I messaggi di Idlib: Una giovane Syrerin e la Guerra

0
18

Il fuoco, la Disperazione, la Disperazione: la vita Quotidiana di Milioni di Civili, in siriaco, in Provincia di Idlib sono stremato. Così come Mona Al-Bakkoor. Si racconta di DW, succede attorno a lei.

Mona Al-Bakkoor vive con la Paura. Con le Bombe e Missili, con la Guerra. “E’ solo Fortuna, se viene colpito, o non è”, scrive il 24-Year-old Syrerin in un Whatsapp Messaggio di DW. È Lunedì, 10. Febbraio, e Mona che permane da: in collaborazione con il Marito, nella sua Casa nel Centro della città di Idlib, dove la Situazione per la Popolazione, ogni giorno peggiora.

Da un Dreivierteljahr continua Lotta per la Supremazia nell’ultimo residuo di Rebellenhochburg in Siria è sempre più portato. Ogni giorno colpire l’Esercito siriano e i loro Alleati russi abgeworfene Bombe un. Da Sud si avvicinano Truppe turche, le Pagine della radicale islamico Ribelli sono.

Guarda il Video 01:50 Parti

Situazione allarmante Idlib

Inviare Facebook Twitter google+, Tumblr VZ Xing Newsvine Digg

Permalink : https://p.dw.com/p/3XkZp

Angoscia e Disperazione: la Situazione in Idlib allarmante

Circa tre Milioni di Persone vivono nella Provincia di Idlib. Poco meno di 700.000 devono partire dalla Fine di Dicembre della Regione fuggiti, la maggior parte in Direzione Turchia. Il Paese, tuttavia, ha chiuso le proprie Frontiere.

Mona ha nemmeno cercato di Idlib uscire. Lei e il Marito, vuole rimanere, non importa quale. Quattro volte l’ho solo negli ultimi dieci Mesi, cambiato Residenza, volte a causa dei Bombardamenti aerei, a volte, semplicemente perché l’Affitto non è più in grado di pagare. Non avere più la Forza per un’altra Fuga. “Inoltre, non c’è posto dove non è al sicuro.”

Messaggi Whatsapp da Guerra

Mona è una giovane e attraente Donna, ma fragile e sottile. La si vede sulla Foto e Video-Clip della medesima via. 15 Chili ho perso con la costante Tensione in Guerra, dice. E poi spedisce la Foto di prima. Prima il continuo Attacco. C’è una bella Adolescente con un Foulard e Borsa, si affaccia timidamente nella Fotocamera.

Siria, le Truppe si avvicinano a Idlib

Monas originario di Tabqa, nei Pressi di Rakka. Come la sua Città natale, nel mese di Agosto 2014, dopo settimane di Combattimenti con l’Esercito siriano dall’organizzazione terroristica “Stato Islamico” è stato preso, fuggì Mona, con i Genitori e cinque Fratelli e sorelle. La Casa è Vicino a Idlib, in cui la Famiglia si viveva, è stata in seguito di attacchi aerei bombardato e distrutto.

Giorni scrive Mona oltre un centinaio di Messaggi Whatsapp: sulla loro Storia, la loro Vita. A tale scopo invia Foto, Audio, Video-Clip e sempre di nuovo Live-Siti. Coordinate, che mostrano dove si trova. Ma ancora non è chiaro, come è la tua vita di questo Nome, in realtà, non si merita, si sente.

Adele e Billie Eilish

Mona piace la Musica occidentale, è Adele e Billie Eilish. E sul Film. “Non importa se americano, tedesco, coreano, spagnolo, trovo tutto interessante.” Si ha di Letteratura araba studiato, sognavo di diventare come Giornalista a lavorare. Ama scrivere: Si gestisce un Blog, in cui si tratta di Diritti delle donne, è anche Giornalista quando siriano Radio Watan FM, ormai da Turchia invia. “Ora parlo quasi solo di Morte e di Dolore. L’ho voluto mai.”

