Consenti e fiducia

0
61

Dio, ci porta“: un Psalmvers dal Necrologio della sua Vicina si muove Dr. Christine Hober della Chiesa cattolica. Quando si lascia un Destino nella Fiducia in Dio realmente?

“Dio, che ci sostiene e la nostra Guida”: Quando è il Momento, i Dubbi e le Domande nelle Mani di Dio per realizzare il proprio Destino nella Fiducia in Dio?

Sulla mia Passeggiata mattutina con la mia Cagna, mi capita ultimamente quotidianamente con i nostri Vicini di casa. Bernhard saluta sempre cordiale, è sempre accessibile e mai di cattivo umore. Per questo ammiro di lui, perché Bernhard trasporta un Carico pesante: Oltre al suo Lavoro, accompagna sua Moglie Sabine, che dopo la sua diagnosi di cancro solo poco Tempo per la Vita rimane, inoltre, si prende cura di lui con amore per i Figli.

Alcune Settimane più tardi scopro che il Giornale Sabine Necrologio con il Titolo: “Benedetto il Signore Giorno per Giorno, ci porta a Dio, la nostra Guida è.” Questo Versetto del Salmo 68 riflette la Fiducia e la serena Fiducia, a causa del quale ho Bernhard ho sempre ammirato. Al Centro della Vita di un tale Destino coraggio di accettare, tanto più che i Bambini la loro Strada senza la Compagnia di sua Madre deve andare – mi sembra difficile che si possa immaginare…

Più fedeli Serenità

“Benedetto il Signore, giorno per Giorno…” – mi sento profondamente imbarazzato e mi chiedo, quando io in realtà da ultimo, il Signore, ho celebrato giorno per Giorno, non è sicuro. Anche se ho tutte le ragioni per farlo avrebbe dovuto. Ma ogni tanto mi lascio dai ricorrenti, a volte semplicemente fastidiosi Problemi della mia normale vita Quotidiana della Traccia portare, con una Porzione di creditori, di Serenità, di certo più facile da sopportare sarebbero.

“Benedetto il Signore Giorno per Giorno, ci porta a Dio, la nostra Guida è.” Nella Bibbia è scritto alla Fine di questo Versetto, “Sela”. Nei Salmi dell’Antico Testamento “Sela” per un spesso ricorrente Sonori, nel Canto come Indicazione di un Ruhepunktes viene interpretata o la campanella di chiusura di una Strofa segnato. “… il Dio, il nostro Aiuto è, sela”, cioè non meno di: dobbiamo avere fiducia che Dio è al nostro fianco. Questa Psalmvers ci invita a riflettere: il Tempo, il punto Interrogativo e il Tempo delle nostre Domande a Dio è finita. Perché Dio ci porta, Dio è il nostro Aiuto, così formulato, è questo Salmo di Davide, probabilmente tra i più antichi del vecchio testamento Salmi appartiene. Un Salmo, una vasta Lode a Dio e le sue Azioni, per il Contenuto, e di cui dice che “il Signore Dio” può uscire “dalla Morte” (68,21).

“Benedetto il Signore Giorno per Giorno, ci porta a Dio, il nostro Aiuto è” – le Parole di questo Salmo mi accompagnano ora ogni Mattina sul mio Cammino con la mia Cagna. Naturalmente, mi capita a volte anche Bernardo di nuovo e parlo di lui, Traueranzeige a. Egli racconta, perché Sabine questo Salmo ha scelto e che la Strada per il rapporto di fiducia e di Cadere per entrambi con molti punti interrogativi marchio. Perché proprio a Sabine, perché di questa terribile Malattia, perché tutto – perché proprio lei e la sua Famiglia un tale peso di identità. Ma Sabine nella Fede radicata stato, l’ho aiutata, le loro Domande e i Dubbi, a un certo punto nelle Mani di Dio e il suo Destino nella Fiducia riposta in lui da accettare. La Lingua poetica dei Salmi ho Sabine sempre piaciuta e nella Lettura dei Salmi ho la Forza e trovato la Pace.

Fiducia, Fiducia e Serenità che dona

A un certo punto era poi il Momento del punto Interrogativo passato è stata: questo è stato il Momento in cui ha deciso di non ulteriori Terapia a fare di più. Un Trattamento con i soliti effetti Collaterali negativi e gli effetti Collaterali avrebbe tutta la loro Forza e la Concentrazione per un limitato periodo di tempo di Sopravvivenza richiesto. La Possibilità di introspezione, di una coscienza di Sé Aussöhnens con la loro Vita e con Dio, e poi, forse, non era più possibile. Sabine voleva essere preparato a quello che nell’Ora della Morte e al di là della Morte atteso. La vostra Fiducia nel fatto che Dio porta la Speranza di una Vita dopo la Morte, hanno il loro infine, la Fiducia e Serenità donata a pregare: “sia Benedetto il Signore Giorno per Giorno, ci porta a Dio, la nostra Guida è.”

 

Christine Hober, dottore in Teologia, lavora come Lettrice e Scrittrice. Vive a Bonn, è sposato e ha due Figli.

 

 

 

 

Responsabilità editoriale: Martin Korden Cattolico Hörfunkbeauftragter, e Alfred Herrmann