Meno truppe di pace dell’ONU in

0
47

Dal 1948, l’ONU missioni per garantire la pace nel mondo. Tuttavia, gli inserti sono difficili, a volte senza successo. I poteri del mondo esitate a iniziare nuove missioni dell’ONU. Ecco perché il salto oggi sulla breccia.

La pace tra gli Israeliani e gli Arabi è assicurato. Il conflitto tra India e Pakistan è risolto. Alla fine del 1940, era stato presso le Nazioni Unite, nella speranza che si potrebbe raggiungere con le operazioni internazionali di pace questi obiettivi. Con l’uso di Monitorare l’armistizio tra Israele e i suoi vicini Arabi (UNTSO), iniziato nell’anno 1948, la storia dei caschi blu – una storia piena di speranze, successi, ma anche di battute d’arresto.

Un anno dopo, gli osservatori militari è stato lanciato dalle Nazioni Unite, il gruppo in India e in Pakistan, a breve UNMOGIP. Il numero di missioni – e con loro, l’impronunciabile abbreviazioni e ha aumentato da allora a 72. UNTSO e UNMOGIP correre oggi. Una pace duratura non poteva portare queste operazioni ONU finora.

Trump tagli al Bilancio

Quasi 90.000 soldati e agenti di polizia sono oggi in missioni di peacekeeping dell’ONU. Sono circa 20.000 in meno rispetto l’anno 2015. “Alcuni membri del Consiglio di sicurezza dell’ONU, hanno la sensazione che le missioni ONU sono troppo costosi e non molto orientato all’obiettivo”, dice Jair van der Lijn da Stoccolma per la ricerca sulla pace Istituto Sipri. “Ecco perché si desidera ridurre il budget per le operazioni di pace, con a capo il Trump-governo”.

Quasi 4.000 i caschi blu hanno perso dal 1948 nell’uso della vostra vita

30 anni fa, Est-Ovest è andato in conflitto, alla fine, aveva poteri del mondo e multilaterali ambizioni. Tra il 1989 e il 1994, che ha approvato il Consiglio di sicurezza dell’ONU, 20 nuove missioni, sette variazioni nel numero di caschi blu che ha ricevuto nel 1988, ancora una collettiva premio Nobel per la pace. Tuttavia, le nazioni UNITE potrebbero essere le aspettative della comunità mondiale, e non solo. Jugoslavia, in Ruanda e in Somalia sono stati Sinonimo di un fallito missioni dell’ONU.

Kuddelmuddel, le forze di crisi

Durante il massacro di Srebrenica, il genocidio dei Tutsi, gli omicidi a Mogadiscio l’ONU aveva fallito. La pace custodi sono stati distribuiti, anche se ancora non c’è pace. Dalla metà degli anni 1990, più e più regionale alleanze come la NATO sono stati, pertanto, il dovere di ristabilire la pace. Questa Tendenza continua oggi, dice il Sipri, ricercatore van der Lijn nel DW-Intervista. “Mentre le Figure in missioni di mantenimento della pace aumenta notevolmente la forza delle truppe in missioni di pace, in particolare le missioni di guerra al terrore”. Per esempio nella Regione del Sahel, in la Multinazionale Joint Task Force (MNJTF) fatto di Ciadiano, Nigeriano e soldati dell’esercito Nigeriano contro i jihadisti di Boko Haram sta combattendo.

Molti attori regionali in campo, sempre fonte di confusione per essere. Così, anche in Mali, dove MINUSMA, la Missione ONU per il monitoraggio di un accordo di pace, e la popolazione civile per proteggere. Accanto a lei, una Missione dell’unione europea a sostegno del Mali polizia. Un altro stato dell’UE-la Missione del Mali militare. Un militare francese in missione per combattere i gruppi Islamici, alcuni con il sostegno internazionale. E poi il G5 Sahel Comune di Forza, una forza di cinque paesi del Sahel, che sarà anche garantire la sicurezza.

