Hip e sostenibile: Moda, Africa

0
49

In Africa ci sono molti Moda, ma sono in questo paese sconosciuto. La Mostra “Connecting Afro Futures” mette davanti e mostra come Pneumatici Giacche essere.

  • Le tendenze della Moda africana

    Omaggio a Okhai Ojeikere

    A Berlino vivi Illustratrice e designer tessile Diana Ejaita collega la loro Arte con il nigeriano Patrimonio. In questa Illustrazione riconosce il nigeriano Fotografo J. D. ‘Okhai Ojeikere (1930-2014). Il più noto era che, per i suoi quattro Decenni Serie completa di Fotografie in Bianco e Nero, che documentano come le Donne al vostro Paese di Capelli in complesso di Sculture e di stile.

  • Le tendenze della Moda africana

    La torre della televisione di Capelli

    L’artista concettuale Meschac Gaba Benin è noto per le sue Installazioni, i paesi africani e di Tradizioni occidentali connettersi. Nella sua Serie di “Perruques d’Architecture” (Architekturperücken), gioca con la Storia dell’Africa. Complicato geflochene Provare trasforma in Monumenti iconici come la Torre della televisione di Berlino.

  • Le tendenze della Moda africana

    Provare come una Dichiarazione politica

    La Stilista senegalese Adama Amanda Ndiaye porta anche il Nome di “Adama Parigi”, come anche il marchio di moda significa. Rafforza le Donne africane nel loro Capelli nel suo Stato naturale di lasciare. Una Dichiarazione politica. La Fondatrice di più Fiere tra l’altro a Dakar in discussione nell’Installazione ideali di bellezza e norme per i Capelli e la Moda.

  • Le tendenze della Moda africana

    Sguardo al Futuro

    L’Artista e la Curatrice Ken Aïcha Sy dal Senegal offre le sue Foto Serie e una nuova Interpretazione di Afro-Futurismo. Si combina il tradizionale Codice con una artificiosi Racconto. Le Foto di giocare su Adamo ed Eva e l’invenzione di Persone Djissene e Awa nelle diverse fasi della vita, dall’Infanzia, Gioventù e Vecchiaia.

  • Le tendenze della Moda africana

    La tradizione incontra Afro-Punk

    In Dakar vivi Designerduo Bull Doff svolge nei suoi Lavori, con il Contrasto tra Tradizione, Modernità e Futurismo. I Modelli sono dal Punk rock ispirato e si riferiscono contemporaneamente Webtraditionen di diversi Paesi africani.

  • Le tendenze della Moda africana

    Arrivo all’Ora

    La Stilista di moda britannico José Hendo, nato in Uganda, in Moda da Rindentuch specializzata, un vecchio ugandese di tessuto non Tessuto di Corteccia Mutuba Albero. L’antico Mestiere 2005 è stato dichiarato dall’UNESCO del Patrimonio culturale immateriale spiega. Hendo ha riscoperto e progetta ne all’avanguardia e sostenibile Abiti.

  • Le tendenze della Moda africana

    Giacche Pneumatici

    I Progetti dell’Etichetta Njola Impression sono costituiti da Reperti di Strada: per esempio, Infradito o Pneumatici. Njola prevede, nel prossimo Anno, un Attività in proprio strani Indumenti ad aprire. La Mostra “Connecting Afro Future. Moda Capelli di Design” nel museo di arti decorative di Berlino del 24. Agosto-1. Dicembre 2019 vedere.


  • Le tendenze della Moda africana

    Omaggio a Okhai Ojeikere

    A Berlino vivi Illustratrice e designer tessile Diana Ejaita collega la loro Arte con il nigeriano Patrimonio. In questa Illustrazione riconosce il nigeriano Fotografo J. D. ‘Okhai Ojeikere (1930-2014). Il più noto era che, per i suoi quattro Decenni Serie completa di Fotografie in Bianco e Nero, che documentano come le Donne al vostro Paese di Capelli in complesso di Sculture e di stile.

  • Le tendenze della Moda africana

    La torre della televisione di Capelli

    L’artista concettuale Meschac Gaba Benin è noto per le sue Installazioni, i paesi africani e di Tradizioni occidentali connettersi. Nella sua Serie di “Perruques d’Architecture” (Architekturperücken), gioca con la Storia dell’Africa. Complicato geflochene Provare trasforma in Monumenti iconici come la Torre della televisione di Berlino.

