Logitech G915 TKL Recensione: Magro, ma Solido

0
39

Valutazione:
7/10
?

  • 1 – Absolute Caldo Spazzatura
  • 2 – Sorta Tiepida Spazzatura
  • 3 – Fortemente Viziata Design
  • 4 – Alcuni Vantaggi, Un Sacco Di Svantaggi
  • 5 – Accettabile Imperfetto
  • 6 – Abbastanza Buono per Acquistare In Vendita
  • 7 – Grande, Ma Non Best-In-Class
  • 8 – Fantastico, con Alcune Note a piè di pagina
  • 9 – Shut Up And Take My Money
  • 10 – Design Assoluto Nirvana

Prezzo: $229.99

Acquistare su Amazon

Eric Schoon

E ‘ stato circa 10 mesi da quando l’originale Logitech G915 è stato rilasciato, ed è stata accolta positivamente da allora, per la sua impressionante design a basso profilo, dedicata controlli multimediali, e l’incorporazione di Logitech “Lightspeed” wireless tech. Logitech tornerà con la G915 TKL—un tenkeyless versione del G915. Questo compatto e sottile bordo sembra l’ideale per chi ha poco spazio sulla scrivania, ma vediamo se si può vivere fino al suo alto prezzo di $229.99 prima.

Ecco Quello che Ci Piace

  • Ultra-sottile e compatto
  • Dedicata controlli multimediali
  • Fantastici look e qualità costruttiva

E Che non Ci

  • Eccessivamente sensibile pulsanti
  • Logitech G Hub in generale
  • Costoso

Aspetto e il Layout

Il G915 sembra grande; il grigio scuro satinato corpo in alluminio complimenti al nero di tutti i cappucci (che per fortuna, utilizzare una bella leggende) e i pulsanti perfettamente. In cima a quello che è l’illuminazione RGB sotto ogni tasto, pulsante, e il logo Logitech. La luce è brillante e vivido, e c’è una buona dose di personalizzazione per essere avuto in uso Logitech G Hub.

Naturalmente, la principale differenza tra l’originale G915 e la TKL versione è il layout. Io sono un grande fan del tenkeyless layout, come si apre un sacco di spazio in più per lo spostamento del mouse, senza bisogno di tagliare fuori qualcosa di troppo importante. Se non hai mai usato un tenkeyless pensione prima, però, è solo una normale tastiera con il Tastierino numerico tagliato (come si può vedere nell’immagine sopra).

Eric Schoon

Oltre a questo, l’unica altra cosa notevole circa il G915 layout sono i vari pulsanti sparsi sulla parte superiore della scheda. Prima di parlare delle loro funzioni, però, voglio parlare di pulsanti. Perché queste cose sono troppo sensibile. Sfiorando appena il dito su di loro sembra per attivarli. Questo non è un affare enorme, ma è fastidioso ogni volta che si desidera spostare o sollevare la tastiera.

Pignoleria a parte, però, i pulsanti sono ancora utile per avere intorno. Sarete a frequentare il gruppo di pulsanti sul lato destro del consiglio che è dove i controlli multimediali sono (cioè, saltare la pista, mettere in pausa/play, e muto) insieme con il oh-così-liscio volume ruota.

Eric Schoon

Il lato destro presenta un altro gruppo di pulsanti. Questo è dove è possibile attivare il “gioco” modalità (che, per impostazione predefinita, consente di disattivare Windows, FN, e tasti Menu—di più su questo più tardi), regolare l’illuminazione livelli di luminosità, e la commutazione tra standard Bluetooth e Logitech Lightspeed wireless.

Più Veloci Della Luce

Eric Schoon

Parlando di Lightspeed wireless, è uno dei più attraenti funzioni qui per i giocatori. Lightspeed wireless promesse ultra-bassa latenza, pur rimanendo wireless, il che dovrebbe significare che la tastiera è valida da utilizzare in partite competitive. Anche se, si può anche inserire in staccabile cavo MicroUSB per utilizzare il G915 in modalità cablata (con ricarica).