“Ognuno fa la sua parte”

In Somalia, la Repubblica centrafricana o in Afghanistan, la Situazione è altrettanto complicato, dice il conflitto ricercatore van der Lijn. “La comunità Internazionale ha creato queste complesse costellazioni di diverse organizzazioni, che desiderano avviare una propria attività. Si avranno grandi difficoltà. Alcuni di esso è fatto due volte, oppure la concorrenza. E, a volte, tutti a fare le loro cose, e non c’è un vero coordinamento. L’ONU ha imparato dal 1990 e sarebbe in una posizione migliore per prendere tali missioni.”

La maggior parte dei caschi blu oggi sono i paesi a Sud del Sahara e del Sud-Est Asiatico. Gli stati UNITI sono l’unico paese Occidentale che fornisce un numero maggiore di truppe disponibili. Sono particolarmente nell’Operazione Resolute Support (RSM) in Afghanistan in uso. Tuttavia, il numero di cui si vuole ridurre il Presidente degli stati UNITI Donald Trump di più.

“I paesi Africani inviare, in particolare, le truppe nel loro quartiere”, ha detto van der Lijn. “Per esempio, l’Etiopia è l’invio di truppe quasi per il Sudan e la Somalia. Al fine di proteggere la sicurezza nazionale. E i vicini del Mali sono i partecipanti MINUSMA, il Problema rimane un Problema in Mali e non per la propria stabilità a rischio”.

Successo in Uniforme blu

Un po ‘ meno di 1600 dollari al mese per blu casco soldati riceveranno le truppe. Questa è una ragione per cui i paesi che maggiormente inviare a basso reddito soldati. Come prima, il 70 per cento di tutte le forze di pace sono in Africa a Sud del Sahara di stanza. Recentemente, alcune delle più grandi missioni erano lì, ma, mentre in Libia e Yemen, le nuove operazioni delle nazioni UNITE sono stati lanciati.

Per le operazioni di ricerca della Pace e gestione dei conflitti: il Sipri, Direttore Jair van der Lijn

Van der Lijn, è ottimista sul fatto che i caschi blu può anche contribuire alla pace. “Siamo concentrati sui fallimenti degli anni 1990,” egli dice, “il Ruanda, in Bosnia, in Somalia. Ma anche allora, ci sono stati buoni successi.” In Mozambico, Cambogia, El Salvador e Guatemala. Operazioni in corso in Mali, la MONUSCO nella Repubblica Democratica del che ha mostrato un progresso.

E anche la durata di utilizzo dell’ONU nel conflitto in medio Oriente Lijn, la vede come un successo: “nella Misura in cui egli ha disinnescato potenziali tensioni e a garantire una certa stabilità e lo Status Quo è stato mantenuto.” Anche dopo 72 anni, blu casco-l’uso dell’UNTSO in Israele e in Palestina, questo Lavoro non è probabile che sia andato lungo.


  • Le truppe delle nazioni UNITE in Africa: più Difficile da usare

    Congo: ONU grande Missione in Africa

    Dal 1999, l’ONU tenta-i caschi blu a pacificare l’Est della Repubblica Democratica del Congo. La MONUSCO è lì per combattere i ribelli e proteggere i civili. Con più di 22.000 soldati e un budget annuale di 1,4 miliardi di dollari, è il più grande e più costoso (Missione delle Nazioni Unite. Nonostante alcuni progressi nella lotta contro i ribelli di violenza nel paese per prendere.


  • Le truppe delle nazioni UNITE in Africa: più Difficile da usare

    Darfur: Impotente contro la violenza

    L’UNAMID è un comune della Missione dell’Unione Africana e dell’ONU. I soldati di cessare le violenze in Sudan crisi provincia del Darfur. Osservatori ritengono che la Missione di un fallimento. “Il Consiglio di sicurezza dell’ONU dovrebbe essere più difficile lavorare verso soluzioni politiche, invece di miliardi per l’anno uso delle truppe spendere”, dice esperto di sicurezza Thierry Vircoulon.


  • Le truppe delle nazioni UNITE in Africa: più Difficile da usare

    Sud Sudan: guardare Lontano invece di combattere

    Dall’inizio della guerra civile nel più giovane stato del mondo circa 63.000 persone dell’ONU, sono fuggiti vertici. Per le truppe di UNMISS è una protezione importante. Come truppe a Combattere nel mese di luglio 2016 per tra il governo e i ribelli nella capitale, Juba, non attacco i caschi blu, ma. Chiede aiuto, vengono ignorati. Il Keniano, il comandante deve andare sopra le righe.


