L’attività economica nella zona Euro borse

0
31

L’economia dell’Eurozona è il risultato della Corona-crisi sotto le ruote. Spagna e Portogallo sono i più duramente colpiti. Ma anche i due più grandi economie piume.

A Meno 12,1%: il numero delle autorità statistiche Eurostat, nel secondo trimestre di bilancio per i comuni dell’area della moneta. È il più grande calo del prodotto interno lordo (PIL) dall’inizio del 1995 indagine. Si segue già da un significativo calo nel primo trimestre dell’anno. Nei mesi di gennaio e Marzo, la contrazione del PIL dell’Eurozona del 3,6 per cento.

L’economia del continente, è stato colpito nella Corona-crisi è scivolato ed è ora in profonda recessione. Dal mese di Marzo, lei soffre di misure per arginare la pandemia. Dopo il temporaneo picco nel mese di aprile, molti Stati avevano iniziato a maggio, per allentare le restrizioni di nuovo. Tuttavia, una possibile seconda ondata potrebbe portare un nuovo pericolo.

Il settore soffre di una mancanza di domanda in patria e all’estero (immagine di archivio: porto di Amburgo)

Spagna

In particolare, la Penisola Iberica è interessato. La spagna è scivolata in recessione più profonda della sua storia. Qui il PIL in primavera è sceso del 18,5 per cento rispetto al primo trimestre. Sulla base dell’anno precedente, sarà anche causare un calo del 22,1 per cento. Soprattutto nell’importante settore del turismo, in molti luoghi paralizzato. Tra aprile e giugno, un Milione di posti di Lavoro sono stati persi in tutto il settore – come molti, come mai prima, in un singolo trimestre. Solo un po ‘ meglio i Numeri sono provenienti da Lisbona, In Portogallo, il PIL è sceso del 14,1 per cento.

Spagna turismo è un settore geme: tavoli Vuoti a Barcellona la domenica

Italia

In Italia il calo non era così male come si temeva. Un calo del 12,4 per cento nel trimestre di bilancio. Il paese era stato catturato in primavera, freddo dal Virus, che si era diffusa, soprattutto economicamente forti Nord rapidamente. Secondo il capo del governo, Giuseppe Conte Italia agitando 209 miliardi di euro dal ha recentemente concordato con l’aiuto dell’UE pot – di cui l ‘ 81 miliardi di sovvenzioni non devono essere rimborsati.

Francia

Peggio ancora, la crisi economica in Francia, la seconda economia più solida nell’Eurozona. Anche se le previsioni degli osservatori sono stati più che il risultato. Meno del 13,8%, tuttavia, che merita l’etichetta di “storico”. Nel primo trimestre, il calo è stato dopo la corretta informazione al 5,9 per cento. Nelle Figure dei severi Arresto riflette, con ampia restrizioni della vita pubblica, che è stato tra la metà di Marzo e l’inizio di maggio.

Già giovedì, con un recupero era stato segnalato break-in Germania. Nelle maggiori economie dell’UE, il PIL è sceso del 10,1 per cento. Si era dato fin dall’inizio del PIL trimestrale di calcolo, per l’anno 1970 mai.

Le conseguenze della crisi, ma anche al di là dell’Atlantico. La nazione economicamente più forte del mondo batte raramente: giovedì, gli Stati Uniti avevano per il secondo trimestre, estrapolati per l’intero anno un calo del PIL del 32,9 per cento è stato annunciato. Dopo la consueta in Europa, relazione, modo questo potrebbe corrispondere ad un calo di quasi il 10 per cento.

jj/fab (dpa, afp, rtr)