L’Azione “Intelligenza” di Bydgoszcz

0
37

Come i Resti di Ladislao Bieliński in una Fossa comune sono stati trovati, è tornato Giacobbe Lölgen come rispettato Cittadini, la Società tedesca indietro. È stato penalizzato per il suo Impiego in Polonia, mai.

Maria ha scelto il Maglione più caldo. Con Cerniera e Colletto. Si temeva che Władysław essere fredda dignità. L’Autunno è sempre stato ungemütlicher. Lei si avvicinò al Recinto della Bromberger Caserma della città di Danzica, Strada che i Tedeschi in Adolf-Hitler-Strada rinominato avevano. Ha dato il suo Uomo l’Abbigliamento. Hanno scambiato un paio di Parole. Per di più non era il Momento. I Guardiani del dai Tedeschi arredate Internierungslagers scacciarono la Famiglia del Detenuto Insegnante rapidamente. Era il 31. Ottobre 1939.

Otto Anni più tardi, guarda Maria con Argilla nastrate Maglione. Si rileva la Giacca. Si sa: Quello di Ladislao. Il suo Corpo è stato realizzato in collaborazione con quelli di altre Vittime dalla Terra al sicuro. Solo 40 350 Assassinato potevano essere identificati.

Un bianco e nero di Foto

Fino ad oggi, avrebbero Władysławs Cittadini nulla del suo Destino, di poter conoscere. Dopo la Guerra, hanno incontrato casualmente su una Foto Władysławs Bieliński poco prima della sua Morte mostra.

Il bianco e nero la Foto è Władysław e incrociate le Mani dietro la Testa. Egli indossa il Maglione, Maria gli aveva portato, e una Giacca. Altri due Uomini sono dietro di lui per vedere. Morire tutti con colpi alla testa. I Tedeschi verscharrten in trincea nel Bromberger Quartiere Fordon, più tardi, la Valle della Morte chiamato. E ‘ accaduto il 1. Novembre 1939.

Assoluzione per Giacobbe Lölgen (al Centro), il 1. Aprile 1966.

“Fino a quando mia Nonna mio Nonno visto nella Foto, sapeva che egli è morto. I Tedeschi volevano loro di non dire dove ha nascosto è stato. Si logge, era al Lavoro in Italia è stato portato. Conosco l’ultima Foto di mio Nonno, fin dalla mia Infanzia. E ‘ tragico, scioccante. Fino ad oggi, chiama grandi Emozioni in me risulta. Perché ci mostra il Volto di un Uomo che sa quello che da un Momento all’altro succederà a lui”, dice Marek Bieliński, Professore presso l’Università di Tecnologia e Scienze della vita a Bydgoszcz).

Mentre la Famiglia per Władysław Bieliński in lutto, si è occupato il Tribunale del Internierungslagers in tedesco Recklinghausen con Giacobbe Lölgen, un cinquantesimo Ufficiale della polizia Segreta tedesca. Egli è stato condannato per Appartenenza alla Gestapo a una Multa di 2.000 Mark condannato.

Ma ha dovuto pagare nulla. Si teneva l’anno di Detenzione per una adeguata Punizione. La sede provvisoria del Tribunale, sotto la Supervisione delle forze di occupazione alleate stato, non lo sapevo Lölgen era Władysław Bieliński e più di 300 altri innocenti Abitanti di Bydgoszcz trasse.

“Azione Intelligenza”

Nel 1938 fu Giacobbe Lölgen come Kriminalrat della Gestapo a Danzica mandato. Nel Settembre dell’Anno seguente delegati lui a Bydgoszcz. Egli è stato il Comandante della locale Unità del comando delle operazioni militari 16, cui è affidata la Persecuzione e l’Assassinio della locale Führungsschichten era.

I Leader del Terzo Reich volevano la polacca Elite liquidare. Sapevano che questo impedirebbe il Controllo completo su Polonia, strappare e la Polonia Schiavi al Servizio dei tedeschi “razza padrona” di fare. Pertanto, sono stati i primi Giorni della guerra nel Quadro della cosiddetta Intelligenzaktion Scienziati, Insegnanti, Avvocati, Medici e Funzionari nella Polonia occupata ucciso. Secondo le stime, nei primi Mesi della Guerra, circa 60.000 Persone uccise.

Il Lölgen a Bydgoszcz comando delle operazioni militari guidate 16 349 Persone sulla Coscienza. Questo Numero ha Lölgen nel suo Report. In un ha scritto il Periodo che va dal 22. fino al 29. Ottobre: “contro la polacca, l’Intelligenza, l’Azione avviata è praticamente conclusa. Polacca Intelligenza e come Deutschenhasser e Persecutori contro il Deutschtum hervorgetretene Persone sono 250, nel Corso dell’ultima Settimana liquidato stato.”

“Azione di intelligence” – Polacchi, Civili, sulla Strada per la Esecuzione.

