Hans-Jochen Vogel: Il Doveroso

0
39

Hans-Jochen Vogel era un Democristiano di vecchia scuola: per quasi tutte le attività al servizio del partito e dello stato davanti alla propria carriera. Ora egli è morto all’età di 94 anni a Monaco di baviera.

La gamma di compiti impegnativi che potrebbero avere Hans-Jochen Vogel, nel corso della sua lunga vita, è così ampia come quasi nessun altro politico tedesco: nel 1960, a soli 34 anni il sindaco della città di Monaco, nel 1972, il palazzo Federale Ministro, poi, il Ministro Federale della giustizia, fino al 1981, in uffici privati di Brandt e Schmidt, 1981 un breve periodo di tempo che disciplinano il sindaco di Berlino Ovest, candidato Cancelliere della SPD al Bundestag elezione, nel 1983, il DOCUP leader parlamentare, dal 1987, allo stesso tempo, il Presidente del partito SPD – solo per citare i più importanti Elementi.

Come regolano il sindaco di Berlino Ovest era per fare l’uccello molto con accovacciata per

Egli non era un incitamento altoparlante come Willy Brandt, ha avuto i creatori di Immagini di Helmut Schmidt. Hans-Jochen Vogel è stato più che corretto, qualcosa Beamtentyp secchezza. Con la sua alta pettinato, colore bianco-grigio taglio di capelli, la sua scelta, modalità di espressione e i suoi grandi occhiali infastidito “top insegnante” a volte il Divertito. Tuttavia, non solo ha acquisito sotto i socialdemocratici di grande rispetto.

Rispettosamente in campagna elettorale

La stretta partito politico non era lui, ma lo stato di carico. Come ha preso a Berlino, per la carica di sindaco contro la CDU rivale, Richard von Weizsäcker, sono stati i due Gentleman-politico estremamente professionale e gentile ad ogni altro. “Una Scelta gara di maledizione e Mogelfüßen? La deve perdere di Berlino, quando io e l’uccellino” ha scritto von Weizsäcker.

Uccello perso – e poi sostenuto l’elezione e la rielezione del Presidente Federale Weizsäcker, Cristiana, correva un Democratico per la più alta carica dello stato. La paura del contatto per la CDU uccello è stato già assente per motivi di famiglia: Suo fratello Bernardo, un lungo tempo Ministro della Renania-Palatinato e, successivamente, della Turingia, Democratico-Cristiana. Ha fatto l’amore fraterno, nessun crash.

Candidato Cancelliere nel 1983. Il tentativo, cavolo deselezionare, è andato completamente sbagliato

Una volta Hans-Jochen Vogel sarebbe anche il Cancelliere, in teoria, comunque. Che è stato nel 1983, il governo di Schmidt, con un costruttivo voto di fiducia è stato rovesciato e il nuovo Cancelliere Helmut Kohl, ha chiesto la conferma delle persone con una nuova elezione. Uccello uniti. Tuttavia, la CDU/CSU con il primo candidato cavolo ha vinto la casa. Uccello, però, aveva fatto il suo dovere, come ha visto il gruppo parlamentare SPD e il partito presidenza, piuttosto che l’adempimento del dovere.

Nel 1996, ha scritto nel suo libro “le indulgenze in maschera”: “per la terza Volta in sette anni, mi trovo a Berlino candidatura, e la candidatura a Cancelliere di fronte a una Situazione in cui un’attività è venuto da me, ha voluto prendere nessun altro. Ecco perché ho detto di Sì.”

Tempi difficili anche allora

Hans-Jochen Vogel era un pensiero politico, che riguardava non solo le attività quotidiane, ma anche per lo sviluppo della società. Prima di altri ha curato l’ambiente, ha criticato un totale Mercificazione della vita umana. In vista dei forti movimenti di protesta e l’inizio del 1980, il cast, ha difeso il monopolio della violenza di stato, chiamato per ma, allo stesso tempo, la proporzionalità dei mezzi utilizzati.

Hans-Jochen (l.) e Bernhard Vogel, SPD, con un CDU. Ma hanno capito abbagliante

Nel suo tempo come Ministro Federale della giustizia, il Terrore dell’armata Rossa (RAF) è caduto. Come Cancelliere Schmidt, Vogel ha detto, lo stato non deve cedere alle richieste dei terroristi, anche sotto pressione. Come la RAF ucciso il rapito datore di lavoro Presidente di Hanns-Martin Schleyer, fatta di uccelli in parte responsabile, “anche se ho creduto, e credo ancora, per me, non per Colpa di colpa”, come scrisse in “indulgenze in forma”. Uccello era di 17 anni alto rischio, e in questo tempo di round-the-clock di protezione individuale.

Dopo decenni di servizio per lo stato e per il partito, la doverosa Hans-Jochen Vogel, tuttavia, ha avuto la sensazione che era giunto il momento. Nel 1991, ha arrestato il Presidente del gruppo, nel 1994, all’età di 68 anni, si è ritirato dal Bundestag. “Il mio motto era, si doveva andare, come lungo come si può credere ai suoi compagni, il rammarico di sicurezza”, ha scritto nella recensione. Era ora di tornare a uccello di lingua. Gli ultimi anni trascorsi come un recluso in una casa di riposo. Soffriva di morbo di Parkinson. Lettura e Scrittura è caduto per lui così difficile. All’età di 94 anni, è morto questa domenica mattina a Monaco di baviera.