Quattro sono Mona e suo Marito negli ultimi dieci Anni ha traslocato

Inoltre, lavora Mona per l’, con sede in Svezia, una organizzazione non governativa Start Point, per le Vittime di Menschenrechtsverbrechen in Siria senegal. Con i Soldi che si merita, la vostra Famiglia, il vostro un sacco di Forza. Nessuno, oltre a lei ho un Lavoro, dice. Ma anche per un altro Motivo, il Lavoro è importante per voi. Le do la Struttura e il Senso in una vita Quotidiana con un sacco di Vuoto. “Senza il mio Lavoro non potrei più vivere.”

Ogni Giorno passa Mona Al-Bakkoor con il Bus in circa 30 Chilometri di distanza Kafar Takharim in Ufficio, dove con tre Colleghi lavora. Un Viaggio pericoloso. “Oggi la Strada in più Punti dall’Aria bombardata”, scrive il Lunedì sera.

“Si può, in qualsiasi momento e improvvisamente accadere.” Naturalmente, ho sempre Paura di lasciare la Casa. Solo nelle ultime Settimane, ho centinaia di raid aerei dato, alcuni molto vicino. “Ma che cosa ho fatto per una Scelta? Devo vivere con questo.”

Dalla Turchia supportati Ribelli a sud di Idlib

La vita Quotidiana vai anche in Guerra continua, ormai da nove Anni. “Alcuni Negozi sono completamente. Molte Persone sono fuori di Idlib. Ma le Cose di base come Acqua, Cibo ed Elettricità c’è ancora.” La sua Famiglia aveva abbastanza da mangiare e da bere.

Bombe al Mattino

Martedì, 11. Febbraio, 11:28 Pm.

“Questo è stato per dieci Minuti. A circa un Chilometro di distanza. Mi sento completamente solo. Hanno un Mercato colpito, pieno di Gente. Si tratta di un Disastro.” Questo Messaggio manda in Mona con un breve filmato. Il Video, ho un Amico registrati, e la loro indirizzati, sono di fronte a DW a. Indipendentemente verificare le foglie non.

Vedere è una spessa colonna di Fumo sui Tetti di Idlib. Più tardi segnalare il Sito in lingua inglese arabo Notiziario “Al-Arabiya” e gli altri, che il bombardamento aereo di almeno dodici Civili sono stati uccisi. Mona invia anche una Registrazione del suono, ascoltare Sirenengeräusche. L’Allarme durerà ancora, dice.

Un siriano Elicottero, 11. Febbraio, nella Provincia di Idlib di radicale islamico Ribelli ageschossen

“Se Idlib viene bombardata, la Città è deserta. Nessuno va sulla Strada, fino a quando non è finita.” Poi normalisiere la Vita, o almeno, per quanto possibile. Dopo un Giorno – Mercoledì – va in Mona anche il Luogo dove è successo. Si filma: Sul ciglio della Strada è di Detriti zusammengekehrt, steso a Terra zerborstene Vetri. L’unica visibili Testimonianze del mortale Bombardamenti.

I ribelli della Città

L’Anello per Idlib attira sempre più stretta, l’Esercito siriano ha denunciato nei Giorni scorsi costante Gebietsgewinne. La Turchia altra Medienangaben secondo nelle ultime due Settimane centinaia di Militärkonvois con i Carri armati e l’Artiglieria, la Regione ha mandato. Ne ha Mona personalmente ancora nulla, scrive. Si “non sono ancora in Città”.

Durante siriano Civili con loro beni da Idlib fuggire, si passa turca di veicoli Militari

La radicale islamico Ribelli del Gruppo Haiʾat Tahrir asch-Vergogna, invece, sono stati presenti. “Alcuni sono in Città, alcune di guardia all’ingresso della città, costruito Barricate. Altri lottano contro Assads Truppe.” Si ho anche Combattenti stranieri in Idlib visto sapeva, ma non se sono anche in Tedesco sia.

Teme di più si Mona prima parte dell’Esercito siriano. “La mia più grande Paura è di Assads Truppe cadere nelle Mani. Prima che ci violentare o massacro.” Prima della Morte, ho Paura, aggiunge Mona aggiungere. “Quando sarò morto, mi sento più nulla”.

Collaborazione Di: Luca Möhrl