Come Ospitare un High-Performance di un Sito Statico da un GCP Cloud Storage Secchio

0
46

Se non hai bisogno di alcun server-side HTML trattamento, si potrebbe anche bisogno di una “reale” web server NGINX—siti web statici possono essere ospitati e servita da GCP Cloud Storage secchi, una soluzione scalabile a elevate prestazioni alternative ai tradizionali sistemi di web hosting.

Che cosa È una “Statica” del Sito?

Nonostante come suona, “Statico” non significa che il tuo sito web non è consentito avere il JavaScript o il contenuto dinamico. Sei ancora libero di servire JavaScript applicazioni web, anche completamente dinamico app fatta con framework come Reagire.

Statico significa semplicemente che il contenuto di cui si servono non cambia in risposta alle richieste. Il miglior esempio di contenuto dinamico è un lato server di elaborazione di un linguaggio come PHP, spesso utilizzato con framework come WordPress per recuperare gli articoli da un database in risposta alle richieste dell’utente. In questo caso, il contenuto HTML viene modificato e personalizzato prima di essere inviato all’utente.

Con contenuto statico, sei solo servire HTML, CSS, JavaScript e file di immagini necessarie per il sito. Il vantaggio di questo è che non avete davvero bisogno di un web server per servire a questo contenuto. Perché solo i file, li potete servire direttamente dal cloud storage secchi.

Google Cloud Platform, come AWS, offre una funzione per questo, che consente di impostare un Cloud Storage Secchio con un endpoint web, quindi è possibile utilizzarlo come un server web per i contenuti statici. Non c’è nessun istanze, autoscaling, o di configurazione di NGINX di cui preoccuparsi, e il secchio si scala fino a soddisfare qualsiasi richiesta si inviano.

Il prezzo-saggio, si sta semplicemente pagando il Cloud Storage costi per la capacità di archiviazione e larghezza di banda di fuori, molto simile a qualsiasi altra GCP servizio. Avrete anche a pagare le spese per il servizio di Bilanciamento del Carico, che vengono usati per fornire contenuti e fornire il supporto HTTPS. Questo non è libero e delle spese per ogni ora, oltre la penetrazione dei dati elaborati, in modo che stai guardando un minimo assoluto di circa $20 al mese. Se sei solo alla ricerca di ospitare un sito semplice per la connessione, potrebbe essere meglio usare Firebase di hosting piattaforma , che ha un generoso gratis tier.

Naturalmente, se stai cercando di eseguire qualcosa come WordPress, avrete bisogno di un server vero e proprio, e se si sta creando un’applicazione che ha bisogno di un database, è necessario un server di database e API server. Ma, avrete bisogno di questi in ogni modo, e se è possibile sostituire NGINX con un Cloud Storage secchio, si può risparmiare un po ‘ di mal di testa.

L’impostazione di Cloud Storage e Cloud CDN

La testa verso il Cloud Storage Console per creare un secchio.

Scegli multi-regione standard livello di storage e uniforme di controllo di accesso, quindi creare il secchio.

Il secchio è privato per impostazione predefinita. È possibile attivare l’accesso del pubblico dalla scheda autorizzazioni, con l’aggiunta di un nuovo membro, selezionando “allUsers,” e che è Oggetto di Archiviazione Visualizzatore di ruolo. Si otterrà un messaggio di avviso che ricorda che questo è di permettere l’accesso del pubblico.

Una volta fatto, è possibile copiare i file del sito manualmente o utilizzare gsutil rsync per sincronizzare un’intera directory.

gsutil rsync -R pubbliche gs://bucketname

Il tuo sito dovrebbe ora essere pubblicamente disponibili, anche se sotto una sottodirectory di storage.googleapis.com. Se si desidera impostare un dominio personalizzato con HTTPS, avrete bisogno di un sistema di Bilanciamento del Carico davanti.

Oltre al capo della GCP di Rete della Console, e fare clic su “Bilanciamento del Carico.” Creare uno nuovo, e selezionare “HTTPS Bilanciamento del Carico” come la configurazione.

Impostare come connessione a internet, e la sezione “Configurazione del Backend,” aggiungi un nuovo backend secchio.

Questo fondamentalmente solo consente di impostare il secchio nome e abilita Cloud CDN per questo secchio, se vuoi, che il contenuto della cache più vicino agli utenti.

Avanti il prossimo, è possibile impostare le regole di routing. Probabilmente sarete bene solo di routing di tutto per un secchio, ma se si desidera memorizzare le immagini o altri media in un secchio separato, è possibile farlo.

Per il frontend di configurazione, impostare il protocollo HTTPS, e cambiare l’effimero indirizzo IP statico, che si potrebbe avere a disposizione nella finestra di dialogo che si apre.

Avrete ovviamente bisogno di un certificato SSL per utilizzare il tuo dominio su HTTPS. Puoi disposizione da Google per libero o per caricare la tua; devi collegare il tuo dominio, ma una volta fatto, sarete in grado di selezionare da questo elenco a discesa.

Fare clic su “Revisione e Finalizzazione,” e il sistema di Bilanciamento del Carico verrà creato. È necessario configurare il DNS per puntare verso l’IP statico assegnato al servizio di bilanciamento del carico.