  • Le tendenze della Moda africana

    Provare come una Dichiarazione politica

    La Stilista senegalese Adama Amanda Ndiaye porta anche il Nome di “Adama Parigi”, come anche il marchio di moda significa. Rafforza le Donne africane nel loro Capelli nel suo Stato naturale di lasciare. Una Dichiarazione politica. La Fondatrice di più Fiere tra l’altro a Dakar in discussione nell’Installazione ideali di bellezza e norme per i Capelli e la Moda.

  • Le tendenze della Moda africana

    Sguardo al Futuro

    L’Artista e la Curatrice Ken Aïcha Sy dal Senegal offre le sue Foto Serie e una nuova Interpretazione di Afro-Futurismo. Si combina il tradizionale Codice con una artificiosi Racconto. Le Foto di giocare su Adamo ed Eva e l’invenzione di Persone Djissene e Awa nelle diverse fasi della vita, dall’Infanzia, Gioventù e Vecchiaia.

  • Le tendenze della Moda africana

    La tradizione incontra Afro-Punk

    In Dakar vivi Designerduo Bull Doff svolge nei suoi Lavori, con il Contrasto tra Tradizione, Modernità e Futurismo. I Modelli sono dal Punk rock ispirato e si riferiscono contemporaneamente Webtraditionen di diversi Paesi africani.

  • Le tendenze della Moda africana

    Arrivo all’Ora

    La Stilista di moda britannico José Hendo, nato in Uganda, in Moda da Rindentuch specializzata, un vecchio ugandese di tessuto non Tessuto di Corteccia Mutuba Albero. L’antico Mestiere 2005 è stato dichiarato dall’UNESCO del Patrimonio culturale immateriale spiega. Hendo ha riscoperto e progetta ne all’avanguardia e sostenibile Abiti.

  • Le tendenze della Moda africana

    Giacche Pneumatici

    I Progetti dell’Etichetta Njola Impression sono costituiti da Reperti di Strada: per esempio, Infradito o Pneumatici. Njola prevede, nel prossimo Anno, un Attività in proprio strani Indumenti ad aprire. La Mostra “Connecting Afro Future. Moda Capelli di Design” nel museo di arti decorative di Berlino del 24. Agosto-1. Dicembre 2019 vedere.


Non una sola Esposizione della Collezione di Berlino, museo di arti decorative proviene dall’Africa, dice Claudia Banz a Pressevorstellung della Mostra “Afro Future. Fashion – Hair – Design”. Ma questa Mancanza sarebbe risolto al più presto, aggiunge la Curatrice aggiungere.

Una Mostra di Moda e Acconciature africane e Hairstylings ha, in Germania, non ha ancora dato il. Il Confronto con il Passato coloniale dell’Europa è per i Musei, ma più e più di una Preoccupazione, anche il museo delle arti decorative.

L’ideale sarebbe se l’Origine di un Artista mai alcun Ruolo dovrebbe giocare, dice Federica Tappa-Hornbostel della Fondazione della Confederazione, dove da qualche Tempo rafforzare lo Scambio tra tedeschi e gli Artisti africani e le Istituzioni di sensibilizzazione. L’Opera doveva Attenzione, non il Luogo in cui è stato prodotto

Nero invece che tra i Colori: Lamula Anderson rompe i Tabù

.

Anche Claudia Banz condivide questo punto di Vista. Tuttavia, si sottolinea che la Moda un sistema di potere e molti Designer a causa della loro Nazionalità ancora ne verrebbero esclusi.

A questo Punto, la Mostra: Si sono innovativi e di alto profilo, Designer di Origine africana è un Privilegio. Essi devono avere la Possibilità di occidentali di Moda ha stabilito le Regole per riconquistare. Si mette in discussione gli Stereotipi e di impegnarsi per la Moda sostenibile.

