Nessun Razzismo di Mietersuche

0
60

“Sono Gli Stranieri?”, chiese a un padrone di casa in Augusta Hamado Dipama al Telefono. Voleva solo Tedesco affitto. Invece si lamentava Dipama successo. Nel DW-Intervista ci spiega perché lui la Sentenza è importante.

Deutsche Welle: Signore Dipama, a causa di Discriminazioni da un Tribunale di 1000 Euro di Risarcimento da un padrone di casa in Augusta beneficiato. Cosa dire di questa Sentenza?

Hamado Dipama: Io sono soddisfatto della Sentenza, per cui per me non è al primo Posto i 1000 Euro, ma la Conferma del Tribunale, che questa Procedura è razzista e che non si può ripetere. Questo per me è il più Importante.

Mentre Avete citato?

Io ho su Generali di Base Gleichbehandlungsgesetzes citato. C’era, sì, il padrone di casa, come ho chiamato, un Atteggiamento che mi lascia senza parole ha fatto. Allora ho pensato: Questo non può essere normale, lo voglio al Tribunale può essere chiarita.

Volevano da Monaco di baviera a Augsburg trascinare e hanno messo un Annuncio su Internet visto?

Sì, era a Augusta Generale di Quotidiani. Nell’Annuncio ho l’Appartamento visto che il mio Desiderio ha passato. Quello che io ho trascurato e col Senno di poi, constatare, è che l’Inserzione in basso stand “alla Tedesca”.

Hanno chiamato. Che il Locatore ha detto?

Hamado Dipama lamentava per il successo di Discriminazione contro un padrone di casa a bari. Ancora, la Sentenza non passata in giudicato

Io mi poteva nemmeno immaginare. La prima Domanda è stata: “Sono gli Stranieri? Di dove sei?” Dato che ero un po ‘ senza parole. Poi ho detto: “Io grido a causa dell’Appartamento. Non so cosa la Tua Domanda lì, se le mie Origini come gioca un Ruolo.” Poi ha il Ricevitore agganciato.

Mi sono seduto lì con il mio Telefono e non sapevo quello che deve fare. Poi mi venne l’Idea: lascio un paio di Amici che sono Tedeschi, chiamata. Vorrei un Confronto. Volevo sapere, cosa c’è di sbagliato. Tre Persone hanno chiamato. L’ha confermato, che c’è non è una cosa Normale è.

Che cosa hanno gli Amici al Telefono vissuto?

Uno di loro ha chiamato il suo Nome è un Nome tedesco – grandi Discussioni. Un’altra Questione è stato, quello che lavora. Ha detto che lavora in Ambito sociale. Il padrone di casa ha voluto sapere in quale Settore sociale. Poi ha detto che lavora per Geflüchtete. Poiché il Locatore ha detto: “Ne, ne, ne. Allora non si tratta.” Aveva cercato di Assistenti sociali avuto “sempre Gente in Casa che non vuole”.

Una Donna ha chiamato anche con il Nome tedesco. Dato che ha rallegrato e ha detto: “Finalmente una Tedesca che sta chiamando.” Aveva così tante Chiamate: aumentare il volume degli Stranieri. Poi la Signora ha chiesto: “che Cosa Avete in contrario?” Ha avuto brutte Esperienze con gli Stranieri fatto, è stato anche derubato di Stranieri e, pertanto, ha voluto che non hanno più. Poi ha detto: “i Miei Genitori hanno fatto una simile Esperienza, ma non di Stranieri, ma di Tedeschi.” Poi rispose: “vedo che non possiamo stare insieme.”

La terza Persona è anche Tedesco. Lui non ha specificato che, in qualche modo, con gli Stranieri ha a che fare. Poiché il Locatore ha un Appuntamento offerti.

Solo a Candidati con il Nome tedesco voleva il padrone di casa il suo Appartamento perdonare

Essi hanno nella loro Azione è in elenco?

Il tutto, ho fatto il Ricorso al Giudice indicato, le Persone che avevano chiamato, mi hanno dato il Log delle Conversazioni inviate.

Come Hai Processo sperimentato?

Il Processo, ho molto faticoso vissuto. Si tratta per me non è solo questo, Sentenze, ma perciò, per aumentare la consapevolezza, rispettivamente per i miei Diritti. Noi, esseri Umani, il Razzismo e la Discriminazione Esperienza, Migrant*interno in Germania, infatti non abbiamo solo Doveri, ma abbiamo anche dei Diritti.

Insulti razzisti in Tribunale

A questo proposito ho in Tribunale già sperato, che il padrone di casa potrebbe visualizzare, che sulla sua Pagina qualcosa è andato storto, facendo forse si scusa. O che il Processo forse può consigliare che tali punti di vista razziale o Atti non si è ripetuto. Ma non era il Caso, egli pensa di essere in Diritto in essa, da Motivi razziali a cercare, a chi ha il suo Appartamento in affitto.

Egli ha presso il Tribunale più volte razzisti Parole e le Opinioni espresse, in parte molto offensivo, herabwürdigend. E ‘ stato faticoso, che anche in Tribunale ad ascoltare.

Il Giudice, invece, proceduto?

Il Giudice ha fatto il suo Lavoro fatto. Il suo Compito è sì determinare se è razzista o meno. Ma in molti Punti, il Giudice ha già fatto capire che così non va. Per alcuni, l’ha semplicemente preso atto.

Quale Affermazione della Sentenza è particolarmente importante?

Particolarmente importante è la Dichiarazione, che il Proprietario non può ripetere. Che tali Criteri razzisti in un Annuncio non è più permesso fare. In caso contrario minacciano 250.000 Euro di Sanzione o, in mancanza di sei Mesi di Reclusione. Questa è una chiara e significativa Sentenza, per me è importante. Inoltre è importante: Perché il padrone di casa sua razzista Criteri di selezione con la criminalità degli stranieri ha motivato il Giudice, nella Sentenza, ha detto: “i Crimini sono commessi dagli Uomini e non di Nazionalità.” Era una chiara Dichiarazione.

Hanno precedenza anche simili Discriminazioni vissuto?

Come i neri in Italia – per noi è chiaro che non è nostra Quotidianità. Io vivo costantemente. Qui non si tratta solo per il mercato Immobiliare, ma molti altri Aspetti della Società: Lavoro, tempo Libero e così via. Questo è per le Persone che di Razzismo sono interessati, più triste di tutti i giorni.

La Sentenza non è ancora definitiva. Cosa fare se il Convenuto giuridico, invece, sta succedendo?

Io sono pronto, se in Appello va avanti per i miei Diritti, per combattere.

Hamado Dipama vive dal 2002 Geflüchteter Burkina Faso in Italia. Egli è Membro del Migrationsbeirat della Città di Monaco di baviera e lavora a AGABY, la Comunità di lavoro degli Stranieri, Migranti e Integrationsbeiräte della Baviera. Egli è il co-Fondatore della Rete Razzismo e Diskriminierungsfreies Baviera.

Intervista a cura di Andrea Grunau.