Brasile: Il Trauma della Corona-sopravvissuti

0
80

Per molti Brasiliani, la morte è più banale che per gli Europei. Il loro dolore non è facile e certamente in tempi di COVID-19. Perché la maggior parte dei rituali per aiutare a che fare con la morte, sono vietati.

Nel corso di migliaia di anni, le persone hanno sviluppato un saluto ed un lutto rituali. Tuttavia, durante il COVID-19-pandemia, molti di loro non può essere impegnato. Questa esperienza è attualmente milioni di sopravvissuti in tutto il mondo. In Brasile, dove, secondo i dati ufficiali, già più di uno per cento della popolazione è stato infettato, rilasciato dal Ministero della salute nel mese di Marzo, un nuovo funerale politica che dice, tra le altre cose, il tradizionale morti guardia di seguito.

“Normalmente, un Defunto in Brasile saranno disposti per un giorno nella bara aperta”, spiega l’antropologo, Andréia Vicente presso la State University of Western Paraná. “Durante la veglia, raccontare come è consuetudine che parenti e amici si riuniranno presso la bara e il suo dolore per la perdita di condivisione di storie, ma anche con il defunto, parlare, toccare …”, spiega Vicente. Dopo 24 ore, un corpo deve essere sepolto in Brasile, se non per motivi legali.

La morte di “capire”

Riti analoghi esistono in quasi tutti i paesi. Anche In Germania, i Morti sono disposti spesso visibile. Grandi incontri, piuttosto, nel caso di un separato memoriale di servizio al chiuso – scrigno – immediatamente prima e dopo il funerale. Questo può però avvenire solo due settimane dopo la morte.

L’Ex Presidente Lula da Silva in seguito sua moglie. Tradizionalmente, i Brasiliani si terrà una giornata lunga veglia per dire addio al loro defunto

La tempistica di questi elementi è irrilevante, dice lo psicologo e il Dolore consigliere Elaine Alves da São Paulo. È importante che si terrà: “vedere Il corpo, non notare che la Persona amata ha risposto né a parole, né toccare tutto questo aiuta a morte per loro di godere veramente. E che rende il processo di elaborazione del lutto molto più facile.”

Tuttavia, questi riti sono vietate in Brasile al momento – in particolare, se i morti con COVID-19 sono stati infettati. Fuori della camera dove si muore in ospedale, che saranno inseriti direttamente in un sacchetto di plastica nella bara. I membri poi solo la bara sigillata a faccia. Se a tutto.

Degradante Pragmatismo

Se i membri mai avuto l’opportunità di avvicinarsi alla bara prima del funerale, dipende da come il cimitero del Consiglio di interpretazione delle linee guida, dice l’antropologo Vicente, che conduce alla loro studi, molte Interviste sul tema: “Alcuni sopravvissuti sono di reporting molto premuroso dei morti tombe. Altri non hanno nemmeno il tempo per una preghiera, prima della prima palette di terra erano sulla bara. Una donna ha sentito il degrado del suo defunto marito.”

Funerale di massa a Manaus: In piccoli gruppi di sopravvissuti a prendere provvisoriamente addio

In vista di un numero insolitamente elevato di corpi morti che sono sepolti in Brasile su una base quotidiana, consultare le autorità locali, in parte forzato amaro misure: A Manaus bare in tombe sovrapposte. Questa Considerazione, tuttavia, è stata respinta dopo le proteste presto, e i morti sono stati sepolti in fosse comuni a fianco. A São Paulo, sarà quello di seppellire i corpi di notte, quando il numero dei morti supera in un giorno è di 400. Con ufficialmente circa 90.000 Corona-morto il Brasile ha uno dei più alti numeri di vittime nel mondo per lamentarsi.

“La morte, non utilizzato”

La perdita inaspettata di una persona cara viene a Brasiliani, anche senza una pandemia più spesso rispetto agli Europei. Solo 50.000 persone sono state uccise negli ultimi dieci anni, in un anno quasi 240 omicidi per Milione di abitanti. Nell’Unione Europea, ci sono meno di dieci. Il numero di traffico morti in Brasile, in termini di popolazione, quattro volte più elevati di quelli dell’UE. E a causa della cattiva salute, più persone muoiono di malattie curabili.

In particolare, povere della popolazione, che anche COVID-19 un numero sproporzionatamente elevato di decessi sono interessati. Quindi una certa Routine nel trattare con la morte, crede psicologo Alves, tuttavia, è: “la morte, non verrà utilizzato. Ogni morte e ogni funerale è individuale – in particolare, nel caso di Parenti stretti o amici.” Inoltre, l’antropologo, Vicente vede alcuna prova che: “La morte di un altro essere umano, è perseverare, tra le altre cose, pertanto, è così difficile, perché anche lui ci conduce alla nostra mortalità, davanti ai nostri occhi.”

Nuove forme di lutto

Dove Brasiliani, tuttavia, sono praticate, modificare e avversità, adattare. In caso di taglio lutto rituali, la loro affinità è per il beneficio di voi per i new media: Molte persone usano Skype, WhatsApp e co. per accompagnare i loro isolate, malati terminali e Parenti. E per dire addio a loro: “Questo dolore anticipatorio prima della morte di facilita l’effettivo dolore notevolmente il lavoro”, dice Elaine Alves.

Tuttavia, lo psicologo è in attesa di un aumento dei casi di difficile e traumatico, il dolore, la sofferenza non è raro fisiologico di malattie come il Diabete, cuore e altre malattie: malattia per la quale la Disposizione è, da una pausa di allora”.

Il rischio aumenta in particolare, perché molti di coloro che sono Colpiti a causa della pandemia stessa in Isolamento sociale. I contatti sociali sono un pilastro importante del lavoro di lutto. Anche qui si consiglia un Dolore consigliere, potrebbe fornire Internet assistenza: Invece che in Chiesa, si celebra la tradizionale misura sette e 30 giorni dopo la morte nelle reti digitali.

Funerale in tuta di protezione, il funerale di un cimitero in Sao Paulo

Un ulteriore consolazione, dice Andréia Vicente, in grado di offrire la memoria collettiva in Internet appositamente creato memorial pagine o Facebook gruppi, i superstiti raccontano le storie dei loro defunti, anche uno sconosciuto al Pubblico. “Il COVID da ricordare, 19-morti come le vittime di un trauma collettivo”, dice l’antropologo, “può un senso di identificazione con gli altri lutto generare e aiutare a far fronte con il dolore.”