Nero celebra un Ritorno

Colorata e ricca di contrasti sono un sacco di Modelli africani Vestiti. Lamula Anderson, nato in Uganda, vive a Londra, dove ha studiato Moda. Voleva fare le cose diversamente. Già solo, perché si raccomandava spesso: “Tu dovresti Colori chiari, perché la Tua Pelle è scura”. Ha fondato la propria casa di moda, Lamula Nassuna, e ha deciso queste Regole sociali della propria Comunità di opporsi. Ha disegnato Abiti neri. “Una Dichiarazione per la Presentazione, l’tutte le Norme contrario”, dice di sé.

Da Rifiuti di Moda: Njola mette in nuovi Progetti, a Berlino

Anche il Duo Laura Tarocchi e Naay Sooley dall’Etichetta Bull Doff preferisce in bianco e nero Punkästhetik per il tradizionale Tessuto, il diffuso in Africa, di Nascita, di Matrimonio o di Morte di essere indossato. Si riciclare Materiali come il Ferro, le Gomme e la Pelle e i Tessuti.

Innovative Forme Di Espressione

Elaborato Acconciatura è Parte dell’Identità africana. È estetico e una Dichiarazione politica allo stesso tempo. Nella Mostra di Illustrazioni di Diana Ejaita vedere la tradizionale Provare in Modo astratto che rappresenta. Il Konzeptküstler Mechac presenta un’le Installazioni di una Torre intrecciata, Capelli simile. L’Installazione della Stilista senegalese Adama Amanda Ndiaye gioca in modo che i vostri Capelli è sempre una grande Preoccupazione nella vostra Vita. Si gioca con diverse Acconciature, aggiungendo Rinnovi, Trecce o Parrucche aggiunge.

Sostenibile Abbigliamento del Mondo

La sostenibilità è oggi per molti Designer di un Argomento. C’è anche una parola Chiave all’interno della Mostra “Afro Future. Moda Capelli – Design”. Due rappresentati Designer mostrano chiaramente come la Sostenibilità anche l’Alta Moda può essere attuato.

La sostenibilità è il grande Tema di Stilisti provenienti da Africa, come José Hendo

L’ugandese Multimediali Artista Njola lavora con Materiali in Luoghi con scarsa Smaltimento dei rifiuti, come nelle Baraccopoli di Kampala sono stati lasciati. L’Idea di Spazzatura nuovi Oggetti di stabilire in Africa non è nuovo, ma le Calzature, Abbigliamento, Zaini e altri Accessori del marchio Njola di Impressioni, da vecchi Pneumatici, Sacchetti di plastica e scartato Infradito realizzato un incredibile Sci-Fi-Look e integrare contemporaneamente Riferimenti della Cultura africana. “La Gente ama il nostro Design. Esso ha una cucina moderna e ambientali di Stile”, ha detto Njola nella Conversazione con la DW. Lei e il suo Team di “Njola Riciclaggio Iniziativa” integrare anche i disoccupati che abbandonano prematuramente la scuola nel Progetto. Raccogliere Materiali per le Strade o imparare a Laboratori tradizionali Metodi. “Siamo di Moda anche Gemeinschaftsprobleme da risolvere”, dice.

Rilancio del Rindentuchs

Anche José Hendo è un’Attivista per la Sostenibilità nel settore della Moda. Che vive a Londra, in uganda Designer critica che di Seconda Mano Abiti da America e in Europa, i Mercati in Africa rovina, e si integra, per Esempio, Parti di Jeans usati nei Progetti. Hendo è sempre alla ricerca di nuovi Materiali sostenibili. Dove ha trovato anche su un vecchio Metodo, nel loro paese, i nomi di Mutuba. Il cosiddetto Baumrindenvlies considerato il più antico Tessuto della Storia dell’Umanità. È cresciuto naturalmente dalla Corteccia dell’albero del Fico. Mutuba ed era la prima volta che il Monarca del Regno di Buganda riservati. Nella tromba delle Scale del Kunstgewerbemuseums dipende da una gigantesca distesa di Mutuba-Fascia. Hendo usato qualcosa di rigido, lederartige Materiale per le loro folte Bozze. Si uniscono così in Bellezza e Tradizione millenaria di un Design contemporaneo, dall’Africa.

Guarda il Video 01:34 Parti

Africa in Passerella

Inviare Facebook Twitter google+, Tumblr VZ Xing Newsvine Digg

Permalink : https://p.dw.com/p/3Nr9a

Moda dall’Africa in Passerella