Perpetrati in Hanau: “Siamo in nessun posto sicuro”

0
78

Un Uomo spara a Hanau nove Persone con l’estero Radici. Il Giorno dopo le condizioni dell’assia Città di Rabbia, Paura e Tristezza. Di Elena Kaschel, Hanau.

Melissa Kaynak è pensieroso davanti a un Chiosco in mezzo a Hanau. Di fronte si trova la Shisha Bar “Midnight” – recintato con un Flatterband. La Strada si riempie a poco a poco sempre di più con i Giornalisti e Passanti. All’opposto Angolo di strada, le Persone hanno Mazzi di fiori e Candele di memoria. Un sorprendente Silenzio è il Quartiere con i suoi Chioschi, Antipasti e sale da gioco – una Zona in cui la Sera prima, un presunte Rechtsextremist più di un Uomo ha sparato.

L’Assistente sociale turca Radici è arrivato poco dopo il Fatto, per la prima Volta per Midnight-Bar, per il Fratello, cercando, a volte, è qui. “Io non sul Cellulare raggiunto e ho con me. Quindi, io sono qui pericoli.” Tra di Soccorso e di Polizia ho una Ragazza, consolazione, sotto Shock aveva confessato, e con Testimoni oculari pregato, racconta Kaynak.

Melissa Kaynak: “Già con i Giovani sul Tema del Razzismo parlare”

Nove Persone Colpevoli di Mercoledì sera girato in Shisha Bar “Midnight” e in un Chiosco in un altro Quartiere di Hanau. Altri sei sono rimasti feriti. Le nove Vittime dei due Attentati hanno avuto un passato migratorio. Il presunto Colpevole – un 43 anni di Tedesco e sua Madre, sono stati, successivamente, nel suo Appartamento anche girato di lei. Secondo Generalbundesanwalt Peter Frank ha lasciato l’Indagato realizzare video e una Sorta di Manifesto, una “profondamente razzista Sentimenti” di mercato.

Vorrei che in Italia succede qualcosa”

Melissa Kaynak è arrabbiato. “Questo è stato un antimuslimischer, razzista Attacco, un Attacco contro gli Stranieri. Persone innocenti hanno dovuto morire oggi, non ho capito.” Naturalmente ho ora è più Paura, dice l’Assistente sociale, il volontariato in aiuto ai Giovani impegnati. “Vorrei che anche in Italia finalmente succede qualcosa. Fu primo Padiglione, ora, qui. Vorrei che non siamo uno sopra l’altro, ma parlare tra di loro e tenta già di Giovani e di Bambini per educare e con loro il Tema del Razzismo di parlare, non importa se è per l’Antisemitismo, Colore, Religione, Cultura o Provenienza va. Vorrei che il Tema comune anche nelle Scuole e nelle Università e Posti di lavoro in discussione.”

Scena del crimine “Midnight” a Hanau: Assassini con “profondamente razzista e Spiritualità”

Lo Spazio intorno al Shisha Bar si riempie di ogni Minuto di più. Anche Mehmet Tanriverdi è venuto. Il vice Presidente della Comunità Curda in Italia porta un bouquet di rose, si avvicina lentamente sulla Scena del crimine, parla tranquillamente con i Giornalisti. Tra i Morti sono decine di Curdi circa 5000 vivono in Città. “Siamo esterrefatti”, dice Tanriverdi. Era terribile, che a Hanau è successo: “noi potevamo nemmeno immaginare che in una Città aperta, in un bar di qualcosa di simile può avvenire. Speriamo che l’pienamente informato di tutti.”

Non dobbiamo avere Paura”

Anche se ho la Comunità curda di recente Minacce sempre più, questi avrebbero, ma non contro i Cittadini indistintamente. Egli inoltre non credo che l’Autore di Curdi preso di mira. “Aveva l’Odio contro il diverso aspetto. Persone provenienti da Turchia, Kurdistan, da Regioni arabe.”