Ma quanto è buono il Lightspeed davvero? Mentre stavo usando la tastiera (sia per il gioco di battitura), io onestamente non riuscivo a sentire la differenza tra il cavo, Lightspeed, Bluetooth e modalità di riferimento per la latenza. Ma i sentimenti non sono molto scientifico, così ho trascorso qualche tempo in un tempo di reazione del test in tutti e tre i modi per vedere se ho potuto ottenere un po ‘ più di dati concreti.

Il mio tempo di reazione (in media out) è stato il più basso in modalità cablata a circa 220 millisecondi, quindi in Lightspeed modalità a circa 270 millisecondi, e, infine, Bluetooth modo in cui ho ottenuto circa 375 millesimi di secondo. Non sorprende che, in modalità cablata è ancora la strada da percorrere se si desidera che la più bassa latenza possibile (è stata anche la meno variabile). Tuttavia, Lightspeed è un legittimo miglioramento rispetto allo standard Bluetooth wireless per i giocatori che vogliono tagliare il cordone ombelicale.

Costruzione Solida, Poco Profondo Interruttori

Eric Schoon

Grazie al telaio in alluminio, il G915 sente molto solido in mano per quanto è sottile (circa un pollice di spessore) è. Non c’è flex di qualsiasi tipo (credetemi, ho provato) e il peso (1,025 grammi) è la perfetta terra di mezzo tra l’essere sufficientemente leggera per muoversi agevolmente, pur non budging quando è in uso. La gomma pieghevole tastiera piedi che si trovano sul fondo del consiglio anche di contribuire a garantire la tastiera non si muove durante l’utilizzo.

Con quanto è sottile e solida, questa tastiera è, si potrebbe tranquillamente gettare in una borsa senza molto di cui preoccuparsi. E, non preoccupatevi, il sottile telaio non portano sottile la durata della batteria, perché questa tastiera può durare fino a 40 ore, mentre in Lightspeed modalità wireless con la retroilluminazione, con esso, della durata di circa 45 giorni con l’illuminazione si spegne in base alla Logitech G Hub.

Ma quando si tratta di una tastiera integrata di qualità, la cosa principale che conta, alla fine, è l’esperienza di digitazione. Il G915 è una tastiera meccanica, ma non uso standard MX-stile di interruttori meccanici. Per ottenere il design ultra-sottile, Logitech ha progettato il basso profilo GL linea di switch. Sono a circa metà dell’altezza degli standard interruttori meccanici, e utilizzare una completamente diversa staminali design (quindi la maggior parte aftermarket cappucci sono un no-go).

Eric Schoon

Così, come si sentono? La mia unità di misura è il GL interruttori Tattili, quali sono i tuoi standard marrone stile interruttori (il più popolare dei quali sono i Cherry MX Brown switch). Il confronto con l’Gateron Marroni che avevo in giro, sono rimasto impressionato da come simili sono sentito—anche se la differenza di distanza di viaggio è stata da subito evidente. Naturalmente, che la bassa distanza di viaggio è l’ideale per il gioco competitivo, ma anche per la digitazione, gli interruttori sento abbastanza bene per l’uso. Esse non corrispondono la soddisfazione di standard interruttori meccanici darà, ma per quello che sono, sono più che bene.

Come ho detto, la mia unità di misura è il GL interruttori Tattili, quindi non posso dire molto su GL Clicky o GL Lineare opzioni che sono disponibili. Tuttavia, penso che sia sicuro dire che ti sento abbastanza simile ad altri blu e rosso in stile interruttori rispettivamente—tranne che per la distanza da percorrere.

La (Cattiva) Software

Tutto il G915 finora è stato grande, ma se ha un difetto, è il software. Il G915 richiede l’uso di Logitech G Hub per personalizzare nulla. Questa limitazione, di per sé, va bene, ma sarebbe molto più facile da digerire se G Hub sentivo come software che vale la pena utilizzare. G Hub può essere difficile da navigare, e si sente goffo per uso generale. È questo il drag-and-drop design che, mentre in teoria è una buona idea, si sente terribile da usare grazie al lag dell’interfaccia. Ma, naturalmente, G Hub interfaccia utente di essere cattivo è quasi un reclamo originale.

