Re disastro ambientale in Norilsk

0
46

Il russo di data mining group, Nornickel avrebbe causato un ulteriore disastro ambientale. Le aziende del Cremlino, il medio oligarchi Vladimir Potanin è di pompaggio, altamente tossico, acqua di scarico in Tundra, pretendiamo Ökoaktivisten.

Una foto della “Novaja Gazeta” mostra presumibilmente il corpo del nuovo incidente in Norilsk

La città russa di Norilsk, vicino al polo Nord di mare è di nuovo in prima pagina e questa Volta non a causa dell’aumento di Nichel e palladio produzione. Report sui poveri, o anche precaria situazione ambientale il più a Nord della città industriale del mondo sulla Penisola di Taimyr, si tratta di un lungo periodo di tempo, ma nelle ultime settimane i messaggi di grave ambientale accumulano offesa e di Cercare di coprire in su. Il discorso è di due Ökokatastrophen.

Sia per il gruppo che Nornickel porta quindi la responsabilità. Per l’intero paese, di rilevanza sistemica per l’azienda è uno dei la più grande russo esportatori di Materie prime. Si è controllato dal miliardario Vladimir Potanin, uno degli uomini più ricchi della Russia con stretti legami con il Cremlino.

La proclamazione dello stato di emergenza dopo una fuoriuscita di Gasolio nell’Artico

Il primo disastro ecologico che si è verificato il 29. Può, i serbatoi di stoccaggio di un impianto di potenza, che è di proprietà della Nornickel-gruppo di circa 21.000 tonnellate di Gasolio fuoriuscito. Il carburante è stato nella terra e nei fiumi vicini ed è diventato una seria minaccia per gli ecosistemi sensibili in questa parte dell’Artico. La società e fortemente dipendente dagli enti locali provato per diversi giorni per nascondere il disastro, o un piccolo discorso.

I principali azionisti di “Nornickel” Vladimir Potanin

Solo in 3. Giugno si è tenuto dal Presidente russo Vladimir Putin ha convocato una video conferenza sullo stato di emergenza è stato dichiarato: Il disastro è stato, quindi, qualificato come un evento di importanza nazionale. Successivamente, ulteriori forze del Ministero del disastro sono stati inviati per la protezione di Norilsk. In un ulteriore video-conferenza con Putin, l’Oligarca Potanin è certi che la sua azienda si assume tutti i costi per l’eliminazione del danno ambientale. Ha anche nominato l’importo stimato: 10 miliardi di rubli, l’equivalente di circa 127 milioni di euro, per il russo condizioni gigantesca somma.

Da allora, russo media di stato ha riferito regolarmente al grande successo nell’eliminazione di sostanze tossiche gasolio, mentre gli ambientalisti ricordano che la lotta contro le conseguenze di un simile disastro nel lontano Nord, ha preso la Russia molti anni a venire.

Negativo Tracce di sostanze Tossiche acqua pompata nella Tundra

Esattamente un mese dopo, il 28 maggio. Giugno, prime informazioni su un secondo grave incidente in Norilsk, con un chiaro Potenziale per un nuovo ambientali scandalo pubblico. Questa Volta si va a una vasca di decantazione (o fango stagno). Il cosiddetto mining bacini artificiali nelle acque di scarico, spesso con elementi tossici sono derivate.

Da un tale punto di decantazione di una grande quantità di metalli pesanti e di acido solforico carico di acqua è stata pompata fuori del bacino nella Tundra. Indipendente Mosca giornale “Novaja Gazeta”, che è documentata in Norilsk, insieme con locali attivisti di Greenpeace e un ex dipendente del russo autorità ambientale, Rosprirodnadzor, Vasily Ryabinin, l’incidente.

Nornickel è stato confermato in una breve dichiarazione sull’incidente, ma ha affermato che “l’acqua tecnica” era 28. Giugno da dopo la pioggia affollato vasche di decantazione versato oltre la diga sarebbe stato arrestato dopo che, ma sul “area contigua” è stato pompato fuori.

I dipendenti di “Nornickel” in luogo dello Sversamento in Norilsk nel maggio 2020

La Versione di ambientalisti e giornalisti hanno un suono molto diverso. Vasily Ryabinin che ha già tutto spiegato in una lettera direttamente al Presidente Putin, ha detto che è aperto con un corrispondente della “Novaja Gazeta”, decantazione già il 20. Giugno ha visitato. Vicino che aveva scoperto in fronte su Google immagini satellitari, numerosi innaturale color laghi. Sulla foto che ha fatto sul posto con un drone, ha scoperto successivamente, due tubi, l’acqua dalla vasca di decantazione pompato.

28. Giugno cercato eco-attivisti, in particolare, su di un punto di vasche di decantazione. Hanno trovato due tubi da cui l’acqua veniva pompata con un forte odore chimico per la zona circostante, fotografato e filmato il deflusso di liquidi, e il morire intorno agli alberi intorno. Quindi anche i lavoratori, in cui l’orientamento è stato in fretta, le pompe e tubi rimosso sembrava essere oltre che dai dipendenti di Nornickel e funzionari di polizia.

Campioni di acqua sequestrati: Nornickel disabili, attivisti ambientali

Attivisti ambientali paura ora che altamente tossici acqua dalle vasche di decantazione, in ultima analisi, su piccoli fiumi a Nord di Norilsk nel Pjassinosee è un auto-in Russia, poco conosciuto corpi idrici nella Tundra, tuttavia, questo è significativamente maggiore rispetto, per esempio, il lago di Costanza. In lui quei fiumi che sono stati inquinati dal Diesel-uscita fine può portare.

Il grado di inquinamento per determinare attivisti ambientali raccolti campioni di acqua dal lago e dei suoi affluenti. 27. Giugno, il Deputato della Duma di Mosca città, il leader dell’opposizione ha voluto portare Ellen liberale Yabloko partito, Sergei Mitrokhin, i campioni a Mosca per condurre un’indagine indipendente. Ma all’aeroporto di Norilsk, stava dicendo il trascinamento dei campioni. La giustificazione può dire che tutti i campioni “può essere utilizzato solo con il permesso di combinare” in esecuzione – il che è una chiara violazione delle leggi russe.

L’Associazione russa dei media indipendenti “il sindacato 100″ allora gridò a 29. Per chiarire giugno, le autorità russe”, come l’uomo d’affari russo Vladimir Potanin, è riuscita a creare sulla Penisola di Taimyr uno stato indipendente con proprie leggi”, e chiamò questa zona “, in lo spazio giuridico della Federazione russa, per recuperare”.

29. Giugno si è verificato a soli cinque chilometri di distanza da Norilsk, un grande fuoco con un grande sviluppo di fumo. Su una discarica per rifiuti industriali bruciato un’area di circa 1000 mq. L’incendio è stato spento, secondo l’Agenzia di stampa statale TASS. Le autorità riferiscono che i limiti ammissibili per le sostanze nocive nell’aria non sono stati superati. Il colosso industriale Nornickel assicurato che non aveva mai depositato i rifiuti lì. A prescindere dal Norilsk è diventata questa estate dal punto di vista ecologico Hot-Spot in Russia.