Sensazionale nel museo dell’Ermitage di San Pietroburgo

0
35

Si è considerato il più grande Kriegsverlust di Berlino Antichità: i romani Statua della Victoria di Calvatone. Dopo 70 Anni di Incertezza spuntato la Scultura ora e rimane come Beutekunst in Russia.

La loro Storia raccontata da Perdere e Ritrovare. 1836 pozzi italiana Agricoltori in Calvatone, di un Insediamento nei pressi della magnifica Città di Cremona, tre dorato Bronzo: un Frauenkopf, un Torso con il Braccio destro e una Pallina. Composto hanno le Parti di una graziosa Frauenfigur, il grazioso sopra il globo celeste di estinzione. L’Iscrizione sulla Palla, che la Vittoria dei Romani sui Barbari loda, si riferisce al Periodo della Diarchia di marco Aurelio e Lucius Verus e permette una Datazione precisa: 161-169 dopo Cristo.

Nel 1840, scoperto dall’allora Direttore della Gemäldegalerie di Berlino, Gustav Friedrich Bilance, su una Einkaufsreise in Italia la Statua in Offerta nel Museo di Brescia. Egli appassionato l’antica e Bella, che ha convinto il suo Capo, l’ex Direttore generale Ignaz von Olfers, la Statua di 9.000 austriaco Lira per acquistare e reale Collezione di video. La principesca Somma è venuto, al netto della Provvigione, il Finder beneficio.

Berlino Orgoglio e Kriegselend

Per i prossimi 100 Anni, ha trascorso la Dea a Berlino,

Guarda il Video 52:05 Condividere

Documentario “Il Tesoro Di Berlino” – Parte 1

Inviare Facebook Twitter google+, Tumblr VZ Xing Newsvine Digg

Permalink : https://p.dw.com/p/3KepO

Tesoro Di Berlino Parte 1

dove inizialmente su una coperta, Ponte di collegamento tra Vecchio e Nuovo Museo maestoso thronte e Simbolo della collezione di Antichità di Berlino è diventata simile a come la Nike di Samotracia al Louvre. Il mondo ha ammirato la Perfezione romana di Plastica e la loro Unicità: una così ben conservato Frauenfigur di Grandezza umana (170 Centimetri) in Bronzo dorato raramente c’è il Mondo. Numerosi Gessi per altri paesi europei, i Musei sono stati a Berlino, Gipswerkstätten su misura. Nell’Inventario della collezione di Antichità di Berlino ha la Victoria di Calvatone il Numero Sk 5.

Nel 1939 l’Opera per la Protezione contro attacchi aerei con altri Oggetti di valore, l’isola dei Musei, la Nuova Moneta all’Molkenmarkt evacuati. Nel Marzo del 1945, l’Edificio fu distrutto dai Bombardamenti, il Caveau sotterraneo allagato. Nell’Estate del 1945, pescato le Brigate dell’Armata Rossa, la Plastica di Acqua. Mosca Archeologo Vladimir Blawatski, un rinomato Antikenforscher, è stato herbestellt, ha riconosciuto Victoria, che ha indotto il Trasporto in unione Sovietica. Nel Corso della “compensativi di Restituzione”, così la russa regime linguistico per il impopolari Termine “Beutekunst”, distribuita Oggetti casualmente su Musei a Mosca, Leningrado e della Provincia. La relativa Documentazione, tuttavia, è andato al Comitato per i beni Culturali a Mosca.

Una volta a Berlino: Victoria di Calvatone, 1934

Decenni di Incertezza

“Si può dire: In Preda alla Guerra ha perso Victoria loro Identità”, dice adesso, in retrospettiva, Anna Aponasenko, Collaboratrice scientifica della Pietroburgo, museo dell’Ermitage. “Si è venuto a noi, allora, senza alcun tipo di documento. Anche Berlino Inventario è stato spazzato via. Questo è stato l’Oggetto assolutamente gesichtslos e per molti Decenni perduta.”

Victoria atterrato come “meno prezioso” Oggetto in una scatola di Legno nella Rivista francese Arte del 17. Secolo. Si presume nel museo dell’Ermitage, che a tale Associazione, la “delicata Posa” e qualcosa frivole Guardaroba delle gambe lunghe Donna debito potrebbero essere stati. “Perché si pensava automaticamente a Francia!”, dice Anna Vilenskaja, storica dell’arte presso il Dipartimento di Arte dell’europa occidentale museo dell’Hermitage, uno dei Entdeckerinnen Victoria. Per capire: Nel Pietroburgo, Museo e i suoi Depositi, magazzini più di tre Milioni di Oggetti. Solo la collezione di Antichità, che conta oltre 106.000 Mostre.

Tedesco-russo Museumsdialog: Virtù Not

Infatti: Esattamente 70 Anni dopo la Scomparsa, è stato del Victoria Traccia riscoperto. In uno Studio, il Trasporto per il ritiro della Documentazione di Mosca, Archivio di trovato Anna Aponasenko Indicazioni sul Destino della Scultura. Il percorso ha portato a quella vecchia Scatola apparentemente frivolem Contenuto. “Perché la Gioia è stata per noi molto grande, ci sono Martin Maischberger a, vice Direttore del Berliner collezione di Antichità. “Si può dire che ‘Victoria’ il più grande Kriegsverlust per la collezione di Antichità era”.