Mehmet Tanriverdi “mostrare la Bandiera”

Poiché, in ogni Città, la Xenofobia do, possa essere un Fatto come questo accadere ovunque, soprattutto dopo l’Attentato di Halle nel mese di Ottobre, in cui due Persone a caso sono stati girati . “Siamo in nessun posto sicuro”, dice Tanriverdi. Tuttavia, le Persone non dalla Vita pubblica appoggio: “non Dobbiamo avere Paura. Dobbiamo essere eretto contro Rechtsradikalismus esprimere, a camminare sulla Strada, Bandiera originale. Credo che in tutte le Città in Germania, ci sono di tutte le Veglie e questo è molto buono.”

Improvvisamente l’ormai enorme Quantità di cine-foto-operatori, Fotografi e Curiosi, in Movimento. Ministro degli interni, Horst Seehofer, arriva sul luogo del delitto un. Mentre i Giornalisti cercano un buon Posto per entrare in possesso di sbarre di una giovane Donna che sulla Quantità. “Le numerose Telecamere, i Morti non richiamare” grida, mentre dalle troupe televisive inosservato, in un Androne si china per luce una Candela. Come molti altri in questo Giorno voglio fare né ad essere fotografato, e indicare il vostro Nome.

“Il razzismo è Veleno”

Seehofer, si pone tra il ministro della giustizia federale Christine Lambrecht e Assia primo Ministro Volker Bouffier. In un Angolo di Verde, un Albero prima di “Midnight Bar”, inserire i Politici Fiori e Ghirlande in terra. “Siamo venuti per prendere parte, dice Seehofer.”Oggi ho Trauerbeflaggung per tutti gli Edifici pubblici in Italia del minore.”

Horst Seehofer: “Nemici delle libertà costituzionali Ordine di far Fronte”

Si farò tutto il possibile per fare gli Sfondi, la terribile Realtà di educare e di valutare quali Conseguenze ne ottenesse, così Seehofer. La Sera, egli, pertanto, con tutti Landesinnenministern consiglierà su come la Sicurezza, soprattutto in occasione di Eventi pubblici e di installazioni sensibili garantisce poteva essere. Seehofer più volte, anche le Parole del Cancelliere Angela Merkel, “il Razzismo è Veleno”. È importante “con Fermezza i Nemici delle libertà costituzionali Ordine per far Fronte”.

Telecamere a circuito chiuso e concluso Porte?

Di fronte a un Dönerladen osservare Ayse Tek e Mehmet Topan la Scena. Il 19-year-old Stundentin e i 27 anni, Piastrellista avuto la Fortuna di assistere il “Midnight” regolarmente. Tek ha avuto il Mercoledì sera a breve termine, ha deciso di non farlo. Topan era solo il Martedì, in un Bar. “Ieri Sera ho visto a Casa di Playstation e giocato su una volta ho avuto da un Amico tramite Whatsapp arriva un Messaggio che qualcuno è stato girato. Per me era già palese. Un Giorno prima, ero ancora lì”, dice il giovane.

Giornalisti a Hanau: “Le numerose Telecamere, i Morti non richiamare”

Sui Motivi del presunto Colpevole affrontato dice Ayse Tek – una origine Tedesca, albanese Radici, avendo oggi a Hanau sentito a disagio. “Io ho già un po’ di attenzione, dove ho lungo corso. Si vede che ho una Straniera sono. Ho i Capelli neri, gli Occhi scuri, io parlo un po ‘ come una Straniera. Ma cosa si può fare?” Entrambi hanno l’Impressione che la Xenofobia negli ultimi Anni in Italia è aumentato. “Trovo veramente estremo. Si è aggravato. A volte si sente dire ‘Vai nel tuo Paese’.”

Dopo il Fatto che entrambi hanno Paura di andare al Bar. “Trovo che Shisha Bar Telecamere e le Porte sempre dovrebbe essere ultimato”, dice Tek. Accanto a misure di Sicurezza si augura il 19-Year-old anche un Cambiamento sociale in un Paese in cui la Lista delle Città, il cui Nome per sempre con xenofobe e di Omicidi collegati sarà un Luogo più è diventato: Hanau.