  • Le truppe delle nazioni UNITE in Africa: più Difficile da usare

    Mali: La pericolosa missione delle nazioni UNITE nel mondo

    I caschi blu per monitorare l’accordo di pace tra il governo e i ribelli. Tuttavia, alcuni terroristici milizie non hanno firmato l’accordo e hanno sferrato attacchi. La MINUSMA è considerata la più pericolosa missione delle nazioni UNITE in tutto il mondo. La germania è coinvolto con il 787 soldati ed elicotteri. Presto potrebbe essere il più grande dispiegamento militare all’estero.


  • Le truppe delle nazioni UNITE in Africa: più Difficile da usare

    Repubblica centrafricana: scandali di abusi fare notizia

    La MINUSCA, nella Repubblica centrafricana, non ha contribuito a migliorare l’Immagine delle Nazioni Unite in Africa. A partire dal 2014, 10.000 soldati e 1.800 agenti di polizia sono in uso. In precedenza, la Repubblica centrafricana è stata scossa da una sanguinosa guerra civile. Ci sono state accuse contro i soldati delle nazioni UNITE a causa di un abuso sessuale.


  • Le truppe delle nazioni UNITE in Africa: più Difficile da usare

    Sahara occidentale: una pace Duratura

    La Missione dell’ONU nel Sahara Occidentale è stato a lungo attivo. Dal 1991, la MINURSO per monitorare il cessate il fuoco tra il Marocco e i ribelli del “Frente Polisario”. Lei combatte per l’indipendenza del Sahara Occidentale occupato dal Marocco nel 1976. Nel 2016, ha riferito il Marocco indignazione per le dichiarazioni del Segretario Generale delle nazioni UNITE 84 civile MINURSO personale e una base.


  • Le truppe delle nazioni UNITE in Africa: più Difficile da usare

    Costa d’avorio: Tranquillo fine di una Missione

    La Missione dell’ONU in costa d’avorio ha assolto il suo mandato dopo 14 anni. 30. Giugno 2017 per la fine. Dal 2016, il ritiro delle truppe gradualmente. Il precedente Segretario Generale Ban Ki-Moon ha detto che questo era un “punto di svolta per le Nazioni Unite e la costa d’avorio”. Tuttavia, solo dopo la deduzione mostrerà se la Missione è stata permanentemente successo.


  • Le truppe delle nazioni UNITE in Africa: più Difficile da usare

    Liberia: la detrazione in vista di

    La missione delle nazioni UNITE in Liberia – come nel vicino paese di costa d’avorio – che sarà presto storia. I soldati tirare fuori a metà del 2017. Dopo la fine dei 14 anni di guerra civile, UNMIL stabilità in Liberia e ha contribuito a costruire uno stato valido. Liberia, il governo ora vuole fornire per la sicurezza. Il paese è alle prese ancora con le conseguenze di una devastante epidemia di Ebola.


  • Le truppe delle nazioni UNITE in Africa: più Difficile da usare

    Sudanese: Etiopi come un pacificatore

    I soldati del UNISFA pattuglia in Abyei. Il Sudan e il Sud Sudan rivendicare il territorio che si trova tra i due paesi. Più di 4000 blu casco soldati dall’Etiopia di nuovo. L’etiopia è in tutto il mondo la maggior parte dei soldati in missioni di pace. Allo stesso tempo, l’esercito Etiope persone sono accusate di violazioni dei diritti umani nel loro paese di origine.


  • Le truppe delle nazioni UNITE in Africa: più Difficile da usare

    Somalia: un modello per il Futuro della Missione dell’UA?

    I caschi blu in Somalia per combattere sotto la leadership dell’Unione Africana, ma con l’approvazione dell’ONU. AMISOM mira a ridurre il Terrore di Al-Shabaab milizia in stato di crisi nel Corno d’Africa. La Missione è di fornire la stabilità necessaria per il processo di pace nel paese. Etiopia, Burundi, Gibuti, Kenya e Uganda contribuire con le proprie truppe per la Missione.

    Autore: Martina Schwikowski