Capire bene: Hermitage-Direttore Mihkail Piotrowski e Capo della Fondazione weor Hermann Parzinger

Che i Pietroburgo donne altamente qualificate, appartenenti Aponasenko e Vilenskaja mai alla Ricerca di un prezioso prodotto in Mostra a Berlino per recarsi avevano dipende dal russo-tedesco Museumsdialog insieme, di quella Iniziativa di Esperti di entrambi i Paesi, per lo Scambio accademico russa e tedesca, i Musei e gli Archivi di sforzo. In quasi 15 Anni di Esistenza, il Dialogo, fortemente influenzato dal Capo della Fondazione weor Hermann Parzinger, e il russo Museumsfürsten e Hermitage-Direttore Mikhail Piotrowski, molti Progetti comuni colpiti. Ricordiamo, ad esempio, le Mostre “Merowingerzeit” (2007) e “l’età del Bronzo: l’Europa senza Frontiere”(2013).

È venuto russi Beutekunst a Mosca: Il Tesoro di Priamo

Grazie a questa grande Ricerca e Ausstellungsprojekte giunsero numerosi “Beutekunst”-Oggetti di Germania, come ad esempio il famoso Oro di Eberswalde – dopo Decenni in russo Geheimdepots di nuovo alla Luce del giorno. “Ci stiamo muovendo in modo anticiclico”, dice Hermann Parzinger. La Museumsleute ottenere Successi, dove la Politica si è ormai in un Vicolo cieco e non vede: la Russia ha dichiarato 1998 per la Duma Decisione tedesca Beutekunst a russo di proprietà Statale, come Compensazione per la esorbitante Kriegsverluste russo Musei nella Seconda Guerra mondiale. La germania, invece, insiste sul Diritto internazionale, secondo la Convenzione dell’Aia devono beni Culturali non Bottino essere retrocesso. Nel frattempo, rende la situazione Giuridica comune di Mostre in Italia è impossibile: Anche se la Russia autorizzare il Prestito sarebbe la tedesca pubblico ministero l’obbligo, gli Oggetti del sequestro, una volta tedesco Suolo. In questa Situazione così complicata, mettere russi e tedeschi, Esperti di Cooperazione e Scambio – al di là della grande Politica. “In un certo Senso, abbiamo Not Virtù”, così Hermann Parzinger. Intensità e Qualità di Collaborazioni sia unica nel mondo dei musei.

Una volta senza Ali: Disegno storico della Victoria

Ora, la bella Victoria a quanto pare nella Collezione permanente del Eremittage integrato. La loro Incorporazione di Beutekunst Oggetto Germania segue celebrità Esempi – il “Priamo-Tesoro”, un Ritrovamento di Heinrich Schliemann, nel Museo Puskin di Mosca o di Potsdam, proveniente da Rubens Dipinto Tarquinio e Lucrezia”. Fino ad allora, si Vorbotin del prossimo italiano-russo progetto congiunto in collaborazione, perché nel Giugno del 2020 ha aperto la terza Mostra “Europa senza Frontiere”-Serie. La esplorato l’età del Ferro. Sedi espositive sono San Pietroburgo e Mosca.

Victoria, Diana, Aurora?

Confortante è dal punto di Vista tedesco, inoltre, che Victoria ha iniziato a rivelare i loro Segreti: “la Scultura si può bene la Storia della Restaurierungskunst in considerazione”, dice il Capo della Restaurierungswerkstätten per metalli Preziosi nel museo dell’Ermitage, Igor Malkiel. Così fecero i Professionisti circa quando le maestose Ali sono state eseguite.

Victoria-Hermitage-Officina

Anche se si sapeva già in anticipo che non è originale la Parte romana sono di Plastica; ma chi l’Ali ha aggiunto esattamente quando, era fino a poco tempo fa sconosciuta. Le pesanti Bronzeflügel ricevuto Victoria, nel 1844, a Berlino, potrebbe essere di Christian Daniel Rauch. “Si seguiva il noto Iconografia della Victoria-Rappresentazione”, così Malkiel, “ignorati, ma che l’antica Signora un Fellüberwurf porta. Forse è uno di Diana. O Aurora, attraverso il globo celeste di estinzione.”

A partire dal 19. Dicembre 2019präsentiert ora Pietroburgo Museumdie Scultura, in una delle sue più belle Sale, la Romana Corte”, il Nuovo Ermitage. Anche in Ordine all’Ermitage unità di regolazione Note con il Titolo “Storia di un Capolavoro” che celebra il Ritorno della spiritosa Dea, e racconta dettagliati in amore la tua Storia tra Calvatone, Berlino e San Pietroburgo. Se la Scultura è mai tornato a Berlino è aperto.