Dopo la Guerra tornò Lölgen a tornare in Germania, nel Dicembre del 1949, fu entnazifiziert. Ha ripreso il suo Lavoro presso la Polizia di nuovo. Egli è stato Direttore della polizia Giudiziaria, nella renania-palatinato Trier e rimase fino al Marzo del 1957, in Ufficio. Poi andò all’Età di 60 Anni in Pensione.

Linea di difesa

La Giustizia della repubblica Federale di Germania ha avviato a Metà degli Anni 1960, a Monaco di baviera un procedimento Giudiziario contro Giacobbe Lölgen e il suo amico Bromberger Tempi, Horst Eichler, un. Essi sono stati di Aiuto per l’Omicidio di 349 Polonia accusato.

Lölgen ha sostenuto che non all’Azione a Bydgoszcz vogliono partecipare e suoi Superiori, Rudolf Tröger ripetutamente chiesto di lui a Danzica o in battaglia. Questo l’ho rifiutato. In una delle Discussioni ho Tröger detto che Lölgen in un campo di Concentramento inviato farò, se ha le Istruzioni non segui.

La Sentenza: una Vergogna!

Lölgen dato che sapeva che le Persone senza processo o Condanna erano stati uccisi. Egli ha sostenuto, invece, che non ho mai usato le Esecuzioni partecipato, e la Decisione su chi essere ucciso, era il Supervisore di Tröger state prese. Egli stesso, ho solo i Comandi sono trasmessi a terzi.

Il Tribunale di Monaco di baviera ha constatato che non vi erano Prove sufficienti che sono stati presentati, per la Versione di confutare. Il 1. Aprile 1966, fu assolto. Dieter Schenk, Autore di importanti Pubblicazioni sui Crimini Tedeschi in Polonia, la definisce una Vergogna per la Giustizia. Schenk si riferisce ai Risultati della dall’amministrazione giudiziaria per l’Educazione nazista Crimine a Ludwigsburg e dubita che Lölgen effettivamente in Pericolo sarebbe stato, se avesse rifiutato, le Disposizioni da seguire.

Nonno Giacomo

“Ho visto di molto molto molto sentita, ha sempre fatto Scherzi, mi sono sempre sentito a mio agio, come io era con lui. Quando ero piccolo, abbiamo il Talento giocato una mette la Mano su di esso, poi l’altro e così via, finché, con grande Clamore, la Torre che poi viene risolto”, racconta il Nipote di Giacobbe Lölgen.

Egli chiede, il suo vero Nome nel Testo non chiamare, per questo si chiama qui Andreas. “Non si vuole in modo di essere associati, in Germania e altrove, anche non”, spiega.

Andreas ha recentemente iniziato con la Biografia di suo Nonno, di studiare, per lui sempre e solo l’amore di Opa. “All’Inizio sono rimasto scioccato, ho cercato di capire cosa Befehlsnotstand significa. Era questa Costruzione, che molti in Tribunale riguardante. Ho cercato di capire se c’è effettivamente un Pericolo per la Vita e che costituiva un Comando di negare. Come era la Situazione allora? Quale Influenza ha avuto sulla vita di una persona? Io credo, ho cercato Scuse per lui. Ma i Fatti erano chiaramente”.

Giacobbe Lölgen (secondo da sinistra): Dopo l’Assoluzione di un Polizeikarriere in Trier.

Andreas’ Famiglia ha poco sulla Seconda Guerra mondiale e l’Uso del Nonno in Polonia parlato. “Io credo che la Famiglia ha sempre avuto Paura che la Storia di nuovo emerge. A questo punto, a noi Bambini non hanno detto nulla, probabilmente perché non ci omaggio. L’intera Faccenda è una Macchia per la Famiglia”.

Andrea sa che un Processo contro Giacobbe Lölgen oggi potrebbe finire in modo diverso: “per me è chiaro che l’allora Giudice anche Persone con Nazista Passato.”

Epilogo

Giacobbe Lölgen non è stato punito. Dopo il Pensionamento, ha condotto una Vita tranquilla, in nord reno-Westfalia. Si è impegnato di volontariato durante il Volksbund Tedesco Kriegsgräber-Cura. Gli ultimi Anni della sua Vita ha trascorso in una Casa di riposo a Brühl, vicino a Bonn, dove il 5. Agosto 1980.

Marek Bieliński ha il suo Nonno non ha mai incontrato. Ha un paio di Ricordi. “Ho la Scrivania, il Calamaio e il Sigillo con le Iniziali del WB ereditato.” La maggior parte degli Oggetti personali Bielińskis, come la grande Biblioteca, bruciate i Tedeschi. Nel 1947, è stato un Funerale, per chi organizza, nel Bromberger Valle dei Morti sono morti. Władysław Bieliński è stato sul “Colle della Libertà” di scott.