Ma tutti i set di medicazione, la funzionalità è ciò che conta di più. Purtroppo, G Hub non impressionare con che. Il più grande problema che ho con la G Hub è il opzioni quando si tratta di riprogrammazione chiavi. Avete alcune opzioni di nizza, come ad esempio il programma di azioni specifiche (ad esempio, muting te in Discordia); programma per creare profili specifici (che partita automaticamente quando il programma viene avviato); e una macro creatore che, pur sgradevole da usare, non dispongono di tutto quello di cui hai bisogno per creare macro complesse. (Anche i record di input del mouse non-mouse Logitech.)

La parte noiosa è che gli unici tasti che si possono riprogrammare sono i tasti Funzione. È possibile passare tra le tre strati al volo, così che tecnicamente 36 tasti, in totale, ma essere in grado di riprogrammare roba come il Blocco di Scorrimento o mettere in Pausa i tasti (tasti non uso mai) sarebbe stato bello. È anche possibile riprogrammare qualsiasi dei pulsanti extra o il volume della ruota, che è un peccato considerando quanto sia utile una riprogrammabile rotella di scorrimento avrebbe potuto essere.

Se confrontiamo questo Logitech concorrenti, per esempio, Razer, che per anni è stata consentendo agli utenti di riprogrammare ogni chiave in profondità con le sue Sinapsi software, G Hub appena si sente fiacca in questo senso.

Le cose iniziano a guardare un po ‘ meglio quando guardiamo illuminazione. L’interfaccia utente è ancora fastidioso da usare, ma le opzioni disponibili sono solidi. Si può scegliere tra vari effetti e predefiniti, o singolarmente colore di ogni tasto. Profili per illuminazione sono anche le uniche cose che possono essere balenato per la scheda di memoria (il che significa che sarà salvato, anche se si utilizza un computer senza G Hub installato), che è bello da vedere.

Mentre G Hub non permette di fare nulla come la combinazione di più effetti per creare qualcosa di più unico, le opzioni presentate qui sono ancora abbastanza per la maggior parte delle persone per regolare l’illuminazione a loro piacimento.

Il finale principale opzione G Hub è l’alterazione dei tasti vengono attivati e disattivati quando si lancia in un “gioco” modalità. Io non uso mai questa sorta di modalità sulla tastiera, ma per gli utenti che fanno, c’è una strana limitazione. Per impostazione predefinita, la modalità di gioco consente di disattivare Windows, FN, e tasti di Menu. Abbastanza normale, ma non ti è consentito di riattivare quei tasti in modalità di gioco. Questo è particolarmente strano come ogni chiave può essere liberamente attivata e disattivata a piacimento.

Conclusione

Eric Schoon

Il Logitech G915 TKL è una strana tastiera per me. Non c’è dubbio nella mia mente che è una buona tastiera, ma per l’alto prezzo richiesto, diventa difficile consigliare. Si sono di molto valore la G915 unico set di funzionalità per il prezzo vale la pena. Perché, ad essere onesti, questo è il solo di basso profilo tastiera meccanica posso pensare che utilizza il tenkeyless layout, completo di funzionalità multimediali dedicati controlli, e ha questo livello di qualità di costruzione.

Se non ti importa di basso profilo, natura, esistono soluzioni migliori là fuori per meno che può darvi una migliore esperienza di digitazione con il pieno di interruttori meccanici, o più funzioni quando si tratta di personalizzazione.

Valutazione: 7/10
Prezzo: $229.99

Acquistare su Amazon

Ecco Quello che Ci Piace

  • Ultra-sottile e compatto
  • Dedicata controlli multimediali
  • Fantastici look e qualità costruttiva

E Che non Ci

  • Eccessivamente sensibile pulsanti
  • Logitech G Hub in generale
  • Costoso