Ospite commento: Hong Kong è di tacere e dimenticare

0
39

Quest’anno, la tradizionale veglia, sono stati l’anniversario del massacro di piazza Tiananmen vietato presumibilmente a causa di Corona. Perché si nota, questo divieto in alcun modo, spiega il Ghiacciaio Kwong, e Joshua Wong.

Per commemorare il 30. Anniversario della strage al Victoria Park di Hong Kong lo scorso anno

Per tre decenni, le candele saranno in Hong Kong Victoria Park di ogni anno per commemorare le vittime della strage da 4. Nel giugno del 1989, infiammata. Dopo il 2020, potrebbe essere in ordine, tuttavia, finale. Pochi giorni dopo la decisione del Congresso Nazionale del popolo a Pechino, ha promulgato una legge sulla sicurezza per Hong Kong, ha negato il permesso della polizia per l’annuale veglia. Invece di bruciare le candele ci sono ora, forse, manganelli, gas lacrimogeni, proiettili di gomma, violenti e gli agenti di polizia in Victoria esperienza del Parco.

Al momento della strage, non siamo stati ancora nato. Ma abbiamo partecipato nel corso degli anni, gli eventi commemorativi come il Victoria Park e ci racconta la tragedia informato, nel caso precedente, 31 anni, migliaia di cittadini Cinesi e gli studenti di Cinese soldati sono stati uccisi. Sono morti per la causa della libertà e della democrazia. Abbiamo imparato da ciò che è accaduto in piazza della pace Celeste (Tiananmen), questa dottrina: Il partito Comunista Cinese (CPC) è una brutale dittatura che uccide quando si tratta del loro potere, anche i loro cittadini.

Contro il prescritto Dimenticare

Anche dopo più di 30 anni, Tiananmen rimane un argomento tabù nella politica Cinese e di storia. La leadership del partito facendo di tutto per allontanare il soggetto dalla memoria pubblica. Eventi commemorativi sono vietati, la censura di Internet elimina tutte le voci del 4. Giugno, i leader partecipanti del movimento Pro-democrazia e le loro famiglie sono regolarmente presi in custodia.

Joshua Wong (re.) e Ghiacciaio Kwong (al centro) nel mese di settembre 2019, prima che la Federal conferenza stampa a Berlino

Pechino ha sempre ammettere che appena respinto, che la decisione che la notte era moralmente sbagliato ad aprire il fuoco sui manifestanti allo stesso modo, Pechino si è mai pronti a presentare una vittima di bilancio. Xi Jinping e il suo predecessore alla guida del PCC hanno mai dimostrare che si sono pentiti della sanguinosa repressione del movimento per la democrazia, per esempio. Piuttosto, essi sono sempre più arrabbiato per il movimento Pro-democrazia a Hong Kong e a rafforzare la repressione in Tibet e nello Xinjiang. Il requisito del rispetto dei diritti umani fondamentali è stata, ed è, per questi capi rappresentano una minaccia per il Potere del partito.

Hong Kong è stato un rifugio sicuro per i dissidenti da qui, si può dire a un sempre più potenti della Cina, la verità. L’annuale veglia e la 4. Giugno è un simbolico importante dichiarazione: “Ci sono persone che si ricordano quello che accadde nel 1989, ci sono persone che non hanno paura di dire la verità.’ Nonostante la natura pacifica di questa veglia è per Pechino intollerabile per i cittadini di Hong Kong, non può controllare le sue malefatte da 31 anni fa non si dimentica.

Nel 1989, il PCC ha perso ogni legittimità

Forse quest’anno sarà l’ultima Volta che l’abbiamo in 4. Giugno-giorno in cui il pubblico può parlare. Una volta che la nuova legge sulla sicurezza è, in effetti, solo la menzione del 4. Giugno, l’occasione per le forze dell’ordine. Leadership di Pechino vuole evitare che tutti gli Sforzi per lottare per i nostri diritti fondamentali, vogliono togliere di Hong Kong, la libertà e la diversità, con forza, e al loro posto, solo assoluta fedeltà al codice di procedura civile, si applicano lasciare. Questa lealtà siamo in grado di offrire, tuttavia. Perché in 4. Giugno 1989, ha perso la festa di ogni legittimità, come hanno agito nell’interesse di mantenere il Potere con spietata violenza contro i manifestanti.

L’introduzione della legge sulla sicurezza e il divieto di veglia, servono allo stesso scopo: la gente di Hong Kong sarà messa a Tacere. Ci aspettiamo che la polizia di tutti gli incontri su 4. Giugno si dissolverà. Questo ci fa Preoccupare, ma non possiamo volontariamente rinunciare alla nostra libertà. Non potevamo lasciare che questo giorno, solo passare, ma che non è un’Opzione per noi di agire, perché è la cosa Giusta da fare. Abbiamo il diritto di ricordare gli eventi di 31 anni fa a Pechino. Faremmo senza di essa, ci sarebbe da ricordare alcuna legge che cosa sta accadendo a Hong Kong negli ultimi dodici mesi, a Hong Kong.

Joshua Wong (Nato nel 1996) è il Segretario Generale della pro-democrazia di Hong Kong organizzazione Demosisto. A partire dal 2014, è considerato a livello internazionale come uno dei leader delle proteste a Hong Kong.

Ghiacciaio Kwong è anche parte del pro-democratica campo e viene monitorato da un fondatore dell’organizzazione non governativa Tastiera Libertà, le violazioni della privacy e censura su Internet.