Femminilità dall’Africa a Berlino

0
57

Otto Fondatrici, Ghana, Kenya, sud africa and sono attualmente a Berlino, per reti e di imparare. Il suo Obiettivo: l’Africa deve digitale sono.

Si tratta di un più pomposo Costruzione Berlino Viale Kurfürstendamm. Tirare fuori grigie Nuvole di pioggia, all’interno al Piano quinto parlare di otto Computerwissenschaftlerinnen e Ingegneri, africani e Start-up degli Ecosistemi e contribuire alla Digitalizzazione del Continente di sviluppo.

Nell’Ambito del Programma “Female Tech Business in Africa” parlare le vostre Sfide. Vogliono ampliare le loro Reti, lo scambio di Esperienze e l’altro Fondatore e possibili Investitori incontro. Il Programma è finanziato dal Ministero federale per la Cooperazione economica e lo Sviluppo (BMZ).

C’è Naadiya Moosajee, Cofondatrice di WomEng dal sud africa. Si è Bauingenieurin e ha WomEng una Piattaforma costruita, Donne in Ingenieursberufen assiste e per la ricerca di Lavoro aiuta.

“Abbiamo una Piattaforma per Ingegneri”, racconta con orgoglio e sottolinea che WomEng già in 22 Paesi. La Consulenza alle Imprese, è una di queste.

Ben addestrati

Moosajee, anche un Master come Transportingenieurin ha, è convinto che è proprio in Africa molti ben addestrati e Donne di talento ci sono. Ma questi Talenti, bisogna che le Aziende spesso solo da scoprire “È necessario Recruitingstrategien cambiare per Ingegneri più attraente per essere”, ha detto in un’Intervista con il DW.

Anche dalla Rivista STATUNITENSE Forbes, una delle “Top 20 Young Power Women in Africa” è stato premiato, come ci racconta, invece, no. Il tuo Aspetto è gentile e umile.

Naadiya Moosajee dal sud africa aiuta Ingegneri per la ricerca di Lavoro

A Berlino vuole dalle Esperienze di altri Imprenditori imparare. È importante per voi, come Fondatrice di Capitale di rischio viene. “Raccogliere soldi è un Problema per molte donne Fondatrici”, dice.

Il Programma per gli africani Fondatrici di enpact e. V. organizzato, una organizzazione Non Governativa (ONG), la Società tedesca per la Cooperazione Internazionale (GIZ) è supportato. Berlino è anche in Africa come un Centro per i giovani Imprenditori potresti conoscere.

Troppo piccolo per gli Investitori?

Questo Pomeriggio incontro africani Imprenditrici Mali Albero, la WLOUNGE a Berlino, ha fondato una Rete di Business e Tecnologia, con Focus su Donne e di Inclusione.

Si racconta che le Start-up delle Donne spesso sono piccoli, per i venture capitalist interesse. “I venture capitalist partenza non piace il loro comfort zone”, dice ridendo. “Ma si deve educare. Non bisogna dimenticare che la Tecnologia è il Futuro.”

Margaret Mutheu dal Kenya è la Piattaforma “1millionstartups” per l’africa Orientale competente

L’africa è nel mezzo di una Trasformazione digitale, inoltre, gli Esperti concordano. AfroBarometer, un panafrikanisches Rete di ricerca, ha rilevato che nel Continente africano Reti di telefonia mobile negli ultimi dieci Anni, quasi un Quarto sono cresciuti e in modo più veloce, come di tutte le altre principali Aree dell’Infrastruttura.

Sogni di vita

Africano Fondatrici offre la Digitalizzazione delle Possibilità del tutto nuove. La Kenianerin Margaret Mutheu è Parte della Comunità globale “1MillionStartups”, che con le loro Imprese alla Sostenibilità delle Nazioni Unite oriented.

Mutheu è Computerwissenschaftlerin e “1MillionStartups” per l’africa Orientale competente. “Le imprenditrici spesso lavorano nel settore dei Servizi, si creano Posti di lavoro, ma hanno Problemi di Finanziamento”, ha detto. “E spesso non conoscono il valore di Mercato dei loro Servizi.”

Attualmente sta costruendo Mutheu una Start-up Centro. Si assiste Fondatrici, con il suo piccolo Team, molto di esecuzione digital. “Ho sognato di essere Imprenditrice di essere”, dice, ” e i suoi Occhi brillano. “Ora vivo il mio Sogno”.