Corona e la Paura della Crisi

0
92

Anche al di fuori della Cina, la Corona, la Paura per. Eventi culturali annullato. Distopia in Letteratura e al cinema, hervorgekramt. E alcuni sono chiesta: Quali Opportunità in una Crisi?

La Corona-Crisi è ancora lontana, apparentemente, in ogni caso. Perché in realtà è la Cina, dove il Virus letale, è scoppiata, solo un Clic di distanza e solo poche ore di Volo. Il Mondo è un Villaggio, come Cornelie Holzach constatare, Responsabile del Schmuckmuseums Pforzheim. In realtà voleva, a partire dal Marzo una Mostra con le opere dell’Artista taiwanese Ruan Weng Mong aprire. Le Opere del passato in Germania addestrati Orafo e Scultore, per la quale, Gemme e Metalli di copertura, brillano molto di Forme chiare. “Già da Tempo abbiamo la Situazione in Cina osservata”, dice Musemschefin Holzach. Ora ha tirato il Cavo salvavita: La Mostra “Exotic Formosa” è annullato e l’Anno successivo si sposta. “Il Trasporto delle opere in Prestito da Taipei attualmente non è possibile.” Ora rimangono i “Tesori dal Tempo di Napoleone”, appunto, fino all’Estate del Pforzheimer Reuchlinhaus. Holzach la Mostra ha semplicemente prolungato.

Gioiello di Ruan Weng Mong

Anche la Berlinale, che Giovedì ha iniziato a sentire gli Effetti del Virus, almeno ai Margini: 60 accreditati Ospiti provenienti da Asia, secondo il Portavoce Frauke Greiner annullato, Motivo che il Virus: “Il viaggio è difficile”. Nondimeno, 60 Annullare, a fronte di circa 21.000 registrati Visitatori della mostra Internazionale del Cinema – quasi un Peso. Tra le Disdette non sarebbero né Regista né un Attore, dice. Piuttosto – secondo il programma del festival – il Regista cinese Jia Zhang-ke a Berlino per partecipare a una tavola Rotonda al 24. Febbraio partecipare.

Seguire il collegamento in Rete

La latente Paura del Corona Virus sarà lui probabilmente elevata verso. Altrove, il Rischio di una Proliferazione di “Covid 19”, come la malattia Polmonare ostruttiva ora ufficialmente chiamato, già spettacolari, Cancellazioni di grandi eventi Culturali e Fiere portato: A hong Kong, dove la Fiera d’arte Art Basel di quest’Anno deve risultare che si terrà il Mobile World Congress di Barcellona a causa della minaccia di Infezioni non.

Annullato: la Fiera d’arte Art Basel hong Kong

Si voleva la fiera wireless, con i suoi 100.000 Visitatori da tutto il Mondo, quest’Anno la “Limitless intelligente connectivity” festeggiare, gli spazi sconfinati e intelligente di collegamento di Comunicazione mobile. A Tempo indeterminato è stato spostato per l’Inizio di Aprile, a Berlino, pianificata E-Sport-Torneo “PlayerUnknown s Battlegrounds (PUBG). Due Settimane dovrebbero essere le migliori Squadre provenienti da Asia, America ed Europa per il premio di combattere. Ora si dice: “Annullato – Sanitari e di Sicurezza.” Durante la Fiera d’arte “Art Cologne” a Colonia, si osserva ancora la Posizione.

Dove il Mondo zusammenrückt, per velocizzare il Timore di un mondiale di Malattie. “Si sa, il Virus viene dalla Cina”, dice lo Storico Frank Biess,”ma una volta che è che può essere ovunque.”

Frank Biess, Storico

Biess ricerche per la Storia tedesca nel 20. Secolo e Autore del Libro “la Repubblica di Paura”, è apparsa quasi in contemporanea con una Mostra presso Bonn, la Casa della Storia “Italian Paura”. Ogni Viaggio in Aereo, ogni Infetti altrove per andare in un Luogo di Pericolo, per Biess. Aids, influenza Aviaria, mucca pazza, SARS, Ebola, e ora Corona – “Questa Virusängste”, così Biess, “sono una Metafora perfetta per la Globalizzazione, con la loro messa in Rete del Mondo.” Diversamente le Paure del Passato – prima di una guerra Nucleare, per esempio, prima di un incidente Nucleare o di fronte al Deperimento sarebbero le nuove Paure suo Posto perso.

Dystopen il Dito nella Ferita

Come ci si sente, quando il Mondo finisca, di cui è molto speciale, del Genere di cinema e Letteratura – la cosiddetta Distopia, nata come Controprogetto all’fortschrittsgläubigen Utopia: gli Autori e i Registi di progettare un pessimistisches Prospettiva, non è raro per le Dita nella corrente Ferite mettere.

Robert Hofmann, Filmexperte

Famosi sono Esempi di “1984” di Georg Orwell, Franz Kafka “il Processo” o la “Tribute von Panem” di Suzanne Collins. Una Classifica dystopischer “Endzeitfilme” ha già Anni fa il critico cinematografico Robert Hofmann creato. “Per me il Fascino di questo Film fatto”, dice, “che il fallimento di una Società con il Survivalgedanken si accoppia alla Questione di come sopravvivere io?” Con i suoi Filmbesprechungen è l’esperto Attore ormai un Internet-Star. Il suo Canale YouTube conta circa 600.000 Abbonati e oltre 367 Milioni di Visualizzazioni.

La Questione della Sopravvivenza si pone, naturalmente, solo se il trattamento Corona Scoppio di Pandemia. Come sarebbe l’Umanità, poi, con la Crisi risolvere? E quali sono le lezioni che avrebbe trarre? Il Regista Christopher Roth pone questa Domanda da un punto di vista molto particolare, ossia guardando indietro all’Anno 2038.

Con l’Idea per un interessante Gioco di simulazione ha Roth la Politica curioso fatto: Con l’Architetto Arno Brandlhuber, Olaf Grawert e Nikolaus Hirsch conta quest’Anno per la Kuratorenteam del Padiglione tedesco alla Biennale di Venezia. In retrospettiva, ha ipotizzato, la Corona Crisi al Crollo del sistema Finanziario globale hanno portato. “Quando tutto era duro, la Gente prudente e ha chiesto: che Vogliamo di nuovo solo per pensare a noi, o forse per tutto il Pianeta?”

Vittima del “Nero Tods” (Bambole in caso di Riprese di “Black Death” 2009)

“Peste!”: questo è il dato allarmante Titolo di una mostra Speciale in Westfalia Landesmuseum a Herne. La Mostra traccia un Parallelo sulla Situazione nella Metropoli cinese di Wuhan. “Per Malattie fermare riegelten gli Uomini di tutti i Tempi, la loro Città”, ricorda il Curatore e Medizinhistoriker Stefan Leenen. Della Peste Milioni di Persone sono morte, mentre l’OMS finora 2.200 Corona Morti conta. Ottiene Covid-19 troppa Attenzione? “Se il mondo Eco mediatica è giustificata, è difficile da dire”, così Leenen. “Ma utile trovo sufficiente Protezione. Meglio più come troppo poco!”