosa, è stato, come Parti di Tifosi avversari con la Squadra è trattato, costituita principalmente dai Profughi della guerra civile in siria.

Sempre ostili

Il cerchio in Lega è di gran lunga superiore di Greifswald come un modello per l’Integrazione. Nel 2015, il Team è andato in come la terza squadra del FC Greifswald all’Inizio, per il 2018, spin-off e la ridenominazione FC-Al Karama Greifswald seguito. Da allora, Al Karama, ha preso parte come uno stand-alone club ufficiale del gioco nel cerchio di classe. “L’integrazione è ciò che è tutto su di noi. È importante che tutte le parti Coinvolte, e siamo riusciti anche,” dice Al-Najjar circa il progetto, per i Siriani sono anche giocatori dal Nord Africa, e anche un giocatore dalla Taiwan mescolare le cose.

La diversità culturale e parte attiva di Integrazione, tuttavia, a tutti i Coinvolti nelle pianure della Baia di Greifswald cerchio della classe di interesse. Opposti i corsi, i giocatori e gli allenatori di Al Karama sono costantemente esposti a commenti razzisti e i canti. Scimmia suona come un insulto al nero di giocatori, richieste, si prega di “andare a casa” o qualsiasi altro nascosto e open-diritti di slogan, lavato i giocatori e funzionari di più e di più. “I giocatori sono stati infine solo stanchi, siamo stanchi”, dice Al-Najjar, si è incontrato con i suoi colleghi del Consiglio, la decisione della Squadra per la prossima stagione, il log out dal gioco.

In particolare, nella memoria le scene sono rimasti tutti coloro che sono Coinvolti nella partita in trasferta presso il VSV Lassan, nel caso del giocatore Al Karama con la birra la doccia, un ufficiale di polizia feriti e un passante sono stati presi in custodia. Un Video per ascoltare la parte del pubblico, non Siamo il canto durante il gioco “non radicale”, realizzato poi nel forum il giro e trovato anche il modo in cui i media.

“Io stesso sono stato coinvolto in questi incidenti”, dice Al-Najjar e di cui gli eventi come un punto basso: “Dopo di che, molti non ha più voluto in squadra, che era semplicemente troppo. La polizia è schermato, e di essere per il team di bus scortati, ha indotto molti a temere.”

Testa di maiale nel centro della comunità

Tuttavia, Al-Najjar, inoltre, sottolineato che i colpevoli erano gli individui e piccoli gruppi. “Queste estrema destra spesso i gruppi sono composti da pochi individui. Tuttavia, essi sono estremamente ben articolato e organizzato. Ci sono piccoli, molto forti gruppi, che si crea attraverso l’Azione selettiva di nuovo e di nuovo, che le loro azioni per ottenere un sacco di attenzione in più”, dice il 52-year-old Siriano, che è anche l’integrazione Commissario del distretto di Greifswald e un partito SPD libro.

FC-Al Karama Greifswald combina giocatori provenienti da sette Nazioni

Al-bianco-Najjar, che il selvaggio scoppi di rabbia e di una somma forfettaria di incolpare il club alla fine probabilmente fare più danni che benefici. Così facendo, si avrebbe un buon motivo per essere arrabbiato. “Due volte una testa di maiale mozzata è stata l’ultima nella nostra community center, più di recente, circa due settimane fa”, dice Al Najjar. Il rapporto tra le istituzioni pubbliche e private del cerchio, ma è molto buono, potrete godere di un sostegno da parte del distretto football Association, Greifswald, dalla Federazione sportiva nazionale e il quartiere di amministratore in prima persona: “la polizia di condotta in tutti i nostri Giochi saranno sempre assolutamente e sempre corretto.”

Discussioni con l’Associazione nazionale dei

Inoltre, l’Associazione vede negli eventi intorno Al Karama singoli casi. “Questi incidenti sono manifestazioni di solito i singoli, con ognuno di loro mercato è sempre a perdere, e, se possibile, a tutti i livelli, è quello di educare. Lo sviluppo non è quindi una questione di preoccupazione, abbiamo in vista,” ha detto Robert francese del paese, la football Association of Mecklenburg-Vorpommern (LFVM-V) DW. In sostanza, è stato guidato da un rigurgito di estremismo di destra: “il calcio è un riflesso della società. Razzisti o discriminatori ostilità qui, purtroppo, stanno diventando sempre più popolare,” dice il francese.

Una Riunione congiunta con i rappresentanti dell’Associazione, dello stato e del distretto football Association e la Federazione sportiva avuto nel mese di novembre 2019, per discutere delle misure, per esempio, per quanto riguarda la formazione degli arbitri e le cartelle. A causa della Corona-crisi, questi piani potrebbero non essere ancora implementato.

Riavviare 2021/22?

Attualmente, si applica quanto segue: Il progetto ” Al Karama è sul ghiaccio, ma non è riuscito in nessun modo. “Impossibile è una parola sbagliata, perché sarebbe una finale. Una battuta d’arresto, ma probabilmente è da tutti e che tutti noi dispiace molto,” dice Robert francese. “FC-Al Karama Greifswald, ma è ancora un membro a pieno titolo del paese, così come nel cerchio della football Association.”

“Vogliamo vincere ora di distanza e nella prossima stagione estiva 2021/22 di nuovo”, dice Ibrahim Al-Najjar. Fino ad allora, hanno voluto lottare per vincere ancora di più i giocatori tedeschi per il club, perché l’Integrazione dire così che i giocatori stranieri giocare con giocatori tedeschi, con e senza immigrati. “Vogliamo rappresentare verso l’esterno e per tutti i componenti della società, in il cerchio”, dice Al-Najjar. “Vogliamo divertirci mentre il calcio è la nostra passione, ma senza il razzismo”.